Eppure il primo set

La Csi Clai Imola disputa un set clamoroso, ma poi lascia campo e spazio a Castelbellino che non perdona, vincendo 1-3
03.11.2019 22:33 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Csi Clai Imola
Eppure il primo set

Campionato Nazionale Serie B1
3° giornata
CSI CLAI IMOLA – TERMOFORGIA CASTELBELLINO 1-3
(parziali: 25-16 / 23-25 / 15-25 / 18-25)
Imola: Vece 10, Devetag 1, S.Cavalli 3, Dalmonte (lib), E.Cavalli 1, Ferracci 12, Bacchilega ne, Tesanovic, Gherardi 1, Collet 6, Melandri ne, Rizzo 11, Folli 13. All: Turrini
Castelbellino: Montani 15, Cardoni 2, Canuti 4, Coppi 17, Zannini (lib), Moretto 4, Giordano, Verdacchi 26, Fattorini 2, Cardinali (lib), Leonardi 2, Ciccolini ne. All: Solforati
Arbitri: Forte e Tizzanini

Niente da fare per la Csi Clai Imola contro la Termoforgia Castelbellino. In un match alquanto difficile, le imolesi partono alla grande con un set praticamente perfetto in cui annichiliscono le più quotate avversarie. Ed il secondo set appare ai tifosi presenti sugli spalti, una fotocopia del primo parziale. Fino al 19-11 e, subito dopo, al 21-13, la Clai non abbassa mai il ritmo, ma sul più bello, comincia a vacillare fino alla clamorosa ed impetuosa rimonta conclusa sul 23-25. Sull’1-1 l’inerzia passa nelle mani di Verdacchi e compagne che nei set successivi riescono ad imporsi con costanza ed efficacia. In panchina coach Turrini non riesce a trovare l’illuminazione che possa svoltare il match e il 3-1 finale è l’inevitabile conseguenza.

La cronaca.

Coach Turrini schiera in campo S.Cavalli, Collet, Ferracci, Rizzo, Vece, Folli e Dalmonte. Castelbellino, fortemente rinnovato rispetto alla formazione dello scorso anno che trionfò in Coppa Italia, si presenta con Coppi, Giordano, Verdacchi, Moretto, Montani, Cardoni e Zannini.

Pronti via è Collet a realizzare il vantaggio locale, con l’immediata replica di Coppi. Il muro di Rizzo impatta sul 3-3 e la doppietta di Folli segna il 5-5. Il frangente è equilibrato con la Clai prende un minimo vantaggio sul 9-7 grazie all’ace di capitan Cavalli. Il lungolinea di Folli e l’ace di Ferracci portano sul 13-9 il vantaggio imolese, con coach Solforati costretto a rifugiarsi nel timeout. La Clai non rallenta e con un muro ed un fortunoso ace di Ferracci allunga fino al 15-9. Folli varia i colpi ed è determinante in attacco per il 17-11, imitata da Collet che mette in difficoltà la retroguardia marchigiana, con il tabellone che indica 18-11. Il secondo minuto di sosta chiesto dalla panchina del Castelbellino frutta il punto di potenza di Verdacchi, ma Vece riporta Imola sul +7 (19-12). Elena Cavalli entra al servizio al posto di Rizzo. La Clai non si volta mai a guardare le avversarie e il punteggio premia il coraggio di Collet e compagne (21-12). I tifosi locali applaudono lungamente la Clai per un paio di azioni difensive al limite dell’impossibile e Ferracci in fast segna il 22-13. Le ospiti sbagliano in battuta e nell’azione successiva Ferracci inchioda nei 4 metri la palla del 24-14. Ad un passo dal set, due errori di fila per la Clai, anticipano l’errore al servizio di Coppi per il 25-16 che manda in vantaggio Imola 1-0.

Inizia meglio Castelbellino il secondo parziale (0-3), ma Folli e Vece monopolizzano la scena con colpi d’attacco potenti e ben calibrati: il muro solitario di Vece su Montani riporta avanti Imola (6-5). Poi il set vive un frangente di assoluto equilibrio (7-7) quindi due errori filati dell’attacco ospite e un muro di Ferracci mandano avanti la Clai sul 10-7. Timeout obbligato ancora per coach Solforati. Al rientro, il muro di Collet viene giudicato fuori dall’arbitro, ma nell’azione successiva Ferracci in veloce su rigiocata dell’ottima Dalmonte, firma l’11-8, quindi Folli segna il 12-9. Verdacchi prima segna una parallela di potenza, quindi sbaglia in diagonale, prima dell’exploit di Rizzo in fast che vale il 15-10. E con la stessa combinazione realizza anche il 16-11. La Termoforgia spara fuori da zona 2 e la Clai si ritrova a dover gestire il vantaggio di 6 lunghezze (17-11), con le ospiti che fermano il gioco per il timeout. Al rientro in campo la premiata ditta Folli-Vece mette il punto esclamativo con un servizio potente della prima ed un attacco preciso della seconda. Le marchigiane attaccano ancora fuori e Imola scappa sul 19-11. E dopo due errori difensivi, ancora Vece utilizza bene il muro ospite per il 20-13. E Ferracci non perdona dal centro con Imola sul +8. Ancora tre errori in retroguardia per le locali (21-16) e questa volta è coach Turrini ad interrompere il gioco per il timeout. Al rientro in campo ancora due errori (21-18). Turrini manda in campo Tesanovic e Gherardi, ma è ancora un’infrazione a condannare la Clai con coach Turrini costretto nuovamente a chiedere il timeout (21-19). Le ospiti continuano nella rimonta trascinate dall’alzatrice Leonardi e con l’attacco da zona 2 di Moretto si riporta in parità, quindi l’attacco di Verdacchi dalla seconda linea regala il vantaggio 21-22 alla Termoforgia. Tornano in campo Collet e Cavalli, ma Verdacchi trova un’altra perla da lontano (21-23). Dopo un’azione molto combattuta, Dalmonte serve perfettamente in bagher Vece che segna. Ma Sofia Cavalli getta al vento il servizio (22-24). Il capitano si riscatta alzando una palla al bacio in zona 4 a Collet che accorcia (23-24). Ma le ospiti trovano il pareggio 1-1 con la bella schiacciata di Moretto (23-25).

Castelbellino prosegue il trend del set precedente macinando punti (0-3), con Folli che rallenta la marcia ospite con un bel colpo in attacco. Verdacchi e compagne, però, sono in trance agonistica ed accelerano (1-6) e, come prima, è ancora Folli a trovare il punto contro il forte muro marchigiano. E il suo ennesimo colpo di potenza rilancia le quotazioni delle locali con il pubblico che si scalda (4-6). Oltre la rete Verdacchi segna in attacco, ma sbaglia al servizio, per poi tornare protagonista dalla seconda linea (6-9). Imola resta aggrappata alle avversarie (9-10), ma Coppi allunga con tre punti di fila (attacco + 2 ace) per il 9-13. Sul 9-14 Imola chiama timeout. Moretto, prima segna il 9-15, quindi è costretta ad uscire per un problema fisico, sostituita da Fattorini.Sul 9-16, entra Gherardi per Collet in attacco. Ferracci accorcia e Verdacchi spara fuori in diagonale stretto (11-16). Castelbellino è trascinata da Verdacchi che segna, Folli poi sbaglia la mira in parallela per il 12-19. Sul 12-20 inizia la partita di Devetag in campo per Folli. Verdacchi continua con lo show personale e per la Clai la situazione è buia sul 13-23. Il setball arriva sul 14-24. Rizzo reagisce con la fast, ma Montani la imita oltre la rete, portando a casa il 2-1 per la Termoforgia Castelbellino (15-25).

Il 4° set inizia con Turrini che schiera Folli da opposta e la coppia Devetag-Vece alla banda. E’ Imola a partire meglio (2-0) con Devetag ed un errore ospite. Devetag, con un pallonetto velenoso, segna il 4-2, mentre oltre la rete è Montani, in questo frangente, a trovare con continuità punti in attacco. La fast di Rizzo firma il 5-3, mentre l’attacco di secondo tocco di Leonardi produce il 5-5. Tre errori consecutivi in attacco per Imola lancia le ospiti sul 5-8. E sul muro solitario di Coppi su Ferracci, coach Turrini chiama il timeout (5-9). Coppi dopo un paio di punti, sbaglia in attacco e la Clai respira con Vece che prende in controtempo la retroguardia ospite (7-10). Ancora da zona 2 Vece tiene a galla le locali (8-11). Rizzo e Devetag con due prodezze riportano sotto la Clai sul 12-14, ma le ospiti allungano. Sul 13-17 entra Gherardi al posto di Vece. Ferracci segna il 14-18, ma Coppi è inarrestabile. Canuti firma il 14-20, mentre Imola replica con Gherardi che poi esce per far spazio al servizio di Vece. Coach Turrini tenta la carta timeout sul 15-21. Coppi sbaglia al servizio, ma Ferracci la imita (16-22). Capitan Verdacchi lancia la Termoforgia verso il successo pieno con un bel colpo offensivo (16-23). Folli reagisce, Rizzo la segue (18-23). E, per spezzare la rimonta delle locali, coach Solforati chiede il timeout. Verdacchi segna e concede ben 6 matchpoint alle ospiti. Ma ne basta solo uno per condannare alla sconfitta la Csi Clai Imola: il servizio di Fattorini, infatti, è vincente e la Termoforgia Castelbellino chiude 3-1.

3° giornata:

Csi Clai Imola-Termoforgia Castelbellino 1-3

Lucky Wind Trevi-Megabox Battistelli Pesaro 3-1

Cà de Pazzi Roma-3M Perugia 3-1

Bionatura Nottolini-Timenet Empoli 0-3

Moncaro Moie-Angelini Cesena 0-3

Quarrata-Castelfranco 2-3

Riposa: Città di Castello

Classifica:
Roma 9, Timenet Empoli 8, Castelfranco, Castelbellino e Angelini Cesena 6, Lucky Wind Trevi 4, Città di Castello, 3M Pallavolo e Nottolini 3, Moncaro Moie e Megabox Pesaro 2, Csi Clai Imola e Quarrata 1.