Con Cingoli servirà il carrarmato Romagna

La vittoria contro i marchigiani è la ricetta per mantenere il secondo posto
25.02.2017 15:28 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Romagna Handball
Michele Rossi
Michele Rossi

Al PalaCavina alle ore 18,30, il Romagna Handball sfiderà il Cingoli nell'ultimo turno della regolar season.

Gli ospiti non hanno più nulla da chiedere alla classifica e potranno sfruttare questa "gita" al riva al Santerno per temprarsi in vista dei playout salvezza.

I bianconeri, invece, da chiedere a questa partita hanno ancora molto: in ballo (ed in pericolo) c'è il 2° posto da mantenere e da proteggere dall'assalto del Città Sant'Angelo. Un punto di vantaggio per la squadra di Tassinari quando mancano 60' alla fine del campionato. Gli abruzzesi affronteranno a San Lazzaro il Bologna United, altra formazione rientrata matamaticamente nella poule playoff del girone B.

Non ci saranno molti calcoli da fare per il Romagna: vincendo, arriverebbe il 2° posto, senza nemmeno conoscere il risultato dei felsinei. In caso contrario, si aprirebbero diverse ipotesi di classifica.

Per chi non conoscesse i meandri del regolamento del campionato di Pallamano, questa fase si può riassumere in questo modo: al termine della stagione regolare, per ognuno dei tre gironi di Serie A, si creano altrettante poule playoff, in cui le prime 4 in classifica si sfidano in un nuovo campionato all'italiana con 6 giornate. La classifica è basata sulle risultanze della classifica del girone della stagione regolare, ovvero, la prima partirà con 9 punti, la seconda con 6, la terza con 3 e la quarta con 0 punti. Al termine della poule playoff, verrà premiata la prima classificata con l'accesso diretto alle semifinali scudetto. Le tre seconde si incontreranno in un concentramento di un weekend (a fine aprile) da cui spunterà la quarta semifinalista.

 

Nell'intervista dell'ufficio stampa del Romagna Handball, le parole di Giulio Nardo e Giacomo Sami