Fin dove finisce l'Arcobaleno

Trasferta insidiosa per il Romagna a Padova nell'ultima giornata di andata di Serie A
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 118 volte
Fonte: Romagna Handball
Fabrizio Folli
Fabrizio Folli

Ultima giornata del girone d’andata del campionato di Serie A ed il Romagna si appresta ad affrontare un’insidiosa trasferta in terra veneta a Padova. L’Arcobaleno Oriago-Padova è senza ombra di dubbio la squadra rivelazione di questo campionato di Serie A, compresi anche gli altri gironi: che una squadra neopromossa, al debutto assoluto nella massima serie, sia dall’inizio del torneo nelle primissime posizioni della classifica è fatto inusuale e piuttosto clamoroso.

Fin dall’estate indicata come una tra le squadre “pronte” ad imboccare nuovamente la via della seconda categoria, i veneti hanno avuto il merito di non ascoltare i commenti esterni, mostrando a tutti, fin dall’esordio la propria determinazione, andando a pareggiare 23-23 sul campo del Bologna United, la grande favorita del girone. Dopo il passo falso casalingo 22-23 contro Modena, l’Arcobaleno ha infilato una spettacolare striscia vincente di ben 4 successi a Carpi (34-30), contro Tavarnelle (27-20), a Cologne (22-21) e contro Teramo (19-18), interrotta dalla sconfitta 20-24 nello scontro diretto al vertice contro Cingoli.

Insomma, altro che cenerentola del girone, altro che “qualche ragazzo interessante ma niente di più”, come si sentiva dire in agosto: mister Leandri ha presentato una squadra che nelle prime 8 giornate di campionato, non solo ha saputo stare e tenere il campo, ma, anche guidare la classifica dall’alto. Può contare sull’apporto decisivo di un Marco Pittarella in versione trascinatore, al 6° posto assoluto in Serie A nella classifica marcatori con 52 realizzazioni già in cassaforte (11 in più del tiratore scelto romagnolo Dario Chiarini), ancora prima del giro di boa del girone.

Sarà una giornata particolarmente interessante per l’evolversi della classifica: alla vigilia, ben 4 formazioni in 2 punti e Teramo a 3 lunghezze dalla coppia al vertice Cingoli e Bologna. Proprio i felsineri rischiano molto a Cologne che, in caso di vittoria, potrebbe ritrovarsi in vetta a sua volta, nel caso perdesse o pareggiasse il Cingoli nel derby abruzzo-marchigiano di Teramo. I Lions hanno tutto l’interesse a sfruttare il turno casalingo per rientrare in prima posizione avendo riscontri dall’incrocio dei risultati.

Il Romagna potrebbe svolgere il ruolo di ospite indesiderato in questo ampio ed appassionante teorema di classifica. A Padova, fischio d’inizio alle ore 19,30, i ragazzi di Tassinari hanno l’obbligo morale di gettare in campo tutta la propria determinazione e la grinta fondamentali per cominciare a scalare con più continuità la graduatoria.

 

Il roster dell’Arcobaleno Oriago-Padova:

Bigon, Bincoletto, Bresolin, Cecili, De Vettor, Fabbian, Nicoletti, Pittarella, Sarto, Zennaro, Rossi, Nardin G., Nardin N, Lazarin.

All: Giampaolo Leandri

 

9° giornata Andata:

Arcobaleno Oriago Padova – Romagna Handball

Lions Teramo – Cingoli

Metelli Cologne – Bologna United

E.Go Tavarnelle – Pantarei Modena