A Trieste con furore

Che sfida al Nereo Rocco: l’Imolese a caccia dell’impresa in casa della Triestina

30.11.2018 22:32 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 18 volte
Fonte: Imolese
A Trieste con furore

L’Imolese in un tempio del calcio di provincia italiano: il Nereo Rocco di Trieste ospiterà una gara di alta classifica tra Triestina e rossoblu, domani 1 dicembre.

La squadra di mister Pavanel occupa la momento il terzo posto della graduatoria, a -3 dalla capolista Pordenone, grazie a 6 risultati utili consecutivi (3 vittorie e 3 pareggi). I rossoalabardati, che condividono con l’Imolese la storia recente (ripescaggio dalla serie D dopo la vittoria nei play-off, ma con una stagione di anticipo), giocano solitamente con un 4-2-3-1 che prevede Valentini tra i pali, un quartetto difensivo guidato da capitan Lambrughi (6 presenze in serie A e 228 in B, la maggior parte delle quali a Livorno), il duo di mediani composto da Steffè (ex giovanili Inter) e Coletti (che ha appena festeggiato il traguardo delle 400 partite tra i prof), il trio di trequartisti formato da Petrella, Bracaletti e Beccaro, con Procaccio da prima punta in sostituzione del convalescente Granoche. Sicuri indisponibili il centrocampista Maracchi e l’esterno Mensah, in dubbio la presenza del terzino Formiconi.

Tra i rossoblu, tutto a posto invece per quel che riguarda Carraro e Garattoni, che in settimana avevano svolto allenamento differenziato per via di alcuni acciacchi derivanti dall’ultima sfida col Monza. La gara del Nereo Rocco sarà arbitrata da Giovanni Nicoletti della sezione di Catanzaro, coadiuvato dagli assistenti Domenico Fontemurato di Roma 2 e Amir Salama di Ostia Lido.