Rossoblu a casa di Caracciolo

Imolese a caccia del colpaccio: sfida alla favorita Feralpisalò

11.12.2018 00:33 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Imolese
Andrea Caracciolo
Andrea Caracciolo

Solo alla seconda giornata di campionato l’Imolese vinse in trasferta (contro la Giana Erminio 2-1), dunque, il viaggio a Salò contro la Feralpi nel turno infrasettimanale (16° di andata) potrebbe dare un’altra svolta alla classifica rossoblu.
Alle 20.30), Valentini e soci sfideranno una delle corazzate del girone che ha come obiettivo unico la promozione in serie B. Scorrendo la rosa dei lombardi non si può che notare come la società in estate non abbia badato a spese, inserendo in organico un fuori categoria come l’ex “Airone” del Brescia Andrea Caracciolo (in carriera 58 reti in serie A e 132 in serie B), i centrocampisti Simone Pesce (oltre 400 presenze tra i professionisti tra Ascoli e Catania, ma non solo) e Fabio Scarsella (già 4 reti in questo campionato), oltre al difensore ex Atalanta Michele Canini (216 gettoni nella massima serie).
L’inizio di stagione dei verdeblu non è stato dei migliori (un punto nelle prime tre gare), ma il tecnico Domenico Toscano è riuscito a riportare in carreggiata i suoi, nonostante sabato sia arrivato un ko nella trasferta di Pesaro (errore evidente del portiere Livieri sul tiro da fuori di Hadziosmanovic). Nel 3-5-2 del tecnico calabrese Caracciolo e Ferretti dovrebbero essere confermati in avanti, nonostante la prestazione non brillantissima di Pesaro, mentre Marchi e Guerra potrebbero entrare a gara in corso. Certa, invece, la presenza di Pesce e Scarsella.
Tutto in regola in casa Imolese: mister Dionisi avrà tutti i giocatori a sua disposizione e potrà schierare dal primo minuto anche il rientrante Luca Belcastro, in rete contro la Virtus Verona. Dirigerà la sfida del «Lino Turina» il signor Mattia Pascarella di Nocera Inferiore (assistenti Pizzi e Tinello).

Alessio Dionisi, allenatore
«Andiamo a giocare in trasferta, contro una squadra forte che viene da una sconfitta. Basterebbe questo ad indicare le difficoltà della partita. Credo che la Feralpisalò abbia, insieme alla Ternana, i valori più importanti di questo campionato, con Caracciolo in primis. Sono convinto, però, che possiamo fare una buona prestazione e metterli in difficoltà. La Feralpi è favorita e avrà l’obbligo di vincere e questo potrebbe anche essere un vantaggio per noi: rispetto alla partita contro la Virtus Verona ci saranno sicuramente più spazi per noi. Sarà una gara bella da giocare: affrontiamo giocatori che fino a pochi anni fa militavano in categorie superiori e un tecnico che la serie C l’ha vinta e ha allenato pure in B. Siamo più giovani: dobbiamo avere più ambizioni e più ritmo di loro. Non abbiamo nulla da perdere, vogliamo ottenere un risultato positivo».