Immensa Clai

La squadra di Manuel Turrini azzera i sogni di rimonta di Vignola con 3-0 senza repliche.

19.02.2018 18:19 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 94 volte
Fonte: Csi Clai Imola
Immensa Clai

CSI CLAI IMOLA - Ve.Ma.C Vignola 3-0

(Parziali: 25-21, 25-11, 25-14)

Csi Clai Imola: Rapisarda n.e., Devetag 10, Bombardi, Cavalli 3, Ferracci 9, Folli n.e., Ricci Maccarini, Melandri 2, Tamburini n.e., Collet 13, Tesanovic 13, Magaraggia (L). All.: Turrini.

Vignola: Ferrari 8, Giardi 6, Cavani n.e., Morselli 1, Pallotti n.e., Giva 10, Manni V., Bucciarelli (L), Manni M. n.e., Donnini 4, Capitani n.e., Maietta n.e., Pelloni. All.: Magnani.

 

In casa Csi Clai Imola c’era molta attesa per l’incontro che avrebbe potuto segnare la stagione in casa biancoazzurra. L’arrivo al PalaRuscello del Ve.Ma.C Vignola era giustamente visto come lo spartiacque di un campionato finora eccellente di Cavalli e compagne, anche se macchiato da una scialba sconfitta in quel di Campagnola contro Tirabassi e Vezzali, nello scorso turno.

Vincere contro  le modenesi avrebbe aperto praterie nella rincorsa ad un posto nei playoff ed il primo obiettivo del coach era sicuramente quello di far dimenticare la prestazione poco convincente del weekend precedente, al fine di poter scendere in campo le proprie atlete libere mentalmente.

E la Clai non poteva rispondere meglio alle sollecitazioni del calendario e del proprio allenatore: con un secco e rotondo 3-0 le imolesi piazzano un gran colpo nella scalata ai playoff. Da Rimini, poi, arrivano ottime notizie, con la contemporanea sconfitta proprio di Tirabassi e Vezzali (0-3) e la classifica ora splende per la Clai che acciuffa i 34 punti, staccando di 6 lunghezze le reggiane e le modenesi. Ottima domenica, dunque, per Tesanovic e socie.

La gara vede la Clai che controlla le avversarie nella prima fase del primo set, anche se sempre sotto di qualche punto (5-8, 13-16) prima del tentativo di fuga di Vignola sul 15-18. E’ nel momento peggiore della serata che esce la forza mentale delle biancoazzurre, capaci di piazzare un break spaventoso di 6-0 che, in pratica, regala il primo punto nel computo dei set. Le due martellate di Giulia Collet, il muro di Sofia Devetag ed il suo successivo attacco in parallela si sommano all’ace di Sofia Cavalli ed all’errore di formazione delle emiliane. Ed il gioco è fatto. Sul 25-21 si va al cambio campo con la Clai sorridente e grintosa. Il break di metà set sblocca la Clai che da quel momento è totale padrona del gioco e del campo.

Perfetto, infatti, il secondo parziale imolese, con le modenesi completamente allo sbando nei confronti delle locali che mostrano i muscoli in ogni reparto e fondamentale. In 18’ Imola chiude la pratica del 2-0. A cavallo dei primi due set, dunque, la Csi Clai confezione un maxi-break di 35-14 che demolisce le avversarie.

Ci si aspetta la reazione vignolese che arriva ad inizio del terzo set sul 5-8, ma è un fuoco di paglia, perché ben  presto il potente muro della coppia Ferracci-Collet  ed il gioco pulito e preciso delle locali diventano determinanti: in un attimo Imola torna avanti agevolmente sul 17-10 e vola verso il 3-0 finale.