PalaVerde austero per Imola

L'Andrea Costa non supera l'ostacolo Treviso. Domenica Montegranaro a Imola
11.04.2018 15:04 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 155 volte
Fonte: Andrea Costa
PalaVerde austero per Imola

De Longhi Treviso Basket – Andrea Costa Imola Basket 96-85
(21-25; 45-44; 68-63) 

TREVISO: Brown 22, Sabatini 13, Bruttini 4, Swann 8, Musso 15, Antonutti 21, Poser ne, Imbrò 9, Fantinelli 4, Negri ne, Lombardi. 

IMOLA: Bell 17, Alviti 21, Maggioli 9, Wiltshire ne, Cai ne, Wilson 20,  Gasparin 14, Prato ne, Toffali 4, Rossi, Penna, Simioni. All: Cavina

Non riesce l’impresa all’Andrea Costa che, ancora, esce sconfitta da una trasferta. Il PalaVerde regala emozioni da basket d’altri tempi, da scudetti e coppe. Ma i biancorossi non riescono a tramutare le emozioni in punti.

Imola apre la danze con la tripla di Gasparin che lancia i propri compagni portandoli sul 2-7, fino a che Penna con un assist non serve Alviti che va a schiacciare piazzando così il +7, 2-9. Passano pochi secondi e l’asse trevigiano Imbrò-Sabatini riportano il punteggio in pareggio, 9-9  al 5’, ma è Gasparin che con un canestro più fallo e con una tripla consecutiva riporta i suoi sul +6, 9-15. Treviso non vuole però lasciar scappare i biancorossi e con Antonutti e Swann provano a riaccorciare le distanze ma l’asse Bell-Wilson non perdona e permettono ai biancorossi di chiudere il primo quarto in vantaggio per 21-25. Riapre le danze Toffali con una bomba che amplia il vantaggio dei suoi, 21-27 al 11’.  I ragazzi di Coach Cavina con tanta continuità e forza in difesa riescono a contenere l’avversario e continuando con concentrazione in attacco si portano sul +9 al 14’, 25-34 il punteggio sul tabellone.  Treviso trascinata dalla coppia USA riaccorcia le distanze ma le triple di Bell e Alviti riportano Imola sul +8, 32-40 al 16’. E’ il parziale di 8-2 piazzato dai trevigiani, con qualche fischio arbitrale dubbio, che obbliga Coach Cavina a chiamare time out. Con 13 falli fischiati contro l’Andrea Costa e 7 contro la De Longhi, Treviso riesce ad andare in vantaggio sul finale di secondo quarto: le due formazioni rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 45-44. Imbrò e Alviti riportano in parità le proprie squadre, ma proprio la guardia trevigiana porta i suoi a +5 sulla formazione biancorossa: 55-50 al 25’.  Imola recupera, torna a -1, con un’ottima prova corale sia in difesa che in attacco, nonostante il canestro a tratti sembra stregato, ed è Maggioli con canestro più fallo a segnare proprio il -1, 62-61 al 29’. E’ Antonutti però che riporta i suoi a +7, ma Alviti sullo scadere della sirena di terzo quarto mette il canestro che vale il -5, 68-63 al 30’.  Treviso scappa a +9 trascinata da Antonutti e aiutata dalle due palle perse di Imola nei primi minuti di ultimo quarto, 80-71 al 35’.  Continuano le palle perse in attacco dei biancorossi e Treviso ne approfitta portandosi a +11, 89-78 al 38’. 

E l’inerzia favorisce i veneti che vincono l’incontro.