Domata la Fiorentina

Un pareggio poteva bastare ed un pareggio è arrivato per i Redskins che ora hanno l'obiettivo playoff ad un passo
 di Carlo Dall'Aglio articolo letto 105 volte
Fonte: Redskins Imola

REDSKINS-FIORENTINA 5-6 (10°); 2-1

 

Domenica 9 luglio era considerato lo spartiacque della stagione imolese: lo scontro diretto con la seconda della classe valeva mezzo campionato. Tant’è che un pareggio era considerato un buon risultato alla vigilia. E pareggio è stato.

Il caldo soffocante registrato al campo della Tozzona fa da cornice alla gara dei Redskins contro la Fiorentina che lascia invariata la classifica con le due in vetta avvantaggiate anche dai risultati degli altri campi.

La cronaca vede, al mattino Imola andare in vantaggio 2-0 con un ottimo Turrini ( ip 6.2; r 2; er 2; h 6; bb 1; hp 3; bk 1; k 4) che tiene bene fino al 6°. Nell'inning successivo, però, dopo un K ed un'eliminazione 1-3, subisce una valida e colpisce il battitore. Non viene sostituito, ma colpendo un altro battitore permette agli ospiti di riempire le basi. Con Freddi (ip 0.0; bb 2) entrano i punti del pareggio per due basi ball. Quindi l’infortunio di Turrini fa spazio all'esordio di Anselmi (ip 0.1; r 1; er 1; bb 2; k 1) che chiude l'inning con un K.

Nonostante Imola avesse ristabilito le distanze, anche Anselmi concede due basi e subito un punto, forse non a suo agio per un esordio in un incontro così importante.

Grendene (L; ip 3; r 3; er 3; h 3; bb 1; hp 1; wp 1; k 3) parte bene ma ad un out dalla vittoria subisce un doppio da Bonilla che permette al velocissimo esterno sinistro viola di segnare il pareggio.

All'extrainning con Pinto in seconda e Monari in prima, dopo aver eliminato al piatto il pericoloso Bindi (3/5), prima un WP poi un HP concedono due punti senza valide agli avversari, recuperati solo in parte dall'ultimo assalto rossoblù per il 5-6 finale.

Tutto questo nonostante i Redskins abbiano battuto di più: Focchi a 3/5 con un doppio, A.D'Amico 2/5 con un doppio, L.Sosa 2/4 e singoli di Tanesini, Angrisano Gnudi, Poli e Coroli.

Inizio posticipato al pomeriggio con un  Salas (w; ip 9; r 1; er 1; h 10; bb 3; wp 1; k 12) un po' meno incisivo e la novità Ribeiro (ip 6; r 1; er 0; h 7; bb 3; k 6) sul monte viola. Primo inning e 1-1, poi lunga serie di zeri fino al 7° quando Tanesini viene graziato da una facile eliminazione in foul, batte valido a sinistra e arriva di misura a casa per il doppio di Juampy Angrisano. Sul mound intanto sale Perez (L; ip 2; r 1; er 0; h 2; k 3) che chiude l'8° con tre K.

Salas effettua due eliminazioni al piatto ma subisce tre valide da Andreini, Gozzini e Varrà. L'esterno destro corre a casa, si lancia sul piatto mentre la pallina è nelle mani di Angrisano e l'arbitro chiama out per la felicità dei Redskins e le dure proteste dei toscani.

A dir la verità anche a molti tifosi romagnoli il corridore è parso salvo ma l'arbitro, proteso sul piatto, ha certamente potuto osservare meglio l’azione. Con la mazza il “vecchio” Pinto per i toscani chiude a 3/4 mentre per i Redskins lo imita Angrisano con due doppi, Tanesini a 2/3 e hit per Gnudi, Gelli, Poli e Coroli. Ed ecco servito il 2-1 finale.

Ora i Redskins dovranno stare attenti all’insidiosa trasferta di Modena, per non vanificare il buon vantaggio in classifica.

 

Risultati : Godo-Modena 6-1  2-0; Verona-Ronchi 10-8  7-8 (10°);  Redskins-Fiorentina 5-6 (10°)  2-1; Castenaso-A's Bologna 6-5  5-6 (11°).

 

Classifica : Redskins 708 (17-7); Fiorentina 625 (15-9); Ronchi, Modena 542 (13-11); Castenaso 500 (12-12); A's Bologna, Verona 417 (10-14); Godo 250 (6-18).

 

Prossimo turno : A's Bologna-Verona; Ronchi-Godo; Modena-Redskins; Fiorentina-Castenaso.