Marco Masi racconta i suoi Ravens

Il coach imolese analizza l'avvio spettacolare dei Ravens Imola
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 131 volte
Fonte: Ravens Imola
Ravens Imola
Ravens Imola

I Ravens Imola sono giunti al giro di boa del campionato di terza divisione nazionale: avendo conquistato tre vittorie in altrettante gare, i neroviola si ergono al ruolo di assoluti protagonisti del girone.

Coach Marco Masi è uno dei principali artefici di questo inizio di stagione folgorante dei Ravens Imola. Quali sono i punti di forza della tua squadra griffata 2017/2018 che sta dominando il girone?

“Quest'anno abbiamo la fortuna di lavorare con una squadra giovanissima e piena di entusiasmo, l'età media in attacco è di 21 anni, i ragazzi stanno lavorando duramente per migliorarsi ad ogni allenamento. Un altro punto chiave è stato  ampliare il coaching staff con allenatori professionali che stanno dando il massimo per far crescere questi ragazzi”.

Le fortune della squadra ruotano attorno ad una solida difesa e ad una fase offensiva impressionante:

“Anche se c'è ancora davvero tanto da lavorare fino ad ora i ragazzi si sono fatti trovare sempre pronti. La difesa ha dimostrato di essere a buon punto anche se qualche infortunio di troppo ci ha indeboliti nell'ultima partita. L'attacco invece ha dimostrato di poter eseguire bene gli schemi e di colmare il gap di peso con tecnica e velocità”.

In ogni caso, il duro lavoro in allenamento ha portato i suoi frutti in campo:

“Abbiamo ragazzi che lavorano bene e che hanno fame di touchdown. L'arrivo di Brian Labarile ci permette di colpire con lanci lunghi e la forma fisica di Cattabriga e Cannata ci rendono molto solidi nelle corse”.

A chi vuoi dedicare queste prime tre vittorie?

“Queste 3 vittorie le voglio dedicare in primis alla mia morosa per la pazienza di avere un uomo che passa ore e ore davanti a filmati e computer, ai miei assistent coach per l'immenso lavoro che stanno facendo e ai ragazzi dei che stanno giocando in prima divisione e in America”.