Buio a Fano

Sconfitta pesante in casa del fanalino di coda per l'Imolese che ora dee ritrovare motivazioni, coraggio ed entusiasmo
23.02.2020 13:47 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
La rete di Parlati
La rete di Parlati

Fano-Imolese 2-0
Fano: Viscovo; Cargnelutti (40’ St Marino), Gatti, Zigrossi, Tofanari; Paolini (35’ St De Vito), Amadio, Parlati; Carpani (40’ St Di Sabatino); Baldini (44’ St Rolfini), Barbuti (44’ St Tassi).
A disp.: Fasolino, Ricciardi, Diop, Said, Boccioletti, Tassi, Palombo, Rolfini, Kanis.
All.: Alessandrini.
Imolese: Rossi; Della Giovanna (14’ st Valeau), Carini, Boccardi; Ingrosso, Marcucci (7’ st Garattoni), Alimi, Tentoni; Maniero (14’ st Vuthaj); Belcastro (28’ st Padovan), Chinellato.
A disp.: Libertazzi, Seri, Alboni, Suliani, Scarlino, Adorni, Sall, Artioli.
All. Atzori.
Arbitro: Meraviglia di Pistoia
Marcatori: 11’ st Parlati, 34’ st Barbuti

Trasferta da dimenticare quanto prima per l’Imolese di mister Atzori. Lo 0-2 incassato a Fano, dal fanalino di coda è una botta psicologica notevole ed ora è forzatamente necessario che i rossoblu rialzino quanto prima la testa per tentare di uscire da quei bassifondi che pare li abbiano insabbiati. Le reti di Barbuti e Parlati frenano le velleità imolesi che, dunque, cedono in campionato ben 6 punti ai marchigiani. Ritmi bassi nel primo tempo, con pochissimi brividi. All’intervallo i taccuini son intonsi. Ci prova Belcastro nella ripresa a sorprendere i locali che, al 10’, insaccano alle spalle di Rossi: Parlati confeziona un perfetto colpo di testa per l’1-0 del Fano. I rossoblu tentano la reazione ma Chinellato, su corner di Padovan, calcia alto a pochi passi dalla porta locale. Poco dopo la mezzora è un altro colpo di testa a condannare l’Imolese: Barbuti chiude la gara con il 2-0. Inutile l’ultimo acuto di Vuthaj a tempo ampiamente scaduto, con la prodezza del portiere Viscovo.

Marco Montanari (Direttore Generale): “Da stasera per almeno una settimana, parleranno solo i dirigenti in modo da compattare e far riflettere su questo momento squadra, staff e tutto l’Imolese. Onore al merito al Fano che ha vinto meritatamente per l’impegno e la determinazione che ti fanno vincere questo tipo di partite. Noi, oggi, non l’abbiamo dimostrato ed è giusto che tutti quanti noi riflettiamo su questo. Serve vincere contrasti e andare determinati sul pallone; bisogna sapere che è una questione di voglia di ottenere il risultato. Il Fano, al contrario, ha dimostrato di volere con tutte le proprie forze questa meritata vittoria”.