Chika: "Tassinari è un grande allenatore"

La carica del nuovo pivot del Romagna Handball
12.01.2018 17:52 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 347 volte
Fonte: Mirko Melandri
Mohamed Amin Chika
Mohamed Amin Chika

Già da tempo in orbita Romagna, Chika ha debuttato prima di Natale contro Modena con la maglia del Romagna Handball.

Questa l'intervista di Mirko Melandri al giovane pivot tunisino:

Il Romagna come trampolino di lancio. Mohamed Amin Chika, nuovo pivot alla corte di Domenico Tassinari, tunisino, classe '98, pensa in grande: “Visto che sono nato in Italia, mi piacerebbe ottenere la cittadinanza per poi giocarmi le carte per essere convocato in Nazionale”.

Il giocatore, già nel giro delle rappresentative giovanili della Tunisia, si sta allenando da circa tre settimane con i bianconeri.

“I miei compagni sono stati contenti del mio arrivo. Non parlo italiano ma ci capiamo con l'inglese anche per tradurre le informazioni del coach. Mi sono integrato subito grazie al sostegno morale di tutti. Poi Tassinari è un grande allenatore e mi stimola a fare sempre meglio”.

Abitando a Massa Lombarda, insieme ai genitori, venuti per cercare un futuro migliore, il numero 92 del Romagna spiega come è avvenuto il contatto: “Navigando sul web ho trovato l'indirizzo della società e poi tanti amici di Massa mi hanno parlato bene di questa realtà e così sono partito con le sedute di allenamento”.

Il nord africano ha debuttato nel match vinto contro il Pantarei Modena segnando anche una rete: “Eravamo motivatissimi perché la società ci aveva chiesto un bel regalo di Natale. Il primo tempo è stato chiuso in svantaggio ma poi abbiamo recuperato anche grazie a un time-out che ci ha dato la carica giusta. Sono andato a segno dando poi una mano al mio compagno di reparto Giuseppe Dal Fiume”.

Il pivot bianconero non disdegna proclami: “Siamo ultimi ma siamo una squadra giovane con solo  tre giocatori esperti. L'obiettivo è quello di vincere i quattro incontri che rimangono per fare il meglio possibile. Prometto di fare quattro gol a partita. La mia caratteristica principale? Mantenere la freddezza”.

Intanto, il Romagna non ha smesso di lavorare per le vacanze natalizie cimentandosi con il calcio a cinque mentre si fa sul serio da ieri per preparare il derby esterno contro Carpi in programma sabato 20 gennaio.

 

[Mirko Melandri - pubblicato su "Il Resto del Carlino" del 12.01.2018]