Il saluto di Vincenzo Esposito

Vince Pistoia, ma gli applausi dei tifosi biancorossi sono tutti per il giocatore simbolo della storia dell'Andrea Costa
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 103 volte
Fonte: Andrea Costa Basket
Il Sindaco Manca con Esposito
Il Sindaco Manca con Esposito

47° Trofeo Andrea Costa - 2° Memorial Gianni Mita

 

Andrea Costa Imola Basket - Pistoia 2000 68-82
(18-22; 38-44; 54-65) 

IMOLA: Bastoni 4, Wiltshire, Turrini ne, Alviti 7, Maggioli 10, Cai, Wilson 17, Prato 11, Toffali 6, Rossi 5, Penna 5, Simioni 3. All. Cavina

PISTOIA: Moore, Bianchi 2, Barbon 10, McGee 19, Popov, Laquintana 6, Mian 12, Gaspardo 18, Bond ne, Onvoha 7, Magro 8, Kennedy ne. All: Esposito

 

E’ considerato da tutti i tifosi biancorossi il simbolo dell’Andrea Costa nei suoi primi 50 anni di storia. La società è stata capace di organizzare un’amichevole di lusso sia perché ha portato al PalaRuggi una formazione che milita in Serie A1, sia perché ha offerto a tutti i tifosi un regalo clamoroso: l’abbraccio di Imola a Vincenzo Esposito, ora allenatore di Pistoia.

Atmosfera emozionante al Ruggi per la guardia casertana, prima della gara valevole per il 47° Trofeo Andrea Costa - 2° Memorial Gianni Mita.

I premi vengono assegnati a Pistoia come vincitrice, Raphael Gaspardo come miglior giocatore e Lorenzo Penna come miglior Under 22.

Imola nonostante la doppia assenza di Bell e Gasparin, tenuti a riposo dopo gli acciacchi rimediati lo scorso weekend al Torneo di Lugo, non cede sotto i colpi di Gaspardo e McGee (33 punti in due) ed arriva all’ultimo intervallo breve sul 54-65.