Buon botta e risposta

L'Imolese trova l'ennesimo punto stagionale con il primo gol in casa in campionato
26.09.2018 22:21 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 138 volte
Fonte: Imolese Calcio
Lanini
Lanini

Serie C, girone B - 3ª giornata

Imolese - Teramo 1-1 (p.t. 0-0)

Imolese: Rossi (dal 54’ Zommers); Garattoni, Boccardi, Carini, Sereni (dal 17’ Fiore); Valentini (c) (dal 69’ Gargiulo), Carraro, Hraiech (dal 69’ Bensaja); Belcastro; Giovinco, De Marchi (dal 46’ Lanini). All. Dionisi (a disp. Zommers, Sciacca, Bensaja, Checchi, Giannini, Zucchetti, Lanini, Gargiulo, Rinaldi, Fiore, Rossetti, Mosti).

Teramo: Lewandowski; Ventola, Altobelli (dal 46’ Caidi), Speranza (c), Mastrilli; Spighi, Persia (dal 46’ Ranieri), De Grazia; Zecca (dal 75’ Piccioni), Barbuti (dal 59’ Di Renzo), Fratangelo (dal 59’ Bacio Terracino). All. Zichella (a disp. Pacini, Fiordaliso, Vitale, Ranieri, Zenuni, Di Renzo, Bacio Terracino, Piccioni, Cappa, Caidi, Piacentini).

Marcatori: 54’ Speranza, 56’ Hraiech

Arbitro: Maggio di Lodi

 

Muove ancora la classifica l’Imolese di mister Dionisi: con il pareggio interno 1-1 con il Teramo, i rossoblu mettono l’ennesimo mattoncino nella propria stagione.

Non perfetto il primo tempo dei locali, che disputano una ripresa migliore per intensità e determinazione.

Per la cronaca, al 12’ la migliore occasione per gli ospiti: Boccardi sbaglia un passaggio in verticale e favorisce la ripartenza abruzzese, con Zecca che va via a Carini e incrocia col sinistro, ma la palla termina a lato di un soffio. Al 31’ il gesto tecnico più spettacolare lo fa vedere un portiere: su una palla in profondità, Rossi si esibisce in una spettacolare semi-rovesciata fuori dall’area per allontanare il pericolo. Al 39’ si fa vedere finalmente l’Imolese, con Belcastro che di testa sfiora la porta su cross dalla trequarti di Giovinco. E’ l’unico pericolo per la porta di Lewandowski nei primi 45 minuti.

La ripresa comincia con Lanini al posto di De Marchi, ma soprattutto tocca a Zommers entrare dopo nemmeno 9 minuti per l’infortunato Rossi. Per il nuovo entrato non c’è nemmeno il tempo di toccare il pallone: da calcio d’angolo arriva infatti il vantaggio teramano di Speranza. Vantaggio che dura appena due minuti: altro angolo, altro stacco vincente, questa volta di Hraiech. Botta e risposta bellissimo, che vivacizza la partita. Al 16’ del secondo tempo grande occasione per Lanini, che si mangia il 2-1 su grande assist di Belcastro. Grande azione di Garattoni al 32’: tunnel all’avversario e scarico per Belcastro, che però non centra la porta. Al 38’ ancora occasione per Lanini, che controlla un buon pallone in area, rientra sul sinistro ma calcia a lato. Sempre Garattoni devastante a destra, sempre Lanini dentro l’area a ricevere, ma il destro dell’ex Juve viene murato. Finisce così: non basta all’Imolese un ottimo secondo tempo e un devastante Garattoni per avere la meglio sul Teramo, ma è il terzo risultato consecutivo in questo avvio di campionato.

 

Alessio Dionisi, allenatore

«Non posso imputare nulla ai ragazzi. C’è un po’ di rammarico perché non abbiamo giocato un buon primo tempo, contro una squadra che comunque ci ha concesso poco. Non era facile per i nostri attaccanti trovare spazi. Nella ripresa abbiamo reagito immediatamente al gol subito e dopo abbiamo avuto altre chance per segnare. Credo che il pareggio ci stia parecchio stretto. Per quanto riguarda i giocatori infortunati, mi dispiace soprattutto per loro. Rossi è uscito in via precauzionale, mentre Sereni ha avuto un piccolo risentimento muscolare e credo che difficilmente recupererà per domenica. A Fano cercheremo di continuare a fare bene ed ottenere il massimo».

 

Saber Hraiech, centrocampista

«Dopo il gol preso ci voleva una reazione immediata e siamo stati bravi a rimettere la gara in carreggiata. Nel secondo tempo abbiamo avuto anche le occasioni per andare in vantaggio e vincere la partita, però ci può stare: è comunque un buon punto, in questo campionato non è facile muovere la classifica ogni domenica. Stiamo lavorando bene in settimana e cercheremo di continuare il buon momento a Fano: vogliamo fare risultato e dimostrare che siamo una buona squadra, in grado di dar fastidio a tutti».