Bis sfiorato

Imola Rugby ad un passo dalla clamorosa doppia vittoria in campionato, dopo il successo contro Formigine
17.02.2020 15:54 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Bis sfiorato

Serie B, Giornata 12
IMOLA RUGBY vs LIVORNO RUGBY 26-31 (19-26)
Imola: Scalerandi (13’ pttiozzo); Polidori, Donattini, Ferretti, Casolini; Bianconcini, Carli; Giangregorio, Ugolini (36’ ptmonduzzi), Romano (cap.); Olivato F. (26’ st Sabbioni), Olivato R.; Ricci, Calderan, Pilani. A disp.Modeni, Monterisi, Salvatori. All. Stefano Raffin.
Livorno Rugby: Canepa; Freschi (37’ st Vellutini), Menicucci, Merani (cap.), Meini; gesisi., Zannoni N.; Mernone, Scrocco (20’ st Berthomier), Bottari; Castellani (30’ Pardini), gragnanigia. (37’ st Mazzocca); Ravalle, Campanile T. (1’ st Bufalini), Ciapparelli G. All. Michele Ceccherini (squalificato; in panchina Stefano Gesi). ARBITRO: Marco Spirito di Prato.

Marcatori: 6’ pt Pilani - non trasformata, 11’ Zannoni N. - trasformazione Canepa, 15’ pt. Casolini- trasformazione Tiozzo, 20’pt Donattini- trasformazione Tiozzo, 25’pt Meini - non trasformata, 30’pt Mernone - trasformazione Canepa, 37’pt Merani - non trasformata; 16’ st Polidori - trasformazione Tiozzo, 39’st Menicucci - non trasformata.

L’Imola Rugby sfiora l’impresa della doppia vittoria consecutiva, cedendo nel finale al Livorno Rugby 26-31. I toscani sono a quota 9 successi su 11 incontri disputati. Imola inoltre porta a casa due punti di grande importanza per la classifica (grazie al bonus offensivo e ad uno scarto inferiore alle sette lunghezze), che permettono di allungare ulteriormente sul fanalino di coda Formigine

La cronaca

Prima frazione scoppiettante, ricca di continui sorpassi e controsorpassi. Pilani va in meta ma senza trasformazione, 5’ dopo Zannoni e Canepa confezionano il primo vantaggio ospite, ma è Imola a vestire i panni della protagonista e a metà frazione si trova avanti sul 19 a 7. Complice un calo fisico dei rossoblù, Livorno sale decisamente di tono, dimostrando una grande qualità che ha permesso di essere la seconda forza del girone (dopo Firenze): in un amen, i labronici firmano tre mete e vanno a riposo sul 26 a 19. Ad inizio ripresa, l’ala di casa Polidori trova il pareggio, infondendo grande coraggio nei suoi, che se la giocano alla pari anche per larga parte della ripresa. Proprio sul finire di gara, ecco la beffa per Romano e compagni: al 39’ infatti Menicucci trova la meta (non trasformata) che regala un successo insperato a Livorno, che centra così la quinta vittoria esterna della propria stagione. A Imola, ancora una volta, restano i rimpianti, per non essere riusciti a concretizzare al massimo una bella prestazione, rimandando ancora la prima gioia casalinga di questa stagione.

ALTRI RISULTATI: Jesi – Modena 35-33 (5-2); Florentia – Parma’31 41-13 (5-0), Imola – Livorno 26-31 (2-5), Amatori Valorugby cadetto – CUS Siena 50-0 (5-0), Lions Amaranto Livorno – Capitolina Roma cadetta 22-19 (4-1). Riposava il Formigine.

CLASSIFICA: Florentia 54 p.; Livorno 44; Modena 43; Valorugby cadetta 35; Jesi 28; Lions Livorno 27; Capitolina cadetta 25; Rugby Parma 20; Cus Siena 16; IMOLA RUGBY 14; Highlanders Formigine* 3. *una partita in meno