Ko in terra marchigiana

Seconda sconfitta per 0-3 in trasferta per le ragazze di coach Turrini. Domenica prossima turno casalingo contro Trevi
10.11.2019 00:22 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Csi Clai Imola
Ko in terra marchigiana

Campionato Nazionale Serie B1
4° giornata andata
MEGABOX BATTISTELLI PESARO – CSI CLAI IMOLA 3-0
(parziali: 25-21 / 25-11 / 25-17)
Pesaro: Murri ne, Mati ne, Costagli 10, Gabrieli 12, Magi (lib), Stafoggia ne, Durante ne, Ricci ne, Ginanneschi 8, Cella 12, Ferrario Federica, Bertolotto 1, Lapi 10, Barone (lib). All: Bonafede
Imola: Vece 8, Devetag 4, S.Cavalli, Dalmonte (lib), Ferracci 5, Folli 4, Melandri (lib), E.Cavalli, Bacchilega ne, Tesanovic 1, Gherardi 1, Collet 1, Rizzo 6. All: Turrini
Arbitri: Candeloro Eleonora e Polenta Martin

Niente da fare per la Csi Clai a Montecchio contro la Megabox Battistelli dell'ex coach Fabio Bonafede. Vincono le marchigiane 3-0, in un match in cui le imolesi lottano ad armi pari nel primo set: sul 23-21 ci vogliono due gran colpi di Ginanneschi e Lapi a chiudere il set, prendendo l'inerzia del match.
Secondo set in archivio senza grossi patemi per le locali, mentre nel parziale successivo, Imola lotta anche se sempre in rincorsa, con un margine di 4-5 punti. Gli addetti ai lavori considerano Pesaro una delle principali candidate alla promozione, anche se già segnate da due sconfitte in campionato. Contro la Clai le ragazze di Bonafede son costrette a tirar fuori gli artigli per venir a capo di un match tutt'altro che scontato.

Secondo 0-3 in trasferta consecutivo per la Clai che, però, fuori da Imola ha incontrato due corazzate (Castelfranco è momentaneamente in vetta alla classifica, in attesa delle gare di domani).

Ora alla Clai servirà una reazione mentale, più che fisica o tecnica, in vista della prossima sfida casalinga al PalaRuscello contro Lucky Wind Trevi. Le umbre arrivano dalla sconfitta 2-3 in casa contro Nottolini.

Parte comunque bene la squadra comandata in campo da capitan Sofia Cavalli: Devetag prima spara fuori (dubbio del tocco locale), quindi gioca col muro per il vantaggio 6-8. Ma le marchigiane sfruttano una buona rotazione e si ritrovano sul 10-8. Il capolavoro balistico di Gabrieli dal centro, punisce la retroguardia imolese per il 13-12. Pesaro allunga sul 15-12 con il muro di Lapi su Folli da zona 2. Il lungolinea di Cella regala il 19-14 alle marchigiane che si apprestano a conquistare il parziale. L’errore di Ginanneschi, invece, permette alla Clai di accorciare sul 17-20, ma l’errore al servizio di Elena Cavalli rilancia le quotazioni delle avversarie. Il muro di Gabrieli sulla pipe di Devetag mette avanti la Megabox 23-18. E’ la stessa Devetag a reagire nel giro in attacco, con l’ace successivo di Vece: Imola riapre il set sul 23-21. Timeout per Bonafede. Nell’azione forse decisiva per l’intero match, la Clai riesce a respingere due attacchi con buoni muri, ma al terzo tentativo marchigiano è l’esperta Ginanneschi a firmare il diagonale vincente per il 24-21. E la Lapi (4 punti al momento) è abile a sfruttare una free ball regalata dalla difesa ospite per il 25-21 che manda in vantaggio 1-0 la Megabox.

Alla ripresa del gioco, Imola è in notevole difficoltà con Pesaro avanti 6-1, con l’ennesimo attacco “mani-fuori” di Ginanneschi. Timeout di coach Turrini. Cella con un pallonetto spinto lancia avanti le sue sul 12-5; Vece mette a terra la palla del 13-6, quindi Pesaro di nuovo avanti con la Clai che stenta a replicare agli attacchi: un altro pallonetto di Costagli da zona 2 in uno scambio particolarmente lungo e combattuto (15-6). E’ il bel punto di Tesanovic ad interrompere la striscia di punti delle locali, mentre dall’altra parte è ancora Costagli a penetrare nella retroguardia imolese per il 18-7. Ferracci tenta di tamponare la fuga, ma Gabrieli frena gli entusiasmi imolesi. La parallela vincente di Ginanneschi regala il 21-10 alla Megabox che subisce il solo punto di Vece in pallonetto (21-11). Il 4-0 filato (anche ace di Lapi e muro di Gabrieli) consegna il set nelle mani di Pesaro che conquista il primo punto di serata sul 2-0.

Inizio in maniera più equilibrata il terzo set con la fast e l’ace consecutivi di Rizzo per il 3-4 Imola. Ginanneschi impatta sul 6-6 prima di recarsi in zona servizio: ma un suo errore in attacco in pipe da zona 2 riporta avanti le ospiti, che poi spingono sul 7-8, quindi Costagli in attacco e Cella a muro su Gherardi riportano avanti 10-8 le marchigiane. Che continuano a marciare decise: l’errore di Rizzo (dubbio sul tocco del muro) mette 4 lunghezze (12-8) tra le due squadre. Timeout di Turrini. Devetag spara forte, ma fuori, regala il 13-9 alle locali. Rizzo replica con la fast e, subito dopo, con un muro perentorio per il 14-11. Gabrieli e Ginanneschi firmano il 17-12 con il timeout ancora di Imola. La Clai, se da una parte riesce a difendere con efficacia gli attacchi delle locali, dall’altra non riesce a sfruttare le varie palle rigiocate in attacco. La differenza per le locali la firmano sempre Cella, Ginanneschi e Lapi. Il finale ha i colori della Megabox (19-13 poi 22-16), con Imola che alza bandiera bianca sul 25-17.

Vince 3-0 la Megabox Battistelli Pesaro.

4° giornata

Megabox Battistelli Pesaro-Csi Clai Imola (09/11, ore 17,30)

Lucky Wind Trevi-Bionatura Nottolini 2-3

Termoforgia Castelbellino-Quarrata 3-0

FGL Castelfranco-3M Pallavolo Perugia 3-0

Timenet Empoli-VCittà di Castello (10/11)

Angelini Cesena-Volleyro Casal de Pazzi (10/11)

Riposa: Moncaro Moie

Classifica:

Castelbellino, Roma e Castelfranco 9, Timenet Empoli 8, Angelini Cesena 6, Nottolini, Megabox Pesaro e Lucky Wind Trevi 5, Città di Castello e 3M Pallavolo 3, Moncaro Moie 2, Csi Clai Imola e Quarrata 1.