Faenza in semifinale

Si alza il sipario sulla semifinale: Rekico nella tana di Omegna
10.05.2019 10:42 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Raggisolaris Faenza
Mattia Zampa
Mattia Zampa

Serviranno 3 vittorie nella serie contro la Paffoni Omegna, alla Rekico Faenza di coach Friso per centrare una storica finale di playoff per la promozione in serie A2 (per poi sfidare la vincente tra Urania Milano e Fiorentina).

Non saranno certamente facili da ottenere, perché il PalaBattisti di Verbania è certamente una tana ostica da espugnare.

Sabato 11 maggio gara1, martedì 14 gara2 ancora a Verbania, mentre la serie si sposterà al PalaCattani giovedì 16 maggio alle 20,30 per gara3.

Eventuale gara4, sempre a Faenza domenica 19 maggio alle 18,00. Gara5, ovviamente eventuale, decreterà forzatamente la finalista mercoledì 22 maggio alle 20,30.

Omegna cerca di tornare in serie A2 da dove manca dalla fine della stagione 2015/16. I piemontesi sono tra i favoriti per la promozione, avendo conquistato il primo posto nel girone A dopo un lungo duello con Piombino e Firenze e superando San Vendemiano nei quarti di finale con un netto 2-0. Coach Ghizzinardi dispone di un organico completo in ogni reparto che fa della difesa la sua arma in più. Anche l’esperienza è una delle doti di Omegna, avendo giocatori come Marco Arrigoni, Santiago Bruno e Carlo Cantone che hanno vinto molti campionati di serie B giocando da protagonisti. Il miglior realizzatore è il pivot Jacopo Balanzoni, che sta viaggiando a 17 punti di media nei play off, fulcro del gioco e perfetto in coppia con Marco Arrigoni (11.5 punti) visto qualche anno fa in maglia Pallacanestro 2.015 Forlì, club con cui vinse la serie B.

Le parole del general manager Andrea Baccarini: “La semifinale è un grande obiettivo raggiunto per la nostra società e rappresenta un ulteriore step nella nostra crescita. Dopo averla sfiorata nelle ultime due stagioni, questa volta siamo riusciti a centrarla, pur complicandoci la vita nel secondo tempo con San Miniato in gara 3, quando abbiamo vanificato un vantaggio di oltre venti punti, avendo un blocco soprattutto a livello mentale. Decisiva è stata la spinta del pubblico del PalaCattani ed infatti è stato fondamentale essere arrivati quarti, perchè abbiamo avuto il fattore campo a favore in una serie molto dura: non è un caso che nel girone A e B si siano qualificate tutte le prime quattro.

Arriviamo alla semifinale con Omegna con grande entusiasmo e con la testa libera da ogni tipo di pressione. Affrontiamo la squadra che ha vinto la Coppa Italia due mesi fa e sappiamo che ha un organico davvero competitivo: cercheremo di affrontarla nella maniera migliore, con quello spirito che ci ha permesso di disputare una stagione molto positiva. Inoltre per la prima volta giocheremo una serie play off al meglio delle cinque gare e questo sarà un ulteriore stimolo.

Come sempre potremo contare sul sostegno dei nostri tifosi: ci hanno sempre seguiti ad ogni trasferta e verranno a sostenerci anche in questa occasione nonostante Verbania sia molto lontana da Faenza”.