Lari e la sua IC Futsal

Il classe 1997 si racconta. Intervista dell’ufficio stampa IC

 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 13 volte
Fonte: IC Futsal
Lari (sulla dx)
Lari (sulla dx)

Si tratta sicuramente di un buon inizio di stagione per Filippo Lari, giovane prospetto al primo anno all’IC Futsal. Il giocatore classe 1997 è infatti uno dei grandi protagonisti della formazione Under 19 della società romagnola, grazie anche all’importante lavoro che sta svolgendo insieme alla prima squadra.

‘’Qui all’IC Futsal mi sto trovando molto bene’’ afferma subito Lari ‘’grazie anche al bel rapporto che ho instaurato con i miei compagni di squadra e con il mister. Certo, all’inizio è stato un attimo difficile perché sono passato da fare 2 allenamenti alla settimana ad essere impegnato quasi ogni giorno ma, una volta che mi sono abituato, posso dire che è davvero tutto ottimo’’.

Ti alleni sia con l’Under 19 che con la prima squadra e, con ambedue le formazioni, scendi in campo quasi ogni fine settimana. Come ti stai trovando con questa importante mole di lavoro da fare?: ’’Mi sento molto bene e già molto migliorato rispetto allo scorso anno. Il doppio allenamento giornaliero mi permette di lavorare ancora di più e, quindi di crescere, grazie anche agli insegnamenti del mister e al lavoro con i compagni di squadra. Con loro si è davvero instaurato un bel rapporto, soprattutto con Saura e Murga’’. 

Visto i diversi post sui social network riguardanti le partite ai videogiochi, come il nuovo Fifa 2017, che fai con Murga, chi è il più bravo tra voi 2?: ‘’(Ride un attimo NDI) È sempre una battaglia con lui, diamo vita a tante belle partite. Diciamo che siamo sullo stesso livello: a volte vinco io, a volte lui’’.

Tornando invece allo sport giocato, hai subito esordito in serie A1 in occasione della prima di campionato sul campo del Pesaro. Che sensazione è stata?: ‘’È stata davvero una grande emozione poter coronare subito questo traguardo. Sono davvero grato al mister per l’opportunità che mi ha concesso’’. La squadra al momento è in piena zona retrocessione: ‘’Stiamo lavorando duro ogni giorno per crescere sotto ogni aspetto e siamo convinti di poter fare sempre meglio. Contro la Came Dosson sappiamo che sarà dura, complice anche l’assenza per squalifica di Ferrugem, ma cercheremo di fare una bella gara’’.

Meglio invece sta andando con l’Under 19, ancora imbattuta in campionato con 3 vittorie in altrettante partite disputate: ‘’Sappiamo di essere una squadra molto forte ma non dobbiamo montarci la testa, anche perché dobbiamo affrontare formazioni importanti come l’Imolese o il Kaos. Dobbiamo impegnarci sempre di più per cercare di continuare su questa strada’’