Alla Clai il derby romagnolo

Contro Cesena vince Imola di coach Turrini 3-2 che conduce al 7° posto solitario in classifica
20.01.2020 12:18 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Alla Clai il derby romagnolo

12° giornata andata
CSI CLAI IMOLA – ANGELINI CESENA 3-2
(parziali: 23-25 / 25-21 / 25-20 / 18-25 / 17-15)
Imola: Vece 9, Devetag 15, Cavalli 6, Dalmonte (lib), Ferracci 15, Folli 2, Melandri ne, Rizzo 11, Collet, Gherardi 17, Tesanovic, Bacchilega ne, Cavalli (lib). All: Turrini
Cesena: Colombo 1, Vujevic, Marchi (lib), Fabbri (lib), Roani 9, Gardini 16, Furi, Mazzotti 3, Giulianelli, Frangipane 18, Casprini 16, Gugnali 14. All: Simoncelli
Arbitri: Gianninò e Spitaletta

Dopo quasi 2 ore e mezzo di derby, la Csi Clai Imola supera 3-2 le cugine del Cesena, pescando il primo jolly del 2020. Con i 2 punti guadagnati al PalaRuscello, Imola conquista anche il 7° posto solitario ad una giornata dal termine del girone di andata. Nell’ultimo turno la Clai riposerà come previsto dal calendario, quindi resterà in attesa dei risultati dagli altri campi per constatare la propria posizione in graduatoria al giro di boa di questo primo campionato di serie B1.
Vittoria mozzafiato contro un Cesena che lotta fino al 17-15 del tiebreak, quando due errori consecutivi in attacco la penalizzano. Nel primo parziale Imola domina in avvio, ma si fa rimontare e sorpassare nella volata finale. Quindi due set vinti in maniera netta, anche se sempre combattuta e tesa. Poi un’evidente calo fisico e mentale lascia spazio a Cesena che impatta 2-2 nel conto dei set. Eil tiebreak si vive punto a punto fino al 17-15 che porta in trionfo la Clai.

La cronaca.

Starting player Serena Vece e Sofia Devetag come schiacciatrici, Sofia Cavalli in cabina di regia, Elisa Ferracci e Benedetta Rizzo centrali, Vittoria Gherardi opposta e Sofia Dalmonte libero; mentre coach Simoncelli risponde con Mazzotti, Gardini e Gugnali al centro, Frangipane e Giulianelli alla banda, Casprini opposta e Fabbri libero.

Inizio con Imola avanti 3-1 grazie alle schiacciate di Devetag e Gherardi. Sul 4-1 coach Simoncelli chiama subito timeout, ma al rientro in campo Ferracci segna il rigore del +4. Frangipane mette a terra il primo attacco cesenate della serata (5-2). Gherardi da posto 2 firma il +3 (7-4), replicata dalla fast di Ferracci che pesca il 10-6. Dopo il timeout di Cesena, capitan Cavalli realizza l’ace del 12-7. In questa fase si registrano diversi errori, soprattutto al servizio. Devetag e Rizzo mettono le mani sul 15-9, mentre Ferracci si fa aiutare dal nastro per l’ace del +7. Sul 16-9 Giulianelli fa spazio a capitan Roani per le ospiti, mentre Casprini realizza dalla banda. Nell’azione più lunga e complicata è Gugnali a risolvere a rete per il 16-11. Sul 16-12 coach Turrini ferma le ostilità per il primo timeout. Al rientro in campo è ancora Gugnali a segnare l’ace del 17-14, che si tramuta in 17-15. Ci vuole un bolide (sporcato dal muro ospite) di Sofia Devetag ed un’infrazione di “doppia” a rilanciare Imola sul 19-15. Cesena alza la testa e recupera fino al 19-18 sul quale Turrini chiama timeout. Il pareggio è servito dall’ace di Casprini, al rientro in campo; quindi Roani regala il vantagaggio a Cesena. Cavalli entra Collet ed esce Gherardi entra Tesanovic sul 19-20. Vece gioca col muro ospite ed impatta a quota 20. La stessa Vece lascia il posto a Folli. Casprini, Frangipane e Roani (ace) portano Cesena sul 20-24. Turrini rimette in campo Cavalli e Gherardi chiudendo il doppio cambio. Folli la mette in lungolinea e Cavalli infila l’ace successivo per il 22-24 che riaccende Imola. Gherardi realizza in diagonale stretto e la Clai è a -1, con il capitano in battuta. Sul più bello arriva, però, la pipe vincente di Casprini che sfrutta un leggero tocco del muro imolese. Si chiude sul 23-25, dunque, il primo set.

Il secondo parziale si apre con l’ace di Vece e la veloce di Ferracci (3-1). Un’azione particolarmente intensa si chiude con il muro di Rizzo-Gherardi che porta al 4-1 ed al conseguente timeout per coach Simoncelli. Un paio di errori delle ospiti mettono la Clai sul +5 di vantaggio (8-3). Cesena sostituisce Casprini con Vujevic. Cavalli prima commette invasione, quindi inventa una magia per la fast di Rizzo; quindi Ferracci pianta a terra il muro che vale il 10-5. Dopo una lunga azione con vari scambi Roani stoppa a muro la fast di Ferracci (10-7). Un gran attacco di Gardini riporta sotto Cesena (10-8), prima dell’errore al servizio di Vujevic. Si chiude con un mostruoso muro di Gherardi-Ferracci l’ennesima interminabile azione, mentre la pipe dell’azione successiva faccia spellare le mani dei tanti tifosi imolesi presenti sugli spalti (13-8). Cesena rimonta e Devetag prima scaglia fuori cercando inutilmente il muro, quindi si fa murare da Mazzotti. Nell’azione successiva Ferracci trova il varco per il 15-12. La gara resta vibrante, come un derby vero, con Devetag che trova il modo di rimediare ai due errori precedenti con un attacco mani-fuori che vale il 17-13. Cesena reagisce e si riporta sotto sul 17-15. La veloce di Rizzo spedisce la Clai sul 19-16, ma l’Angelini resta aggrappata sul 19-17. Il diagonale stretto di Vece riporta Imola sul +3. Vujevic esce per far spazio a Casprini, con Imola avanti 21-17. Gherardi infila l’attacco del 23-18, anche grazie al bel servizio di Cavalli che mette in difficoltà la retroguardia cesenate. Si arriva alla volata finale sul 23-20 con il muro solitario di Mazzotti su Gherardi. Coach Turrini ferma subito il gioco per il timeout. Alla ripresa Gherardi da zona 4 porta Imola al set point (24-20). Folli per Vece in battuta. La gara viene sospesa per l’uscita momentanea dell’arbitro che interrompe il gioco. Dopo il punto ospite Vece rientra per Folli (24-21). E’ Ferracci a trovare il jolly in attacco per il punto del 25-21 con cui la Clai impatta 1-1 nel computo dei set.

Inizio favorevole alla Clai anche del terzo parziale con tutte le ragazze subito determinanti per il 6-2 di partenza. Cesena rientra in gioco, mentre Cavalli vince un duello a rete per il 9-7. Con il diagonale di Frangipane Cesena torna in parità a quota 11. Imola sfrutta un paio di disattenzioni ospiti e si riporta avanti 15-13. Sulla fast di Rizzo, coach Simoncelli interrompe per il timeout. Si torna in campo sul 17-13, subito aumentato dall’ace di Devetag che trova il +5. Esce Roani ed entra Giulianelli. La gran diagonale lunga di Vece fa allungare Imola sul 19-14. Esce Mazzotti ed entra Colombo, con Simoncelli che tenta il tutto per tutto col cambio in cabina di regia. Prima proprio Colombo segna di secondo tocco, quindi Cesena sbaglia un paio di azioni regalando il 21-15 alla Clai. Imola sbaglia, a sua volta, tre azioni filate, riportando sotto le ospiti sul 21-18. Timeout di coach Turrini. Al rientro in campo la pipe di Gherardi rimette 4 punti di margine tra le due formazioni (22-18). E la stessa opposta, da zona 4, trova il +5. Il pallonetto di Vece porta Imola al setpoint (24-18). Cesena accorcia sul 24-20, con immediato timeout di Turrini. L’azione successiva è intensa e lunga e viene chiusa dall’attacco da zona 2 di Vece che sfrutta il tocco a muro di Frangipane. E per la Csi Clai Imola arriva il primo punto di serata, grazie al 2-1 nel computo dei set.

Per la prima volta in serata, Cesena parte avanti nel parziale sul 2-4, ma Rizzo e Gherardi (pipe) accorciano sul 4-5. Dall’altra parte Casprini mette il 4-7 e sull’ace successivo di Gugnali, coach Turrini chiama il timeout per dare la scossa alle sue atlete. Alla ripresa, la stessa centrale cesenate spara fuori, subito imitata da Rizzo (5-9). Frangipane trova il pallonetto del 6-11, ma Vece accorcia da opposta. Gardini esplode una fast devastante e nell’azione successiva Frangipane infila un rigore sulla difesa imolese per l’8-13 Cesena. Le bianconere trovano un paio di zampate buone per allungare fino al 9-16 (ace di Frangipane). Dopo il timeout di Turrini, è Devetag a dare la scossa alle imolesi. Doppio cambio Imola con Collet/Tesanovic per Cavalli/Gherardi. Nell’azione successiva Folli per Vece, con Cesena avanti 10-17, quindi 12-20. Folli e Devetag tentano a rianimare una squadra che, all’improvviso, pare un po’ spenta (14-21). Gugnali lascia spazio a Furi. Devetag mette un altro mattoncino (15-22), con Furi che lascia subito il posto a Gugnali. Ferracci segna l’ace del 17-22, con immediato timeout di coach Simoncelli che tenta di interrompere il buon momento imolese. Alla ripresa del gioco Gugnali in diagonale stretta da zona 2 riporta Cesena sul +6. Si arriva al setpoint cesenate, con Casprini che dalla banda mette la palla in diagonale sulla riga per il 25-18. Tutto da rifare. Sul 2-2 si va al tiebreak.

Il 5° set si apre con la Clai che manda in campo Gherardi, Dalmonte, Cavalli, Vece, Cavalli, Devetag, Ferracci e Rizzo. Dall’altra parte Mazzotti, Frangipane, Casprini, Roani, Gardini, Gugnali e il doppio libero Marchi e Fabbri.

Imola avanti 2-0 con Gherardi, poi 3-2. Il muro di Casprini su Devetag impatta a quota 3. Mazzotti manda in rete il servizio, quindi sbaglia Imola (4-4). Sull’errore in attacco di Devetag arriva il vantaggio ospite, quindi Rizzo impatta. La tensione al PalaRuscello è alle stelle con entrambe le tifoserie scatenate. L’ace di Devetag vale il 6-5, il muro di Vece il 7-5. Con immediato timeout Cesena. Al rientro, errore in battuta di Devetag (7-6), prima del 7 pari per via dell’attacco fuori di Vece. Al cambio campo ci si arriva sull’ace di Frangipane (8-7). Rizzo manda fuori la veloce per il -2, con Turrini che ferma tutto per il timeout. Devetag con la pipe chiude un break di 0-4 per Cesena e Casprini sbaglia (9-9). Casprini segna e dall’altra parte Cavalli si inventa il tocco del 10-10. Errore ospite e Imola ritrova il vantaggio 11-10. Pareggio sul servizio in rete di Cavalli. Gherardi dalla banda infila il 12-11, con successivo errore in battuta di Folli. Esce proprio Folli per Vece. Anche Gardini sbaglia (fuori) il servizio per il 13-12. Frangipane di potenza per il pareggio a quota 13. Esce Gugnali per Furi. Super Devetag di forza contro il muro ospite manda Imola al matchpoint 14-13. Frangipane da opposta, dopo un paio di scambi, impatta 14-14. Devetag spara fuori di poco la parallela e Cesena si ritrova col matchpoint in mano 14-15. Ma dopo il timeout di Turrini è ancora Devetag a buttare a terra la palla del 15-15. La tensione è palpabile. La palla in rete di Roani su pallonetto riporta avanti Imola con il secondo matchpoint (16-15), per il timeout Cesena. L’ultimo errore in attacco di Cesena fissa il punteggio sul 17-15 finale. E’ festa grande per la Csi Clai Imola che pesca la vittoria 3-2 nel tanto atteso derby romagnolo e regionale.

Imola al 7° posto solitario in classifica!

12° Giornata:
Csi Clai Imola-Angelini Cesena 3-2

BluVolley Quarrata-3M Pallavolo Perugia 3-1
Lucky Wind Trevi-Timenet Empoli 3-1
Bionatura Nottolini-Moncaro Moie 1-3
Città di Castello-Volleyrò Casal de Pazzi 0-3
Termoforgia Castelbellino-Fgl Castelfranco 1-3
Riposa: Megabox Battistelli

Classifica:
Casal de Pazzi Roma 23; Castelbellino, Megabox Battistelli e Lucky Wind Trevi 21, Timenet Empoli e Fgl Castelfranco 19, CSI CLAI IMOLA 17, Nottolini 15, Moncaro Moie e Angelini Cesena 14, 3M Pallavolo Perugia 13, Città di Castello 10, Quarrata 9.