Ultime tappe del Giro d'Italia U23

Ultime emozioni in Rosa. Domani l'arrivo conclusivo a Campo Imperatore.
14.06.2017 10:34 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Giro d'Italia U23 Enel
Joseph Areruya
Joseph Areruya

Il Giro d’Italia Under 23 Enel sta volgendo al termine. Ecco un breve riepilogo di quanto accaduto fino ad oggi nella gara più importante a livello mondiale per le giovani promesse, che ha avuto inizio venerdì scorso ad Imola.

 

2° Tappa

Castellarano – San Valentino di Castellarano di 145,8 km

Un attacco secco ai meno 300 metri dal traguardo ha permesso adAleksandr Riabushenko del Team Palazzago Amaru di aggiudicarsi la seconda tappa del Giro Under 23 Enel con l'arrivo nei pressi della splendida Abazzia di San Valentino a Castellarano. Staccati di soli 2 secondi due dei favoriti per la vittoria finale: Pavel Sivakov e Patrick Müller della Bmc Development Team.

Gli ultimi ad arrendersi Nicola Tivani Peres, campione nazionale argentino in linea e a crononometro, e Nicholas Cianetti che hanno provato a sorprendere il gruppo a meno 10 km dal traguardo per essere ripresi prima dello sprint vincente di Riabushenko.

Classifica di tappa

1. Aleksandr Riabushenko - Team Palazzago Amaru
2. Pavel Sivakov - BMC Development Team +2''
3. Patrick Müller - BMC Development Team +2''

Classifica Generale Maglia Rosa Enel

1. Neilson Powless - Axeon Hagens Berman 
2. Aleksandr Riabushenko - Team Palazzago Amaru +7''
3. Pavel Sivakov - BMC Development Team +13''

Maglie

Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel: Neilson Powless
Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Vodafone: Neilson Powless
Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Friliver Sport: Nicholas Dlamini
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Pirelli: Aleksandr Riabushenko
Maglia Azzurra, leader della Classifica traguardi volanti, sponsorizzata da Gls: Turgis Tanguy

 

3° Tappa

Bagnara di Romagna - Forlì di 140,5 km

La terza tappa non ha tradito le attese e i cinque gran premi della montagna hanno regalato spettacolo lungo i 140 chilometri da Bagnara di Romagna a Forlì. Per tutto il giorno si sono susseguiti scatti, fughe, attacchi e contrattacchi degli atleti in gara. 

Sull’ultimo GPM scappano in 6: Matteo Fabbro, Pavel Sivakov, Mark Padun, Lucas Hamilton, Jai Hindley, Scott Davies. Allo sprint ristretto la spunta l’ucraino Mark Padun su Pavel Sivakov e Scott Davies.

Classifica di tappa

1) Mark Padun – Team Colpack
2) Pavel Sivakov – BMC Development Team
3) Lucas Hamilton – Mitchelton Scott

Classifica Generale Maglia Rosa Enel

1) Pavel Sivakov - BMC Development Team
2) Mark Padun - Team Colpack +2”
3) Lucas Hamilton - Mitchelton Scott +8”

Maglie
Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel: Pavel Sivakov
Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Vodafone: Neilson Powless
Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Friliver Sport: Nicholas Dlamini
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Pirelli: Pavel Sivakov
Maglia Azzurra, leader della Classifica traguardi volanti, sponsorizzata da Gls – Turgis Tanguy

 

4° Tappa 

Forlì - Gabicce mare di 155,5 km

Jasper Philipsen, corridore belga della BMC Development Team, vince la volata sul lungomare di Gabicce. Alle sue spalle l'olandese Fabio Jakobsen della Seg Racing Academy, solo terzo il vincitore di sabato a Castellarano, il bielorusso del Team Palazzago Amaru, Aleksandr Riabushenko. Tappa caratterizzata da una lunga fuga a tre, assorbita a pochi chilometri dall'arrivo.

Classifica di tappa

1. Jasper Philipsen 
2. Fabio Jakobsen 
3. Aleksandr Riabushenko

Classifica Generale Maglia Rosa Enel

1. Sivakov Pavel - BMC Development Team
2. Mark Padun - Colpack +2''
3. Jai Hindley - Mitchelton Scott +12''

Maglie
Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel: Pavel Sivakov
Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Vodafone: Aleksandr Riabushenko
Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Friliver Sport: Nicholas Dlamini
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Pirelli: Pavel Sivakov
Maglia Azzurra, leader della Classifica traguardi volanti, sponsorizzata da Gls: Turgis Tanguy

 

5° Tappa

1° Semitappa Senigallia - Osimo di 87,2 km

2° Semitappa Campocavallo - Campocavallo di 14 km

La prima semitappa della quinta giornata segna un evento storico: la prima vittoria al Giro d'Italia da parte di un corridore ruandese. Il protagonista è Joseph Areruya, del team sudafricano Dimension Data, primo sul traguardo di Osimo. L'azione di Areruya è partita in vista del secondo e ultimo passaggio al GPM del circuito cittadino e gli ha consentito di mantenere i secondi necessari a tener lontani il russo Nikolay Cherkasov e l'australiano Robert Stannard, secondo e terzo al traguardo.

Nella prima parte della giornata interamente dedicata a Michele Scarponi, lo sfortunato ciclista originario di Filottrano, a pochi chilometri da Osimo, non cambiano i primi tre della generale: Maglia Rosa sulle spalle del russo Pavel Sivakov, seguito a due secondi da Mark Padun e a 18 da Jai Hindley. 

Classifica prima semitappa

1. Joseph Areruya - Dimension Data
2. Nikolay Cherkasov – Gazprom +2”
3. Robert Stannard - Mitchelton Scott +3”
Classifica seconda semitappa (ITT)

1. Lucas Hamilton - GreenEDGEconti 17'45" (47,296 km/h)
2. Scott Davies - Team Wiggins +6"
3. Senne Leysen - Lotto Soudal +8"
Classifica Maglia Rosa Enel

1. Pavel Sivakov – BMC Development Team
2. Lucas Hamilton - GreenEDGEconti +14"
3. Scott Davies - Team Wiggins +24"

Maglie
Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel: Pavel Sivakov
Maglia Rossa, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Vodafone: Jasper Philipsen 
Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Friliver Sport: Nicholas Dlamini
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Pirelli: Pavel Sivakov 
Maglia Azzurra, leader della Classifica traguardi volanti, sponsorizzata da Gls: Alvaro Jose Hodeg

 

6° Tappa

Francavilla al mare - Casalincontrada di 133,2 km

Quella odierna sarà una tappa per scalatori con il primo vero arrivo in salita. Il tracciato si trova completamente in Abruzzo, quasi tutto in provincia di Chieti, con sconfinamento in quella di Pescara. Luoghi che offrono la vista, in profusione, di caratteristici scorci panoramici, come quelli della zona dei rilievi sovrastati dal massiccio della Majella, fra i territori delle due province.

Gli ultimi km propongono una strada abbastanza larga quasi tutta in salita e molto impegnativa con punte al 15% e con poche curve. Il rettilineo finale è di 200 metri in leggera salita