La Virtus cede con Rimini

Nell'importante scrimmage contro la Rinascita Basket Rimini, i gialloneri partono malissimo e non riescono a recuperare
19.09.2018 00:00 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 47 volte
Fonte: Virtus Imola
Samuel Dal Fiume
Samuel Dal Fiume

Amichevole

VIRTUS IMOLA - RINASCITA BASKET RIMINI 61-83

(parziali 5-25 / 18-14 / 16-30 / 22-14)

Imola: Dalpozzo 4,  Dal Fiume 3, D’Avino ne, Turrini ne, Aglio 12, Magagnoli 9, Percan 17, Murati 5, Casadei ne, Giuliani 6, Zani ne, Nucci ne, Righini ne, Zhytaryuk 5. All: Tassinari

RBR: Rivali 3, Bedetti F. 17, Bedetti L. 16, Dini 14, Broglia 13, Bianchi 8, Pesaresi, Ramilli 2, Vandi, Saponi 10, Chiari ne. All. Bernardi

 

La Virtus cede 61-83, in casa, contro la Rinascita Basket Rimini nello scrimmage del PalaRuggi. Il gap è riconducibile soprattutto al primo quarto che i gialloneri, in pratica, non giocano, mancando completamente l’approccio al match: il 5-25 chiaramente influenza l’inerzia complessiva del match, ma la Virtus ha il merito di vincere due quarti contro un avversario davvero impegnativo da affrontare per la categoria.

Per di più coach Tassinari è costretto a rotazioni limitate in quanto Alessandro Nucci e Riccardo Zani si siedono in panchina per alcuni dolori fisici in via di valutazione. Anche Sam Dal Fiume gioca buona parte del match nonostante un fastidio che sarà da verificare nei prossimi giorni.

 

Inizio shock della Virtus che non ingrana nulla di quanto previsto, ritrovandosi sotto 0-18 dopo 5’ di gioco. E’ il canestro di Giuliani a spezzare il momento terribile imolese al 5’40”. Poco da commentare anche negli ultimi minuti, a parte la bella tripla di Magagnoli. Il pressing altissimo ordinato da coach Bernardi premia i riminesi che mandano completamente fuori giri la manovra locale. Il 5-25 con cui si azzera il tabellone è alquanto deludente per i gialloneri.

 

Al rientro in campo è la tripla di Samuel Dal Fiume a regalare il primo vantaggio della serata alla Virtus (5-4 dopo 1’40”). I gialloneri cominciano a giocare con i propri ritmi e, nonostante un po’ di affanno per l’ennesimo break di pressing alto degli ospiti, riescono a mantenere qualche punto di vantaggio durante tutto il parziale (10-8) fino alla splendida tripla di Cristian Murati che realizza il 16-12 a 2’30” dall’intervallo lungo.

Il terzo quarto vede Rimini riappropriarsi delle redini del match (4-11 dopo 3’), con la resistenza soprattutto di Aglio e Magagnoli (6 punti nel parziale per l’ala). Il canestro di Giuliani dimezza lo svantaggio sul 12-24 a poco più di 2’ dalla sirena, con gli ospiti in scioltezza verso il 16-30 nel quarto.

Nell’ultimo periodo sale in cattedra Alex Percan che infila 15 punti (sui 22 complessivi della Virtus). Per la Rinascita la guardia croata è pressoché immarcabile negli ultimi 10’ di gioco. I gialloneri scappano 5-0, quindi mantengono il vantaggio (10-3 con la tripla di Aglio al 5’) fino al termine del match che si chiude sul cesto di Dalpozzo ed i liberi di Zhytaryuk.