Playoff contro la Sangiovannese

L'Imolese, seconda della classe, pronta a sfidare i toscani per il passaggio del turno
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 42 volte
Fonte: Francesco Dottori
Playoff contro la Sangiovannese

Adesso è ufficiale: sarà la Sangiovannese a sfidare l'Imolese nella semifinale playoff di domenica al "Romeo Galli". I toscani escono sconfitti da Lentigione per 1-0 e rimangono dunque al quinto posto, mentre i ragazzi di Gadda mandano in archivio il campionato regolare con un bel pareggio in rimonta sul Forlì (2-2): non ne approfitta il Fiorenzuola, che impatta per 1-1 a Montevarchi, e resta dunque quarta in classifica. I due accoppiamenti saranno quindi Imolese-Sangiovannese e Forlì Fiorenzuola, entrambe in gara secca. L'Imolese avrà a disposizione due risultati su tre per passare il turno (in caso di pareggio si andrà ai supplementari, ma non ai rigori, e a prevalere sarà la squadra meglio piazzata in "regular season"), e lo stesso discorso varrebbe per un'ipotetica finale. I grifoni possono ancora sperare nel sogno promozione tramite eventuale ripescaggio, ma innanzitutto dovranno aggiudicarsi gli spareggi per entrare in graduatoria. Già lo scorso anno i rossoblù vinsero i playoff, ma poi non se ne fece nulla: questa volta, in attesa di venire a conoscenza dei requisiti per la domanda di ripescaggio, la storia potrebbe anche essere diversa.
Nel mentre l'ultima partita di campionato ha garantito spettacolo, specie nel primo tempo quando sono stati segnati tutti e quattro i gol che hanno deciso il confronto tra Imolese e Forlì. Il derby in avvio sembra indirizzato verso i galletti, decisamente più motivati dei padroni di casa: i biancorossi si trovano già sullo 0-2 al 20' (in rete Ferri Marini e Graziani), ma la strepitosa doppietta di Belcastro (25', 47' pt) ristabilisce la parità prima dell'intervallo. Nella ripresa da segnalare l'incredibile doppio palo centrato dallo stesso (scatenato) Belcastro, ma il risultato non cambia; con la doppietta di ieri l'ex Viterbese (15 reti in campionato) supera sul filo di lana Ferretti (14) sul trono di miglior marcatore rossoblù. La classifica generale se la aggiudica invece Brunori Sandri (Villabiagio, 23 reti), a chiudere il podio proprio Ferri Marini (20) e Golfo della Pianese (19).

Chiuso il campionato regolare per l'Imolese è il momento di guardare qualche numero: i grifoni, a quota 71 punti, possono vantare il miglior attacco del girone, 72 gol, avendone però subìti decisamente troppi (45) per una squadra di primissima fascia; i rossoblù primeggiano anche nella differernza reti generale (+27) al pari del Rimini capolista. La miglior retroguardia resta quella del Fiorenzuola (32 reti subite).
Infine la lotta salvezza: retrocedono Sansepolcro (che non giocherà i playout), Correggese e Colligiana, allo spareggio Castelvetro e Mezzolara; restano in D Tuttocuoio e Sporting Trestina.
Infine il punto sul prossimo avversario dell'Imolese: la Sangiovannese è una squadra che subisce poco (38 gol incassati) ma che segna altrettanto poco (42 le reti messe a referto). Al di là della sconfitta di Lentigione i biancoazzurri stanno attraversando un ottimo momento, che ha consentito loro di centrare i playoff con un turno di anticipo dopo una grande rimonta sul Villabiagio. Il pericolo numero uno resta bomber Jukic (16 reti), attenzione anche al trequartista Disanto (6) e al difensore Nannini (4). A gennaio, al "Romeo Galli", la sfida era terminata col punteggio di 1-1.