Vittoria nello scontro diretto

Contro Felino arriva il primo successo in stagione in serie B per i ragazzi di coach Montanari
10.12.2019 01:37 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Lorenzo Zanoni
Lorenzo Zanoni

Serie B 8° giornata andata

Pallamano Romagna-Felino 32-28 (pt 13-15)
Romagna: Donati, Turoti, Manduchi, Filipponi 2, Drago 2, Valtancoli 10, La Posta, Babini, Zanoni 2, Bandini 3, Ceroni, L.Mazzini 2, Soglia 6, Alpi, Nori 3, Sandri 2. All: Montanari
Felino: Badarau, Caldera, Allodi 3, Bertolotti 2, Branchi 5, Carboni, Coruzzi 3, Faiuzzi 1, Ghiretti 3, Giovannelli, Menghini 5, Pagnini, Pelosi 4, Stighezza 2. All: Ferrari
Arbitro: Rhim

E vittoria fu!

Primo successo stagionale per la Pallamano Romagna che conquista i primi punti in classifica ai danni di un Felino che lotta alla pari fino a 2’ dalla fine (27-27). I 120 secondi decisivi vedono gli arancioblu segnare un break di 5-1 che fissa il punteggio sul 32-28 finale.
Grande emozione per i ragazzi di coach Montanari che per la prima volta in stagione si tolgono la soddisfazione di festeggiare in mezzo al campo.
Gli ospiti restano aggrappati al match fino ad un minuto dalla sirena quando sul 29-28 il Romagna interrompe il gioco per il timeout. I locali escono dai blocchi determinati a prendersi la vittoria e con una doppietta spettacolare di Leonardo Mazzini chiudono i giochi. Con la ciliegina sulla torta del contropiede di Soglia sul fil di sirena per il 32-28. Determinanti Michele Donati che si supera tra i pali con due interventi spettacolari nel momento clou del match e, in attacco, Marco Valtancoli con 10 reti frutto di movimenti offensivi ingestibili dalla difesa ospite.
Infortunio al setto nasale per Alex La Posta a metà primo tempo, con conseguente uscita dal match dell’esperta ala romagnola.
La scelta tattica forse determinante di coach Montanari arriva nella seconda parte della ripresa, con l’innesto come pivot di Federico Nori, autore di movimenti e conclusioni imprevedibili e, dunque, senza opposizione da parte della difesa parmigiana. Con 3 reti praticamente consecutive, il faentino spezza l’equilibrio in quella zona del campo, aprendo nuovi varchi per i compagni, con Filipponi, Soglia e Sandri abili ad approfittarne. Stupendo il finale di Leo Mazzini che sfrutta la propria velocità fulminea per sfuggire agli avversari, andando a depositare in rete i gol della vittoria.
Importante l’abbraccio collettivo a metà campo dei ragazzi al termine del primo successo.
Emozionato Luca Montanari a fine partita: “Finalmente siamo riusciti a sbloccarci anche in serie B. Siamo moderatamente contenti: oggi era importante il risultato, sul “come” ci lavoreremo. E’ stato bravo Michele Donati a fare due parate importanti che ci hanno permesso di andare sul +2. Per quanto riguarda l’impegno dei ragazzi finora sono molto contento: a noi mancava solo la tranquillità di un buon risultato, per eliminare l’ansia nelle giocate importanti”.

La cronaca
Inizio sprint del Romagna che scappa 4-1 al 4’, con due rigori in apertura di Valtancoli e la doppietta di Mattia Bandini, dopo la rete iniziale di Allodi. Felino replica ed impatta, prima del gran gol in elevazione di Zanoni (5-4 all’11’). Al 13’ Turoti si esalta con un eccezionale intervento a pelle d’orso sul contropiede parmigiano e, sulla ripartenza, Valtancoli si esalta in acrobazia per il 6-5. La fase centrale del primo tempo non riserva grandi emozioni tecniche, con Felino che riesce a trovare il vantaggio sul 12-13 a 3’30” dall’intervallo, grazie alla rete di Allodi. Nel frangente Turoti tiene alta l’asticella, con parate decisive su conclusioni “facili” dei nerazzurri ospiti. Sul rigore di Pelosi ci si ferma per la pausa lunga negli spogliatoi, con il massimo vantaggio per i parmensi sul 13-15.
Al rientro in campo il Romagna impatta al 2’ sul 15-15 con la doppietta griffata Alex Drago da pivot. Il Felino, però, resta in partita e trova il nuovo +2 sul 19-21 al 12’ grazie alla doppietta di Menghini. Al 13’15” Mattia Bandini va al tiro ma subisce un evidente colpo che lo fa crollare a terra, ma l’arbitro Rhim non ravvisa gli estremi per fischiare e, sulle veementi proteste successive, commina 2’ di esclusione al terzino locale. Il momento peggiore per i romagnoli arriva a circa 10’ dalla sirena, quando Felino scappa sul massimo vantaggio di serata: il 21-24 è frutto di buone azioni offensive di Coruzzi (2) e Menghini (2). Qui, la svolta. Federico Nori entra in post da pivot e “spacca” il match con tre reti intervallate da quelle di Sandri (penetrazione centrale per il 25-25) e Filipponi. La Pallamano Romagna gioca col cuore in questo frangente condito da continui capovolgimenti di campo e di inerzia del match. Gli arancioblu si regalano tre magie di Michele Donati che a 3’40” dalla sirena respinge con il volto la conclusione dell’avversario, accasciandosi a terra tra i pali. Dopo qualche istante di paura, il giovanissimo portiere classe 2003, rientra al proprio posto, risultando determinante nel convulso finale di gara. Tommaso Filipponi penetra in piena velocità, realizzando il pareggio 27-27 a 3’ dalla fine. Nel minuto successivo segna solo Alessandro Soglia (2) che spedisce in orbita il Romagna sul 29-27. Col doppio vantaggio ad 1’ dalla fine, il portiere locale raccoglie la palla in fondo al sacco dopo la rete di Branchi. Momenti di ansia evidente tra i romagnoli che devono gestire una palla che scotta. Coach Montanari richiama i suoi atleti in un timeout assolutamente delicato a 40” sul cronometro. Gli arancioblu rientrano in campo carichi e decisi a porre i titoli di coda al match. Sandri gestisce il pallone e lancia Leonardo Mazzini che è abile ad infilarsi in velocità dalla destra, battendo il portiere Caldera in uscita per il 30-28 a 27”. A centrocampo l’harakiri del Felino con Faiuzzi che, per accelerare la rimessa del gioco, spara la palla ad Allodi che non controlla, facilitando il contropiede solitario di Mazzini che realizza il 31-28 con la doppietta in 6” effettivi di gioco. Il trionfo della Pallamano Romagna arriva sull’intuitivo intercetto di Sandri che lancia lungo a Soglia: il perfetto contropiede locale si conclude con la rete sul fil di sirena.
Vince la Pallamano Romagna 32-28.
Prossimo turno, sabato 14 dicembre, alle 19,30, sempre alla palestra Cavina di Imola: Pallamano Romagna-Nonantola

8° giornata

Pallamano Romagna-Felino 32-28

Nonantola-Marconi Jumpers 30-26

Handball Estense-Modena 17-18

Carpi-Secchia Rubiera 20-23

Riposa Savena

Classifica:

Secchia Rubiera 14, Carpi e Nonantola 10, Marconi Jumpers e Modena 8, Savena 7, Handball Estense Ferrara 5, Pallamano Romagna 2, Felino 0.

9^ giornata

Pallamano Romagna-Nonantola

Estense Ferrara-Secchia Rubiera

Savena-Carpi

Modena-Felino

Riposa: Marconi Jumpers