Imola Rugby corsara a Bologna

I rossoblu vincono la terza gara consecutiva in trasferta

20.11.2018 12:27 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 43 volte
Fonte: Imola Rugby
Imola Rugby corsara a Bologna

Bologna 1928 vs Imola Rugby  29-50 (3 -31)

Imola Rugby: Bianconcini, Rafellini, Sermenghi, Ferretti, Casolini, Scalerandi, Minoccari, Calderan, Romano (cap), Zimari, Sabbioni, Maiardi, Ottavi, Poppa, Marabini. All. Sermernghi. A disp. Ferrari, Pilani, Giacomoni, Santunione, Monterisi, Olivato R, Russo.

Con un pesante 50-28, l’Imola Rugby supera a domicilio i cugini del Bologna. Questo successo permette ai ragazzi di Sermenghi di continuare la propria rincorsa su Formigine, che continua inarrestabile a vincere ogni weekend, dall’alto del primo posto.

Primo tempo superlativo a Bologna, a fronte di una ripresa caratterizzata da tanti cali di concentrazione che hanno permesso ai padroni di casa di riaprire una partita che sembrava già chiusa.

Nei 40’ iniziali, infatti, Imola ha dominato in lungo e in largo (Bologna entra nella red zone ospite solo 2 volte), segnando ben 5 mete ad opera di Rafellini (7’), Scalerandi (11’), Calderan (16’ e 29’) e Casolini (41’), concedendo agli emiliani soltanto tre punti. Nella ripresa, Sermenghi opta per qualche soluzione in uscita dalla panchina, i suoi ragazzi faticano a digerire il nuovo assetto e Bologna ne approfitta, trovando ben 4 mete in 30’ che riaprono inaspettatamente la contesa. Ma proprio nei 10’ finali, i rossoblu sono bravi a reagire e a trovare le mete della sicurezza di Bianconcini e Sermenghi, che regalano a Imola una vittoria meritata.

 “Abbiamo visto una bella Imola soprattutto nel primo tempo-commenta il presidente Massimo Villa- con un gioco veloce e una difesa molto aggressiva. Peccato per il calo di concentrazione nel secondo tempo che poteva costare molto caro”. 

 

Tabellino

Primo Tempo

7’ meta Rafellini- non trasformata (0-5)

11’ meta Scalerandi- non trasformata (0-10)

14’ calcio di punizione trasformato per Bologna (3-10)

16’ meta Calderan-trasformata da Scalerandi (3-17)

29’ meta Calderan- trasformata da Scalerandi (3-24)

41’ meta Casolini- trasformata da Bianconcini (3-31)

Secondo tempo

5’ meta Bologna- trasformata (10- 31)

16’ meta Bologna- non trasformata  (15-31)

20’ meta Giacomoni- non trasformata (15-36)

23’ meta Bologna trasformata (22-36)

26’ meta Bologna- trasformata (29-36)

29’ meta Bianconcini- trasformata da Bianconcini (29-43)

36’ meta Sermenghi- trasformata da Bianconcini (29-50)