Bella Virtus, a metà

Nel triangolare di Bologna, i gialloneri superano la Salus, ma cedono ai padroni di casa del Bologna Basket
05.09.2018 14:10 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 36 volte
Fonte: Virtus Imola
Jacopo Aglio
Jacopo Aglio

Virtus Imola-Salus Bologna 47-25 (p.t. 27-17)

Virtus Imola: Dalpozzo 3, Dal Fiume, Turrini ne, Nucci 9, Percan 18, Murati, Casadei ne, Magagnoli 6, Giuliani, Aglio 7, Zani ne, Zhytaryuk 4. All: Davide Tassinari
Salus Bologna: Allodi, Tugnoli 6, Stojkov, Branzaglia, Veronesi ne, Salsini 2, Carella, Amoni 9, Falzetti ne, Pini 9, Vucinovic 4, Orsi 2. All: Luca Ansaloni​​​​​​​
Arbitri: Ragone e Scandellari​​​​​​​

Virtus Imola-Bologna Basket 34-50 (p.t. 11-24)
Virtus Imola: Dalpozzo 3, Dal Fiume 2, Turrini, Nucci 7, Percan 7, Murati ne, Casadei ne, Magagnoli, Giuliani 2, Aglio 7, Zani ne, Zhytaryuk 6. All: Davide Tassinari
Bologna Basket: Legnani, Guerri, Poluzzi 9, Folli 5, De Pascale 5, Fin 5, Cortesi 4, Fontecchio 12, Polverelli 10, Bartolini, Antola, Mazzocchi. All: Matteo Lolli​​​​​​​
Arbitri: Scandellari e Volgarino​​​​​​​

Al CSB di Bologna al 1° torneo “For” la Virtus Imola si mostra inarrestabile nel primo match contro la Salus Bologna, mentre cede di netto contro i padroni di casa del Bologna Basket dell'ex Fin.
Fuori uso Riccardo Zani per un fastidio al ginocchio, in panchina Casadei solo per spirito di gruppo. Spazio per tutti i gialloneri, ma alla fine ad alzare la coppa sono proprio i felsinei ospitanti.

Questa la cronaca:
Contro la Salus, apre le danze un ottimo Alex Percan che alimenta il break iniziale di 6-0 ed 8-2, seguito da Alessandro Nucci che infila 5 punti consecutivi per il 13-8 al 6’ di gioco. Il match indossa definitivamente i colori gialloneri quando Percan infila la tripla che vale il 16-8. I due ex di turno Percan e Nucci catalizzano le realizzazioni della Virtus che scappa sul 27-17 con cui si arriva al cambio campo.
La tripla di Lorenzo Dalpozzo lancia la Virtus sul 32-21 a metà frazione e chiude, in pratica, i conti: infatti, la Virtus allunga e non si volta più, con Aglio e Magagnoli che puniscono i felsinei dalla distanza. Il punteggio finale 47-25 premia la verve imolese e porta i gialloneri al riposo durante la seconda gara.
Dopo la netta vittoria di Bologna Basket sulla Salus, tornano in campo i  ragazzi di coach Davide Tassinari proprio contro i padroni di casa, guidati in campo dall’ex Gabriele Fin.
Ancora “caldi” i felsinei non perdonano ad inizio match, scappando sul 2-7 nei primi 2’. La Virtus rientra con Percan che realizza la tripla del 5-7, prima di venire escluso dalla coppia arbitrale che fischia al croato 3 falli nel fazzoletto di pochi secondi. Tassinari è costretto a richiamare in panchina la guardia che rientrerà solamente nel secondo tempo a giochi già segnati.
La penetrazione in area di Samuel Dal Fiume è l’ultimo squillo virtussino nella prima frazione (11-12 a 3’30”. Due triple consecutive dei locali aprono un break di 0-12 con cui si arriva al cambio campo (11-24).
​​​​​​​Con il punteggio penalizzante, ci prova il giovane play Giuliani a dare la carica in apertura di ripresa. Ma è la tripla di Poluzzi a lanciare 13-29 la sua squadra dopo 1’. La tripla di Dalpozzo ha il sapore della speranza (18-31 al 2’) per la Virtus che trova buoni spunti ancora dal rientrante Percan sia al tiro che come assistman per Nucci (23-35 a metà ripresa). E’ l’ultimo avvistamento degli imolesi che negli ultimi minuti non trovano spiragli se non con Aglio (tripla e penetrazione per il 30-44).