IC FUTSAL COMMOVENTE

Grande impresa dei ragazzi di Vanni Pedrini che dominano 4-3 il Pescara. Ora un mese di sosta con Mauro Castagna agli Europei in Slovenia

18.01.2018 11:33 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 194 volte
La festa IC Futsal
La festa IC Futsal

IC FUTSAL-PESCARA 4-3 (pt 1-1) 
ImolaCastello: Juninho, Ferrugem, Borges, Castagna, Rodriguez, Salado, Vignoli, Saura, Misael, Lari, Liberti, Battaglia. All. Pedrini 
Pescara: Mudronja, Yeray, Rescia, Rosa, Cuzzolino, Ercolessi, Wilhelm, Borruto, Scarinci, Di Matteo, Pietrangelo, Berardi. All. Patriarca 
Reti: 4'14'' p.t. Rosa (P), 7'41'' Saura (I), 0'24'' s.t. Ferrugem (I), 7'26'' Misael (I), 16'16'' Rosa (P), 18' Borges (I), 18'41'' Rescia (P) 
Arbitri: Gaudenzio Raffaelli (Treviso), Andrea Campi (Ciampino) Crono: Alessandro Ghetti (Bologna)

 

L’IC Futsal domina il Pescara, con un primo tempo devastante ed una ripresa da grande squadra. I neroverdi nella prima frazione tengono sotto scacco gli abruzzesi, chiudendo gli avversari nella propria area: gli ultimi 10’ del tempo sono da applausi, con numerose conclusioni e scambi verticali che mandano in tilt i vicecampioni d’Italia. L’unica pecca per l’ImolaCastello è la mancata realizzazione di diverse reti che avrebbero spianato la strada ad un altro finale di gara. La pressione continua, infatti, non sblocca il tabellone dall’1-1 con cui ci si incammina negli spogliatoi.

I locali rientrano in campo ancora più determinati e, pronti via, dopo circa 20”, ecco il meritato 2-1, con Ferrugem, abilissimo ad anticipare in semirovesciata il portiere ospite all’interno dell’area. Dopo 7’ arriva la rete in contropiede 1 contro 1 del nuovo laterale imolese Misael Goncalves che corre ad assaporare l’abbraccio dei tanti tifosi locali, in delirio per il 3-1.

A questo punto mister Patriarca impone il portiere di movimento, con “Sua Maestà” Leandro Cuzzolino in maglia verde e l’inerzia del gioco si sposta, chiaramente e pericolosamente, a favore degli abruzzesi. Gli ultimi 12’ di gioco si trasformano in un monologo pescarese che produce il 3-2 a 4’ dalla sirena. I tifosi trascinano i giocatori in campo che reagiscono, trovando la rete del successo con Marcio Borges abile ad infilare in diagonale la rete del 4-2 a 2’ dalla fine. Poi, nel concitato ed elettrizzante finale, una disattenzione difensiva (4-3 al 19’) rischia di compromettere l’impresa, ma un Juninho clamoroso respinge gli ultimi attacchi. Per il portiere verdeoro, prestazione sublime, con 9 parate spettacolari, alcune delle quali decisive per la vittoria finale.

L’ultimo colpo da destra di Cuzzolino è respinto e l’IC Futsal può festeggiare una di quelle imprese che non possono che essere definite storiche.

La classifica sorride agli uomini di Vanni Pedrini: Latina 21, Eboli 20, IC Futsal 18, Cisternino 17, Lazio e Milano 10. Sorpasso, dunque, ai danni dei neopromossi brindisini, con aggancio alla coppia Latina/Eboli. E Pesaro, a quota 25, attualmente è qualificata ai playoff. Al momento, tra l’altro, i romagnoli sono fuori dalla lotteria dei playout. Insomma, Vignoli e compagni iniziano il mese di sosta dal campionato nel migliore dei modi.

Ora spazio alla Nazionale Italiana che sarà impegnata in Slovenia nei Campionati Europei con l’imolese Mauro Castagna tra i convocati. Grande soddisfazione per il pivot di Pedrini che vede ripagato il grande impegno profuso in queste ultime stagioni.

IC Futsal nuovamente in campo sabato 17 febbraio a Napoli.

Nelle interviste in esclusiva di TuttoSportImolese, Igor Vignoli, Mauro Castagna e mister Vanni Pedrini [VIDEO]

 

Questa la cronaca:

Primo Tempo Non cambia il lineup dell’IC Futsal mister Pedrini che schiera tra i pali Juninho e come giocatori di movimento Castagna, Borges, Ferrugem e Rodriguez. Dall’altra parte, invece, il Pescara risponde con Mudronja in porta e Rescia, Yeray, Rosa e Cuzzolino a completare il lineup. La partita regala subito grandi emozioni. Sia Rodriguez che Yerai, infatti, colpiscono il palo. Al 4.14 del primo tempo, gli ospiti sfruttano un errore in disimpegno della difesa romagnola e segnano il vantaggio con Rosa. Al minuto 7.41 l’IC Futsal trova il gol del pareggio. Salado perde palla ma poi è bravo a recuperare la sfera e a dar via al contropiede romagnolo, passando la palla a Rodriguez. L’argentino restituisce la sfera al compagno che crossa in mezzo. Mudronja non è perfetto e Saura è bravo a insaccare in porta la rete dell’1-1. I padroni di casa spingono sull’acceleratore e vanno a un passo dal raddoppio. Salado e Saura duettano in modo perfetto e il pivot iberico va al tiro ma la palla va a finire nuovamente contro il palo. Intorno al minuto 11.30 le due compagini sfiorano il gol nel giro di pochi secondi. Prima Castagna impegna il portiere avversario poi il Pescara spreca da ottima posizione. La partita è avvincente e ricca di emozioni. Dopo nemmeno sessanta secondi, l’IC Futsal colpisce un nuovo palo, questa volta con Misael che da posizione defilata prende l’incrocio dei pali. Gli uomini allenati da mister Pedrini chiudono all’attacco la prima frazione di gioco: Liberti tira da fuori al volo su calcio d’angolo ma Borruto salva sulla linea, mentre Vignoli, ancora su corner, tira la conclusione al volo ma Mudronja compie una grande parata. Prima del riposo c’è ancora tempo per il quarto palo della partita dell’IC Futsal, colpito ancora da Misael.

Secondo Tempo Pronti, partenza e via e l’IC Futsal passa meritatamente in vantaggio. Al secondo 26, Rodriguez prova il tiro da fuori, Mudronja non trattiene e Ferrugem è il più lesto a intervenire sul tap-in, depositando in rete il 2-1. Saura fa poi la barba al palo con un tiro da fuori. Il Pescara rimette la testa fuori e si rende più volte pericoloso, trovando sempre un monumentale Juninho di fronte. L’estremo difensore romagnolo prima compie un miracolo sul tiro da fuori di Borruto, poi si ripete ben 2 volte sul tiro ravvicinato di Rosa. L’IC Futsal non si scompone e realizza il terzo gol, non dopo aver colpito il quinto palo di giornata con Misael. Il nuovo acquisto dei padroni di casa però si rifà con gli interessi al minuto 7.26, smarcando il portiere dopo una gran corsa e depositando in rete il 3-1. Costretto a recuperare 2 gol, il Pescara utilizza il portiere di movimento, chiamando agli straordinari la difesa di casa e Juninho, capace di salvare in più di una circostanza la sua porta. L’assedio abruzzese porta i frutti sperati al minuto 16.16 con Rosa che realizza il 3-2. L’IC Futsal però riesce finalmente a sfruttare il contropiede con Borges che, grazie anche una deviazione avversaria, deposita in rete il 4-2 al minuto 18.00. Sembra conclusa, ma il Pescara, che in precedenza aveva colpito 2 pali, non molla e ritorna ad una rete di distanza con Rescia, al minuto 18.41. Gli ospiti continuano il proprio assedio ma la difesa di casa non molla di un centimetro. Finisce 4-3 tra il tripudio di una palestra Cavina piena in ogni ordine di posto.