Bentornato, BabyVolley

Il 2 e 3 gennaio 2019 Imola sarà invasa dall'entusiasmo di circa 600 atleti ed atlete impegnati nel torneo nazionale
15.12.2018 11:59 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 59 volte
Fonte: Diffusione Sport
Bentornato, BabyVolley

Il 2 e 3 gennaio 2019 tornerà l’ottimo evento organizzato da Diffusione Sport “BabyVolley”.

Scenderanno in campo circa 50 squadre (circa 600 tra atleti ed atlete) provenienti da praticamente tutta Italia: saranno all’opera, infatti, squadre di Liguria, Marche, Lombardia, Trentino, Piemonte, Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia e Lazio, con una squadra di Roma.

“Babyvolley 2019” avrà inizio alle 10,00 di mercoledì 2 gennaio e si concluderà dopo 120 gare giovedì 3 gennaio con tutte le finali a partire dalle ore 15.00 in varie palestre di Imola. In particolare la finale 1° e 2° posto delle categorie under 16 femminile, under 18 femminile e under 16 maschile saranno di scena al Pala Ruggi comprese anche la cerimonia finale di premiazione con tutte le squadre partecipanti.

Ben 9 le palestre utilizzate (per un totale di 12 campi): Palestra Ravaglia (Via Kolbe), Palestra Cavina (via Boccaccio), Palestra Ruscello (via Volta), Palestra Penazzi (via Vivaldi), Palestra Pulicari (Via Curiel), Palestra Veterani (Via Kolbe), Palestra Rubri (Via Tinti), Palestra Querzè e Pala Ruggi (entrambe in via Oriani).

Maurizio Lelli, assessore allo Sport del Comune di Imola:

“Sicuramente questo è uno dei tornei più importanti dell’anno, sia perché coinvolge un numero altissimo di atlete e atleti, con la presenza per la prima volta anche del torneo maschile, sia per le tante persone che arrivano in città, creando un indotto di notevole importanza. E’ una manifestazione che vorremmo avere tutte le settimane. Ringrazio Pasquale De Simone, i suoi collaboratori e gli sponsor che rendono possibile questa iniziativa”.

Pasquale De Simone, organizzatore dell’evento:

“La manifestazione è possibile proprio grazie alla collaborazione di tanti volontari. Ci sono anche genitori che prendono le ferie per seguire le figlie nel torneo. Quest’anno, per la prima volta, abbiamo anche una squadra da Roma, il che fa capire quanto il nostro torneo sia analizzato dalle varie società italiane. Non a caso è considerato fra i primi tre in regione e sicuramente fra i più importanti del Nord Italia. Possiamo dire che oltre ad avere raggiunto l’obiettivo sportivo che ci eravamo prefissati, ovvero di creare un torneo nel quale le nostre ragazze potessero fare esperienza e confrontarsi con squadre di altre regioni, oggi, con più di 500 prenotazioni negli alberghi imolesi abbiamo raggiunto anche un obiettivo di ricaduta economica per la città. Dobbiamo ringraziare il lavoro dei tanti volontari e il sostegno degli sponsor, che ci permettono di portare avanti con successo il nostro percorso educativo, oltre che sportivo, a fianco delle famiglie, per la crescita delle ragazze che frequentano la nostra scuola di pallavolo”.