Fuochi d'artificio rossoblu

Guizzo di Mosti, delirio al Galli: la Triestina messa al tappeto da un’Imolese infinita

01.04.2019 10:15 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Imolese
Fuochi d'artificio rossoblu

Serie C girone B - 33ª giornata
Imolese-Triestina 2-1 (p.t. 1-1)
Imolese: Rossi; Sciacca (dal 46’ Boccardi), Checchi (c), Carini, Fiore (dal 54’ Varutti); Hraiech (dal 60’ Ranieri), Carraro, Gargiulo; Mosti; De Marchi (dal 69’ Giovinco), Cappelluzzo (dal 69’ Rossetti). All. Dionisi (a disp. Turrin, Bensaja, Tissone, Varutti, Valentini, Giannini, Zucchetti, Ranieri, Lanini, Boccardi, Rossetti, Giovinco).
Triestina: Offredi; Libutti (dal 73’ Formiconi), Malomo, Lambrughi, Frascatore (dal 90’ Hidalgo); Bariti (dal 65’ Mensah), Maracchi (dal 73’ Steffè), Coletti, Procaccio (dal 46’ Petrella); Granoche, Costantino. All. Pavanel (a disp. Boccanera, Matosevic, Pizzul, Steffè, Mensah, Codromaz, Hidalgo, Formiconi, Beccaro, Petrella, Bolis, Messina).
Marcatori: 18’ Granoche, 24’ Hraiech, 92’ Mosti
Arbitro: Gianpiero Miele (assistenti Antonio Vono e Alessandro Pacifico).
Espulso: 94’ Offredi

Pazza gioia al Romeo Galli: l’Imolese non molla mai e all’ultimo respiro realizza la rete del sorpasso ai danni della Triestina di mister Pavanel. “El Diablo” Granoche, attaccante di razza purissima, porta in vantaggio i biancorossi, ma già dopo 5’ i locali trovano il pareggio con Hraiech. Solamente a tempo quasi scaduto, la scarpata vincente del fantasista Mosti fa esplodere i tifosi imolesi. Dopo lo stop con il Monza di una settimana fa, la squadra di mister Dionisi si riporta al 4° posto.
Dionisi sceglie Cappelluzzo dal 1’: l’attaccante è piuttosto conosciuto dall’allenatore degli ospiti Pavanel fin dai tempi dell’Hellas Verona. Il primo tentativo della gara è di Granoche al 3’, ma il suo colpo di testa viene bloccato agevolmente da Rossi. Primo tiro in porta rossoblu di Carraro che col destro non impensierisce Offredi al 15’. Al 18’ ancora Granoche di testa, ma questa volta è letale l’incornata: 1-0 per la Triestina. Al 24’ arriva l’immediato pareggio di Hraiech che gestisce al meglio la mischia in area ospite: tra le proteste degli alabardati per un probabile fallo su Malomo non sanzionato, il rossoblu infila la palla in rete per l’1-1 con cui si arriva all’intervallo. Nel frattempo, Coletti spara fuori di poco e al 27’ Costantino, con un’azione solitaria non riesce a sfondare il muro di Rossi.
Mister Dionisi manda in campo Boccardi per Sciacca ad inizio ripresa. Al 4’ il portiere Offredi compie un vero e proprio miracolo sulla grande conclusione di destro di Carraro dal limite dell’area. Al 6’ Bariti fugge a sinistra e sul suo cross nasce una mischia sventata in qualche modo dai padroni di casa; al 7’ ancora Costantino cerca la rete con il destro, ma Rossi è attento.Al 10’ Libutti serve Bariti che coglie solo l’esterno della rete. L’Imolese soffre parecchio ma tenta il guizzo con Hraiech dai venticinque metri, ma la palla sfiora il palo sinistro difeso da Offredi. Al 20’ entra in campo anche Mensah per Bariti. La Triestina attacca e mantiene costante la pressione costringendo i padroni di casa nella propria trequarti: al 33’ si fa vedere da palla inattiva Formiconi che si smarca benissimo sul primo palo, incornando alle stelle il corner di Coletti.
Padroni di casa sempre più in difficoltà, con la Triestina che ci riprova ancora da corner con Coletti al 39’, ma Costantino conclude centrale e Rossi blocca. Il tempo scorre, ma al 92′ su una rimessa laterale arriva la rete decisiva: Rossetti ci prova in diagonale, Offredi respinge e Mosti è perfetto nella ribattuta vincente. Imolese segna il 2-1. Al 94’ l’Imolese tenta ancora la via del gol: Offredi esce alla disperata fuori area e per anticipare Giovinco tocca il pallone con le mani. Cartellino rosso e Costantino con i guantoni in porta. Nulla di fatto sulla punizione e rossoblu in superiorità numerica. Inutili le proteste alabardate.

Alessio Dionisi, allenatore
«E’ stata una bella prestazione. Abbiamo fatto un primo tempo alla pari, mentre nella ripresa abbiamo un po’ sofferto, pur senza concedere molto agli avversari. Siamo riusciti a prendere le cose positive da un risultato negativo come quello di domenica scorsa: col Monza c’eravamo fatti rimontare, oggi siamo stati noi a ribaltarla. Va dato grande merito a questi ragazzi e anche ai tifosi, che stanno iniziando a farsi sentire: speriamo che siano sempre di più, la squadra e la società lo meritano. Ci tengo a dirlo: stiamo stravincendo il nostro campionato, questi ragazzi stanno andando oltre alle aspettative anche di chi li allena».

Nicola Mosti, trequartista
«Il gol nel finale è stato una bella soddisfazione. E’ stata una rete importante perché ha portato i 3 punti, abbiamo vissuto una fase di sofferenza nel secondo tempo ma alla fine è arrivato questo gol. Battere la Triestina è una grande gioia. Non ci poniamo limiti, mancano 5 partite e vogliamo arrivare più in alto possibile. Domenica andremo a Verona: non ci sono partite facili, dovremo cercare di essere noi stessi e fare il meglio possibile».

Saber Hraiech, centrocampista
«E’ stata una partita molto difficile: siamo andati sotto, non era facile riprenderla. Nel secondo tempo ci hanno un po’ schiacciato, ma alla fine siamo riusciti a trovare l’episodio decisivo. Era importante ripartire dopo il ko col Monza, volevamo riprendere il nostro cammino. Domenica con la Vecomp sarà una delle partite più difficili del nostro campionato: loro cercheranno punti salvezza, noi dovremo essere bravi a fare le nostre cose».