Assalto alla capolista

La Pallamano Romagna farà visita alla capolista Cingoli dell'ex Rotaru con la carica delle 3 vittorie consecutive contro Secchia, Parma ed Ambra
15.02.2020 09:55 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Chiarini
Chiarini

La trasferta più difficile per la Pallamano Romagna che scenderà a Cingoli contro la Santarelli capolista e dominatrice del girone B del campionato di serie A2 nazionale.

Ma è una trasferta che arriva nel momento fisico e mentale probabilmente migliore delle ultime due stagioni per i ragazzi di mister Domenico Tassinari, viste le tre clamorose, quasi epiche, vittorie ai danni di Secchia, Parma ed Ambra, tutte formazioni di alta classifica.

Sarà, quindi, una battaglia contro l’ex di turno Alex Rotaru e compagni che stanno puntando alla promozione nella massima serie nazionale, dopo la retrocessione incassata la scorsa stagione.


Le parole di Dario Chiarini, terzino del Romagna:
“Quella contro Ambra è stata una vittoria importante che evidenzia la nostra crescita come squadra perché all’andata non abbiamo avuto una tale striscia positiva, e oltretutto di recente abbiamo sconfitto squadre che sono meglio posizionate in classifica rispetto a noi. Lo scorso weekend abbiamo dato vita ad una partita molto bella e molto combattuta, e nonostante non siamo riusciti ad esprimere un’ottima difesa il nostro attacco ha risposto molto bene alle difficoltà per cui ne abbiamo tratto una grande iniezione di fiducia. Sabato pomeriggio andiamo a giocare in casa della capolista, la squadra meglio preparata del girone, organizzata per salire nella massima serie. Sono coperti in tutti i ruoli e non c’è un ruolo debole pertanto per impedirgli di ottenere gol facili dobbiamo ritrovare compattezza in difesa. Solo così potremo sperare di fare risultato.
Se non giochiamo da squadra non riusciremo mai a competere individualmente contro di loro. Cingoli è più forte nei singoli ma noi
possiamo provare col collettivo ad avvicinarci al loro livello e metterli in difficoltà. Dal momento che siamo in una serie positiva proveremo a fare lo sgambetto alla capolista, dopotutto non abbiamo nulla da perdere, noi andiamo la e proviamo a fare la nostra partita, verrà ciò che verrà, se vinciamo tanto meglio. L’importante è provarci”.