Game Over Imolese

Con la sconfitta a Rimini si affievoliscono i sogni di rimonta ai danni proprio dei biancorossi che ora hanno più di un piede in Serie C
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 45 volte
Fonte: Francesco Dottori
La festa del Rimini
La festa del Rimini

Rimini – Imolese 2-1
Rimini:
Scotti, Brighi, Variola (46’Valeriani), Simoncelli (34’Viti), Cicarevic, Petti, Romagnoli, Arlotti (82’Pasquini), Montanari (65’Righini), Guiebre, Traini (91’Ambrosini). A disp.: Rapisarda, Cola, Vesi, Mazzavillani. All.: Righetti.
Imolese: Rossi, Boccadamo (46’Salvatori), Checchi, Boccardi, Guatieri, Carraro, Valentini (75’Miotto), Garattoni, Borrelli (59’Franchini), Titone (69’Pittarello), Ferretti. A disp.: Mastropietro, Montanaro, Galanti, Pellacani, Sereni. All.: Gadda.
Arbitro: Carrione (Castellammare di Stabia)
Marcatori: Traini (8'), Checchi (24'), Guiebre (38')
Note: ammoniti: Brighi, Arlotti, Ferretti, Guatieri, Garattoni; espulso dalla panchina Galanti.

Questa volta è davvero finita per l'Imolese, che esce sconfitta per 2-1 dallo scontro diretto di Rimini e dice definitivamente addio alle ambizioni di primato di classifica e di promozione diretta in Serie C. La capolista, quando mancano 5 sole giornate al termine della stagione regolare, vanta infatti ben 10 lunghezze sulla squadra di Spagnoli: salvo improbabilissimi cataclismi, la squadra biancorossa attende solo il verdetto dell'aritmetica per festeggiare il salto di categoria. I grifoni dovranno adesso guardarsi le spalle per blindare il secondo posto in ottica playoff; ricordiamo tuttavia che gli spareggi servono solo per compilare una graduatoria di ripescaggio e non garantiscono alcuna promozione, come del resto gli imolesi -memori dell'anno scorso- ben sanno. Fatto sta che l'Imolese può dormire sonni relativamente tranquilli vantando ben 7 lunghezze sul Fiorenzuola terzo.
Veniamo adesso alla cronaca del match di Rimini: i rossoblù, con un solo risultato su tre a disposizione per tenere i giochi aperti, offrono una prestazione deludente nel momento topico della stagione. Succede tutto nel primo tempo: pronti-via e già all'8' i padroni di casa trovano l'1-0 con la conclusione da centro area di Traini. Al 23' Garattoni si procura un rigore: sul dischetto si presenta Titone che conclude debolmente, Scotti respinge alla sua destra ma sulla ribattuta il più lesto è Checchi che firma quindi l'1-1. Al 38' ecco la rete che decide incontro e campionato, con la prodezza di Guiebre dai 20 metri che vale il definitivo 2-1. Nulla da segnalare nella ripresa se non qualche vano tentativo da una parte e dall'altra (per l'Imolese a provarci sono Titone e Ferretti). Game over al Neri, finisce 2-1.
I grifoni, nonostante l'indubbia difficoltà nel trovare i giusti stimoli per affrontare gli ultimi cinque impegni di "regular season", dovranno cercare di ripartire già domenica 8: a Imola arriverà un Castelvetro in grande difficoltà, reduce dal pesantissimo 0-3 subìto dal Carpaneto e con una sola vittoria centrata negli ultimi sei turni a fronte di cinque sconfitte. I modenesi si trovano in piena zona playout ed in lotta per non retrocedere: il pericolo numero uno sarà l'ex Poggibonsi Lessa Locko, autore sin qui di 11 reti in campionato. Ex di turno il giovane rossoblù Pittarello, autore di 4 reti nella sua ottima prima parte di stagione in Emilia.

 

Nel video il gol di Guiebre che potrebbe decidere la stagione