Virtus game over

Con la sconfitta a Bologna termina il sogno della Virtus Imola di raggiungere la serie B. Avanti fino a 1'30" dalla sirena, i gialloneri sprecano un'occasione d'oro
20.05.2019 12:22 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Virtus Imola
Virtus game over

Serie C Gold
Semifinale Playoff – Gara3
BOLOGNA BASKET – VIRTUS IMOLA 74-69
(parziali: 11-19 / 33-38 / 55-57)
Bologna: Legnani 2, Mazzocchi ne, Polverelli 4, Cortesi 16, Losi 19, Guerri, Fin 7, Antola ne, Fontecchio 24, Tugnoli, Bartolini ne, Folli 2. All: Lolli
Virtus: Dalpozzo 6, Dal Fiume 4, Turrini ne, Nucci 3, Percan 25, Murati ne, Casadei 12, Magagnoli 4, Giuliani ne, Aglio 11, Zani ne, Zhytariuk 4. All: Tassinari
Arbitri: Scaramellini e Forconin

Gara3 premia Bologna Basket e lascia i tifosi e la squadra della Virtus Imola tra le lacrime per l’ennesima occasiona sprecata. Merita certamente la squadra di coach Tassinari, capace di comandare fino a 1’30” dalla sirena finale. Poi i felsinei trovano i cesti decisivi, con Imola che sbaglia i liberi finali.
Un vero peccato per gli oltre 200 tifosi che hanno raggiunto il CSB di Bologna.
Fin e compagni vincono 69-74 e per la Virtus è la fine dei sogni di promozione.
Nella stagione 2019/2020 si ripartirà dalla serie C Gold, che con ogni probabilità sarà unita alla serie C Silver.

La cronaca.
Coach Davide Tassinari manda in campo Percan, Magagnoli, Aglio, Casadei e Zhytariuk. Risponde coach Lolli con Legnani, Fontecchio, Cortesi, Folli e Fin.

Nei primi 2’ non si segna quindi Percan realizza due triple, con Bologna che risonde con Folli, Fontecchio e Cortesi (6-6 dopo 3’20”). Si segna con il contagocce ma a metà frazione Alex Percan segna la sua terza tripla di serata e nell’attacco successivo Zhytariuk allunga sul 13-8 a 4’15” da giocare. Percan è immarcabile in questo frangente: con un recupero palla più contropiede pianta il 15-8 ed il suo punto personale numero 11. Zhytariuk firma il nuovo allungo 17-10 a 2’ dalla prima sirena, con Lolli che ferma il gioco per il primo timeout di serata. Percan prosegue lo show e la Virtus allunga 19-11 a 40” dallo scadere. Il risultato non cambia ed al primo intervallo breve ci si arriva sul 19-11.

Il secondo quarto inizia con Bologna che rosicchia qualcosa nei primi 2’ (19-15), Fa il suo debutto anche Nucci tra i gialloneri. E segna subito dall’arco, al primo tentativo (22-15 a 7’25”). Al CSB è tangibile una tensione d’altri tempi, vista la posta in palio. Aglio in lunetta mantiene 7 lunghezze di margine a 6’50” dalla sirena. Per Bologna è Cortesi a farsi rispettare sotto le plance. Dal Fiume sporca il suo tabellino con una bella incursione. Percan dalla distanza pesca il punto numero 18 per il 31-23 a 4’ dall’intervallo. Pure capitan Dalpozzo appena entrato ha modo di esultare sotto la curva per la tripla del massimo vantaggio (34-25 a 3’30”). Nell’azione successiva arriva il 3°, discusso, fallo di Zhytariuk che deve accomodarsi in panchina. Sul canestro da sotto di Casadei (38-29 a 1’32”) coach Lolli chiama il secondo timeout di serata. Losi e Fin accorciano sul 38-33 a 20” dalla fine. Il primo tempo si chiude proprio sul 38-33, con Bologna Basket che clamorosamente chiude con 0 su 11 nei tiri dalla distanza, mentre la Virtus ne firma 6, di cui 4 con Alex Percan.

Aglio e Dal Fiume bagnano il secondo tempo con la Virtus di nuovo avanti 42-33 dopo 1’ di gioco. Caasdei finalizza il contropiede coast to coast di Percan, mentre i bolognesi continuano a litigare col ferro nel tiro da lontano (44-33 dopo 2’). Lolli chiama ancora timeout al 3’ sul fallo difensivo di Losi, prima dei liberi di Casadei che fa 1/2 (45-33). La difesa imolese è devastante in questo frangente: Al 4’ del terzo quarto arriva la prima tripla della serata del Bologna Basket con Losi per il 45-36. Percan replica a Fontecchio e la virtus resta sul +9 (47-38 a 4’55”). Per gli ospiti rientra in campo anche Zhytariuk che però deve uscire subito per il 4° fallo personale. Fontecchio intanto dalla lunetta riporta sotto Bologna sul 47-44. Il CSB è una bolgia. Dopo il timeout di coach Tassinari, Casadei spara la tripla che sblocca l’attacco imolese dopo un break di 2-11. Ora la Virtus comanda 50-44 a 3’ dalla sirena. Cortesi segna dall’arco il 51-49 e dall’altra parte Nucci litiga col ferro. Nella transizione ancora Simone Cortesi si erge da protagonista con la seconda tripla in 20” che lancia Bologna avanti (51-52) per la seconda volta nel match (dopo il 0-2 in apertura di Folli). Tassinari ferma l’inerzia con il timeout a 2’ esatti dall’ultimo intervallo. Magagnoli dall’angolo e Polverelli da sotto (53-54). Quindi lo stesso Polverelli dalla lunetta (53-55) e dall’altra parte Casadei, sempre dalla linea della carità firma il 55-55 a 30” da giocare. Percan allo scadere si alza per il 57-55 con cui ci si ferma per l’ultimo intervallo breve.

Aglio segna il nuovo +4 Imola in apertura di ultimo quarto. Il numero da giocoliere di Casadei in penetrazione replica al tap-in di Fontecchio (61-59 al 2’). Dopo una lunga ed elaborata azione capitan Dalpozzo pesca una tripla pazzesca dall’angolo, quindi la difesa recupera palla ed Aglio in poderoso contropiede segna il 66-59 a 5’54”, con conseguente timeout bolognese. La bolgia al CSB è totale, con i tantissimi tifosi virtussini a trascinare i gialloneri verso un’impresa. La difesa imolese è un muro e recupera il terzo pallone consecutivo rilanciando l’attacco. Aglio e Losi segnano per il 68-62 a 4’ dalla fine. Errore in attacco per Casadei, subito punito da una tripla in transizione di Losi che firma il 68-65 a 3’05” con immediato timeout di coach Tassinari. Per gli ultimi minuti rientra Zhytariuk che subisce la stoppata di Cortesi, quindi Losi si butta in penetrazione realizzando canestro e subendo fallo (68-67). Si arriva con qualche errore da ambo le parti agli ultimi 2’. Il palazzetto vibra. Fallo di Aglio su Cortesi, errore di Cortesi, quindi in attacco Zhytariuk perde palla su un numero difensivo di Legnani. A 1’32” il punteggio vede Imola avanti 68-67. Magagnoli ruba palla, ma Imola la perde. Fontecchio realizza il sorpasso. Dall’altra parte Imola sbaglia ancora e a 36” da giocare la palla è rossoblu. Fin da tre punti porta sul +4 Bologna a 17” (68-72). Magagnoli a 10” subisce fallo nel tiro da 3 e va tre volte dalla lunetta: Fa 0 su 3 e palla a Bologna. Rimessa dei locali, ma Aglio intercetta il pallone a metà campo con fallo di Fin: Aglio fa 1 su 2 e immediato time out per i locali. A 7” dalla sirena Imola insegue 69-72, con Casadei che lascia il campo dolorante. Si riprende con una tensione clamorosa. Sulla rimessa Dalpozzo commette fallo su Losi che nei liberi porta avanti i suoi sul 69-74, inutile l’ultimo tentativo di Percan.

Finisce qua la stagione 2018/2019 della Virtus Imola.