Finita l'era Ferretti? Belcastro resta rossoblu

La società sta muovendo i primi passi verso la prossima stagione agonistica
06.07.2018 18:45 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 149 volte
Fonte: Francesco Dottori
Finita l'era Ferretti? Belcastro resta rossoblu

L'Imolese 2018/19 comincia a prendere forma. Nonostante l'incertezza regni ancora sovrana sulla categoria che i rossoblù andranno ad affrontare il prossimo anno, Ghinassi sta ponendo i primi tasselli della rosa partendo dai rinnovi: a fronte dell'addio di capitan Gustavo Ferretti, diretto a Modena, faranno ancora parte dei grifoni elementi del calibro del portiere Gian Maria Rossi (portiere), Filippo Boccardi (difensore), Federico Carraro e Michele Valentini (centrocampisti) e soprattutto Luca Belcastro (trequartista), autentico trascinatore nel corso dell'ultima stagione nonché profilo di alto livello anche per un'ipotetica Serie C. La società, nell'incertezza, sta infatti puntando su elementi che sarebbero validi tanto per la D quanto per il professionismo.
Sul fronte "nuovi arrivi", però, si è registrata la prima ufficialità: il primo colpo di mercato è stato infatti Michael De Marchi, attaccante classe '94 proveniente dalle fila della Virtus Vecomp Verona, tra le quali la punta ha conquistato nell'ultima stagione la vittoria del campionato di Serie D (Girone C). L'ariete veronese ha contribuito alla promozione dei suoi con quattro reti nel girone di ritorno, che si sono sommate alle tre messe a referto in quello di andata durante la sua militanza alla Correggese. Il ventitreenne può vantare anche 17 presenze in Serie C, con la maglia del Prato, e soprattutto 7 gettoni in B (condite da un assist) con il Carpi due anni fa.
Intanto sono stati ufficialmente inseriti in prima squadra anche tre giovani elementi provenienti dal settore giovanile rossoblù, i centrocampisti Giorgio Galanti e Giacomo Garavini ed il portiere Luca Stanzani. In realtà, più che di un ingresso, si tratta di una conferma: tutti e tre i ragazzi erano infatti già nel giro della prima squadra, con il primo inserito ormai stabilmente nelle rotazioni (22 presenze per lui tra campionato e coppa nell'ultima annata) ed il secondo che comunque aveva già saggiato il campo coi "grandi" (6 i gettoni per lui). Per l'estremo difensore, invece, si tratta di un ritorno: dopo numerose convocazioni in rossoblù, il classe '98 era andato a farsi le ossa in Eccellenza tra le fila del Corticella, dove ha vinto il campionato da titolare disputando una grande stagione.