Che spettacolo l’Imolese

Tante reti nel debutto al Galli: i rossoblu battono il Ravenna e passano il turno

03.09.2018 11:38 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 118 volte
Fonte: Imolese Calcio
Che spettacolo l’Imolese

Coppa Italia di serie C - Girone E - Terza giornata

Imolese - Ravenna 5-3 (p.t. 2-2)

Imolese: Zommers; Garattoni, Boccardi (dal 85’ Checchi), Carini, Zucchetti (dal 46’ Fiore); Valentini (c), Carraro, Gargiulo (dal 46’ Hraiech); Mosti (dal 55’ Giovinco); Belcastro, Lanini (dal 70’ Rossetti). All. Dionisi (a disp. Rossi, Checchi, Tissone, Tattini, Jukic, Giannini, Rinaldi, Hraiech, Fiore, Rossetti, Giovinco).

Ravenna: Venturi; Eleuteri, Ronchi, Lelj, Barzaghi (dal 58’ Bresciani); Selleri (dal 79’ Raffini), Jidayi, Maleh (dal 64’ Martorelli); Galuppini, Magrassi, Nocciolini (dal 58’ Siani). All. Foschi (a disp. Spurio, Scatozza, Bresciani, Boccaccini, Pellizzari, Martorelli, Trovade, Sabba, Raffini, Siani, Sangiorgi).
Arbitro: Kumara di Verona

Marcatori: 15’ Lanini, 32’ Gargiulo (aut), 39’ Ronchi, 43’ Valentini, 47’ Ronchi, 52’ Valentini, 75’ Carini, 94’ Belcastro

 

L’Imolese vince, fa spettacolo e si conquista il passaggio al secondo turno della Coppa Italia di Serie C, eliminando Ravenna e Rimini. Circa 400 paganti al Galli per un derby molto interessante anche in chiave campionato. Pioggia di reti e meteo pienamente autunnale a contorno di un match divertente e ricco di emozioni.

La cronaca del match vede il Ravenna uscire meglio dai blocchi: nemmeno 2’ e i giallorossi sfiorano il vantaggio: palla persa da Zucchetti e Galuppini spara contro la traversa a Zommers battuto. Al 10’ primo spunto dell’Imolese: Lanini si accentra dalla sinistra e spara, ma la sua conclusione non centra lo specchio della porta. Cinque minuti più tardi, solita giocata di classe di Belcastro, che si accentra da destra e imbuca per il taglio dello stesso Lanini che si sposta la palla sul destro e trafigge Venturi. Il Ravenna sembra accusare il colpo e la spinta dei rossoblù non si ferma: fendente da sinistra di Zucchetti, la palla attraversa l’area piccola e si perde sul fondo, strozzando in gola l’urlo dei tifosi di casa. Lanini ci riprova da 25 metri ma la palla esce alla sinistra della porta di Venturi. Il Ravenna ci prova da fuori col solito Galuppini, ma Zommers replica in angolo; sulla battuta in mezzo, l’Imolese riesce a liberare e ripartire in contropiede con Garattoni, che mette in porta Lanini, il cui sinistro è respinto da Venturi. Dopo una decina di minuti in cui non succede praticamente nulla, il Ravenna trova il pari in maniera rocambolesca: punizione di Selleri dalla trequarti, sponda di Ronchi e deviazione sfortunata di Gargiulo nella propria porta. Al 39’ ospiti i vantaggio, ancora da calcio piazzato e ancora con lo stacco di Ronchi, dominante sulle palle alte. L’Imolese reagisce ed al 43’ pareggia, sempre su azione d’angolo: mancino tagliato di Mosti, la palla passa sul primo palo e il capitano rossoblù Valentini colpisce in mezzo all’area. L’ultimo brivido del primo tempo è la bordata di Selleri su punizione, respinta da Zommers.

La ripresa inizia con mister Dionisi che manda nella mischia Fiore e Hraiech. Ma è il Ravenna a farsi pericoloso col taglio di Nocciolini, la cui conclusione si perde sul fondo dopo una deviazione. Sul calcio d’angolo è il solito Ronchi a segnare, questa volta di piede, per il 2-3 ospite al 2’. Cinque minuti dopo, Belcastro apre a destra per Hraiech che scodella un pallone morbido sul secondo palo dove è appostato perfettamente Valentini, chirurgico con la deviazione aerea. Il nuovo pareggio dà coraggio all’Imolese che dopo un minuto cerca anche il vantaggio col bolide di Carraro, respinto da Venturi. Entra Giovinco per Mosti ed il “fratello d’arte” illumina la scena: prima scambia con Belcastro e calcia da posizione defilata impegnando Venturi, poi scodella in mezzo il calcio d’angolo su cui Filippo Carini svetta per il 4-3. L’ultimo brivido per la porta di Zommers arriva al ’91 con la girata di Siani, prima del sigillo di Belcastro, che chiude la partita con un capolavoro: il fantasista si alza la palla al limite dell’area e spara sotto l’incrocio, facendo esplodere il Galli per il definitivo 5-3.

 

Le dichiarazioni post-partita

 

Alessio Dionisi, allenatore:

«E’ stata una partita emozionante. Siamo contenti del risultato e della prestazione, un po’ meno dell’aver concesso 3 gol nonostante le poche occasioni lasciate agli avversari. Dobbiamo capire alla svelta che la serie C è anche questa: squadre che sfruttano le loro caratteristiche e con poco ottengono tanto. Comunque non posso che essere contento: la squadra è stata propositiva dal primo all’ultimo minuto, sia in situazione di svantaggio che di vantaggio. Il campionato inizia tra due settimane, dobbiamo limare alcuni errori. Abbiamo una rosa ampia, ci sarà bisogno e ci sarà spazio per tutti».

 

Michele Valentini, centrocampista

«Sono contento, ci tenevo a segnare. E’ stata una bella vittoria, ma dobbiamo migliorare molto, specialmente sulle palle inattive. Abbiamo fatto dei passi in avanti rispetto alle ultime partite. Questa partita dobbiamo sfruttarla come punto di partenza: abbiamo avuto tempo prima dell’inizio del campionato, siamo già migliorati rispetto all’inizio ma dobbiamo essere ancora più bravi a limitare i gol presi. Passare il turno è positivo, ora concentriamoci sul campionato. La concorrenza? Credo che sia positiva, stimola tutti a stare sul pezzo».

 

Luca Belcastro, fantasista

«E’ stata una partita dura e maschia, ma siamo stati bravi a portarla a casa, nonostante qualche disattenzione sulle palle inattive. Dobbiamo stare attenti, in campionato troveremo squadre che giocheranno sfruttando i calci piazzati. Non vediamo l’ora che inizi il campionato: abbiamo voglia di partite importanti, con i tre punti in palio. Per quel che riguarda me, credo di poter giocare anche da seconda punta come oggi, specialmente nell’idea di calcio del mister. Abbiamo una squadra dall’alto tasso tecnico, abbiamo coraggio e qualità come ci chiede il nostro tecnico».