Il magic moment di Pinardi

Periodo d’oro per il 16enne ciclista massese della Ciclistica Santerno Fabbi Imola.
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 536 volte
Il trionfo di Davide Pinardi
Il trionfo di Davide Pinardi

E’ maestosa la primavera/estate di Davide Pinardi: l’Allievo della Ciclistica Santerno Fabbi Imola conquista due successi importanti ed ottiene la convocazione nella selezione dell’Emilia Romagna con cui partecipa ai Campionati Italiani.

Pinardi conquista il Campionato Regionale vincendo per distacco e mostrando una condizione di forma strabiliante che lo conferma tra gli scalatori più forti in salita nella sua categoria.

Condizione di forma che gli consente di vincere due corse nell’ultimo periodo: appunto il Campionato Regionale a Valsamoggia (Bo) e, staccando tutti gli avversari sul circuito pianeggiante, a Lesignana (Mo) a fine maggio.

Da Crespellano, localita' del comune di Valsamoggia, partono in 116 per contendersi il titolo Regionale Allievi 2017. Dopo i primi 20 chilometri l'andatura sale e i pochi tentativi per creare la fuga falliscono. Infatti il colle di Zappolino, prima asperità di giornata, viene affrontata a gruppo compatto. I concorrenti affrontano gli ultimi due "muri" di Ca' Bianca e Pragatto Alto dove prende il largo Davide Pinardi che a 4 km dall'arrivo tenta l'assolo con successo e conquista il titolo di Campione Regionale.

 

Altra grande soddisfazione per Pinardi arriva con la convocazione nella selezione dell’Emilia Romagna con la conseguente partecipazione ai Campionati Italiani il 9 luglio a Comano Terme (Tn) dove chiude al 19° posto assoluto.

Nell'ultimo appuntamento su strada prima dei campionati italiani, il 2 luglio, Pinardi ottiene un buon 4° posto a Savignano sul Panaro (Mo), dopo 18 giri del circuito locale di 3 km (con uno strappo di 1 km).

Un’ottima annata per Davide Pinardi che ora dovrà confermare lo stato di forma nelle restanti gare stagionali per poi ripetersi nella prossima stagione agonistica.

Sedici anni appena compiuti, un talento importante, uno staff tecnico di primo livello, una squadra affiatata e la volontà costante di voler fare sempre meglio. Questi gli ingredienti di un ciclista vincente.

 

Al taccuino di TuttoSportImolese le parole dell’Allievo della Ciclistica Santerno Fabbi Imola.

Davide, questo è davvero il tuo “magic moment”:
“Quest'anno la forma fisica pare essere buona e i risultati si vedono. le gare riesco a giocarmele coi migliori del campionato. Quest'anno sono riuscito a rimediare due convocazioni dalla regione dove ho avuto l'opportunità di essere fra le punte della squadra come ai Nazionali Allievi a Comano Terme, gara durissima dove purtroppo nessuno dell'Emilia Romagna è arrivato nei primi dieci. Siamo partiti in 140 e al traguardo siamo giunti solo in una quarantina. Io sono arrivato 19°, poco dietro un mio compagno di squadra.

Ora si spera di fare il salto dalla Regione alla Nazionale!”


Come stai vivendo questa estate così importante dal punto di vista dei risultati?
“Con molta calma e facendo un passo alla volta”.
 

Il momento più importante nella tua carriera finora?
“Il Campionato Regionale perché è stata l'ultima gara che ho vinto e la più bella per come si è sviluppata: quel giorno sentivo che la gamba c'era, ero motivatissimo! Sono andato in fuga con altri ragazzi, ma a pochi chilometri dall'arrivo ho deciso di attaccare per cercare di arrivare da solo al traguardo e così è stato. Molto emozionante”.


Quali sono i tuoi obiettivi per il prossimo futuro?
“Vincere almeno altre due gare, in particolare punto alla Lugo-San Marino e al “Dino Diddi” in Toscana”.


Il colore azzurro ti si addice?
“Andando con calma, ma spero dal prossimo anno di poter partecipare almeno a qualche ritiro della nazionale”.


A quale ciclista ti ispiri?
“A Vincenzo Nibali ed a Peter Sagan”.


Ciclismo vuol dire sacrificio e forza di volontà:
“Certo, bisogna essere determinati e avere molta voglia di mettersi in gioco e di fare fatica”.

 
A cosa deve rinunciare un ragazzo di 16 anni per crescere e maturare nella carriera?
“Allo studio (?!) e spesso ad uscire le sere con gli amici e cose simili”.


Chi vuoi ringraziare della tua società?
“I miei allenatori che mi hanno aiutato fin dall'inizio dell'anno e i miei tre compagni di squadra che mi hanno sostenuto e che mi danno una mano in gara”.


A chi dedichi queste vittorie e le ultime soddisfazioni sportive?
“Alla squadra”.

 

Nel video, le immagini degli ultimi successi di Davide Pinardi