Clai clamorosa per Natale

Momento di forma importante per le ragazze di coach Turrini che supera anche Perugia nel 4° successo consecutivo
23.12.2019 17:50 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Csi Clai Imola
Clai clamorosa per Natale

Campionato Nazionale Serie B1
10° giornata andata
CSI CLAI IMOLA-3M PALLAVOLO PERUGIA 3-1
Imola: Vece 24, Devetag 17, S.Cavalli 6, Ferracci 11, Dalmonte (lib), Folli, Rizzo 10, Melandri 1, Collet, Gherardi 10, Tesanovic ne, E.Cavalli (lib), Bacchilega ne. All: Turrini
Perugia: Mastroforti (lib), Volpi, Torrisi ne, Sasso ne, Silotto 14, Rota (lib), Toschi, M’Bra 12, Nana 11, Mezzasoma 10, Zirotti, Pero 6, Manig 7. All: Gobbini
Arbitri: Lobrace e Lambertini

La Csi Clai festeggia l’arrivo del Natale con una vittoria che è l’emblema del campionato finora disputato dalle ragazze di coach Turrini: inizio tentennante, in campo non si molla ed alla fine arriva la soddisfazione del successo pieno e meritato.
Devetag e Vece fanno la differenza contro Perugia che dopo aver vinto il primo set, cede alla distanza di fronte agli attacchi delle esterne imolesi.
Tanta tensione in avvio, dovuta all’importanza del match, frena le mani imolesi, ma col passare dei minuti il PalaRuscello comincia ad applaudire il gioco e la mentalità della Clai che vince tre set di fila senza alzare mai il piede dall’acceleratore. Solo un passaggio a vuoto ad inizio del 4° set (1-7 per Perugia), non compromette la cavalcata imolese che torna velocemente in carreggiata.
Tanti applausi per la Csi Clai Imola che raggiunge quota 15 in classifica, a +7 dalla zona rossa della retrocessione.
Il prossimo turno vedrà Imola impegnata nella difficile trasferta di Roma, sabato 11 gennaio 2020.

La cronaca.

Le starting 7 della Csi Clai sono Sofia Cavalli, Serena Vece, Sofia Devetag, Vittoria Gherardi, Elisa Ferracci, Benedetta Rizzo e Sofia Dalmonte (lib). Coach Gobbini risponde con Manig, Pero, Silotto, Mezzasoma, Nana, M’Bra e la coppia Mastroforti e Rota (lib).

Inizia meglio Perugia che scatta avanti 1-4, prima che una doppietta delle bande imolesi Devetag e Vece (dalla seconda linea) riporti a contatto le due squadre. Le ospiti infilano un altro paio di punti (3-6), prima della parallela di Devetag e dell’ace successivo di Gherardi (5-6). Imola applaude le prodezze di Rizzo, Devetag (ace) e Vece che le fanno mettere il naso avanti (9-8) per la prima volta in serata. Inizia un frangente combattuto con qualche errore da entrambe le parti. Ferracci firma il 12-13, quindi le umbre ritrovano un buon vantaggio con un break di 0-4 (12-17). E’ questo il gap che sbloccherà il set a favore delle perugine. Anche se Gherardi e Devetag trovano qualche spunto offensivo, la Clai non riesce a riportarsi in carreggiata. Il pallonetto fuori di Devetag e il muro incassato nel giro successivo rispedisce avanti Perugia sul 16-21. Le ragazze di coach Gobbini vedono vicino il colpaccio e sfruttano l’onda positiva di metà parziale. Vece segna l’ultimo squillo sul 19-24, dopo l’errore in attacco di Rizzo, con le ospiti che chiudono avanti 20-25 nel primo set. Da segnalare come coach Turrini non abbia mai effettuato cambi nel parziale di apertura.

Al cambio campo, entrano in campo Melandri, Rizzo, Gherardi, Devetag, S.Cavalli, Vece; mentre le ospiti replicano con Manig, Pero, Silotto, Mezzasoma, Nana, M’Bra e la coppia Mastroforti e Rota (lib).

Iniziano ancora forte le ospiti (1-4), prima che la Vece infili, in rapida successione, un muro ed un buon attacco (4-4). Rizzo sbaglia il servizio e, sull’ace ospite, il tabellone premia le ospiti sul 4-7. Gherardi e Vece impattano sull’8-8 con due spettacolari attacchi. Quindi la doppietta di potenza di Devetag rilancia le quotazioni della Clai (10-9). Come nel set precedente, inizia una fase con qualche errore di troppo, con le ospiti che sembrano approfittarne nuovamente (11-14) con il bolide di M’Bra che sovrasta il muro locale. Sofia Cavalli gioca d’esperienza a rete conquistando il pareggio 14-14; Rizzo e Vece confezionano il vantaggio che il “rigore” di Melandri allarga sul 18-16, obbligando coach Gobbini al timeout. Sul 20-18 Turrini schiera Folli per Devetag. Gherardi sigla il 21-19, ma M’Bra colpisce la palla ancora la palla sopra al muro imolese accorciando sul -1. Devetag chiude il cambio con Folli e realizza subito il 22-20, con un bel “mani-fuori” sul muro ospite. Sul 23-20 Gobbini ferma nuovamente il gioco per il minuto di sospensione, ma al rientro in campo Devetag prima difende in maniera splendida, Cavalli la cerca in attacco e la schiacciatrice ripaga la fiducia con una potente “fucilata” sul muro per il 24-20. M’Bra sbaglia la parallela e per la Csi Clai arriva il punto dell’1-1 nel computo dei set.

Al cambio campo, i due tecnici schierano i sestetti dei set precedenti, con l’unica eccezione di Melandri al posto di Ferracci. Ma è Imola a cercare da subito la fuga, grazie all’ace di Cavalli e, prima, agli attacchi di Vece e Rizzo. L’errore in battuta di Melandri riporta in parità sul 7-7. Dopo il +2 (11-9) di Vece sotto rete, Perugia chiama il timeout. Imola riparte forte dopo la pausa, scappando sul 16-11 con la fast di Ferracci, quindi 19-14 con il pallonetto vincente di Rizzo. Il muro di Ferracci, specialità della casa, lancia la Clai verso il 2-1 con i punto del 21-16. Ferracci e Gherardi siglano i punti decisivi nella volata finale del set (24-19) con l’attacco dell’ala mordanese che scardina il muro umbro. L’ace di Vece regala il primo punto in classifica della serata per le imolesi (2-1).

Inizio pessimo di quarto set per Imola che si ritrova sotto 0-5, quindi 1-7. Nel momento peggiore di serata, sono due attacchi di fila di Vece e l’ace di Rizzo riaprono la storia del set (5-7). Vece impatta 8-8, quindi Ferracci sul 9-9. Cavalli, con il gioco di secondo tocco, pareggia sul 13-13. L’attacco di Ferracci in zona 5 lancia Imola sul 16-14, per il timeout perugino. Le ospiti cercano di restare in partita, ma Gherardi e Ferracci spengono le ormai opache velleità umbre (20-16). A grandi falcate la Clai si avvicina verso la vittoria, con Folli e Devetag che aprono e chiudono il cambio nel giro di pochi punti. E’ la stessa Devetag a firmare il mani fuoir del 23-18, con Rizzo che appoggia a terra un delicato pallonetto che vale il primo matchpoint di serata, che si tramuta in vittoria, grazie all’errore in rete dell’attacco ospite. Trionfa la Csi Clai Imola 3-1 contro 3M Pallavolo Perugia

10° giornata:

Csi Clai Imola-3M Pallavolo Perugia 3-1

Città di Castello-BluVolley Quarrata 3-1

Nottolini-Fgl Castelfranco 3-2

Lucky Wind Trevi-Casal de Pazzi 3-0

Megabox Battistelli-Angelini Cesena 3-0

Castelbellino-Moncaro Moie 3-0

Riposa: Timenet Empoli

Classifica:

Castelbellino 21, Megabox Battistelli 18, Casal de Pazzi Roma e Lucky Wind Trevi 17, Timenet Empoli e Fgl Castelfranco 16, CSI CLAI IMOLA e Nottolini 15, Angelini Cesena 13, 3M Pallavolo Perugia e Città di Castello 10, Moncaro Moie 8, Quarrata 4.