Imolese ko in Coppa Italia

Genoa senza grossi problemi sull’Imolese, a Chiavari, nella gara valida per il terzo turno di Coppa Italia.
17.08.2019 00:05 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Imolese ko in Coppa Italia

Coppa Italia

Genoa-Imolese 4-1 (p.t. 3-0)
GENOA: Radu; Biraschi, Romero, Zapata, Criscito (K); Ghiglione, Lerager, Schöne [79 Romulo]; Saponara [30 Radovanovic]; Kouamè [73 Favilli], Pinamonti. A disp.: Marchetti, Jandrei, Sanabria, El Yamiq, Jagiello, Agudelo, Cassata. ll. Andreazzoli
IMOLESE (4-3-3): Rossi; Garattoni, Carini (K), Boccardi [50 Alimi], Valeau; Provenzano [85 Della Giovanna], Maniero, Marcucci; Tentoni [67 Padovan], Latte Lath, Vuthaj. A disp.: Libertazzi, Belcastro, D’Alena, Sall. All. Coppitelli
ARBITRO: Luca Pairetto di Nichelino [TO] 

Reti: 2' Criscito rig. 23' Saponara, 28' Ghiglione, 54' Alimi, 73' Schöne ​​​​​​​

La gara si disputa a Chiavari a causa dei lavori in corso al “Ferraris” che ne impediscono l’utilizzo. Tutto esaurito al “Comunale” di Chiavari con tutti i 5.500 biglietti acquistati, praticamente, dai tifosi genoani.
L’Imolese ha superato i primi due turni entrambi ai rigori: contro Sambenedettese al 1° turno  e contro la Juve Stabia al 2° turno 
Pronti via e l’Imolese è già sotto 0-1 con il rigore di Criscito al 2’: rigore concesso per fallo di mano di Carini.
A parte il gol, impatto sulla partita molto forte il Genoa, che ha provato il raddoppio con Kouamé e Zapata in due occasioni successive su azioni da corner. Nel primo caso è stato bravo Rossi, sul secondo tentativo la palla è uscita dallo specchio della porta
Al 9’ lampo dell’Imolese che, per poco, non perviene al pareggio con Vuthaj, in ritardo su un invitante cross. Al 13’ interessante discesa di Criscito sulla sinistra, ottimo cross per Kouamé che, anticipato da Rossi, non riesce a trovare la deviazione vincente
A metà della prima frazione, arriva il raddoppio del Genoa: dopo diversi attacchi sfortunati, gli uomini di mister Andreazzoli scappano sul 2-0 grazie a Saponara abile a ribadire in gol di testa una respinta ravvicinata di Rossi.
La mazzata morale del 0-3 arriva al 28’ con Kouamè che regala a Ghiglione l’assist perfetto per la gioia personale. Dopo 10’, altra grande occasione per il Genoa, sugli sviluppi di un’azione partita su un colpo di tacco di Schöne, Pinamonti ci prova con un destro violento da fuori area. La conclusione dell’ex Frosinone non trova lo specchio a causa di una deviazione di un difensore avversario. Ancora Pinamonti cerca la “giocata” a rete con un colpo di tacco, parato tranquillamente da Rossi.

Al 5’ della ripresa, tra gli ospiti esce Maniero per infortunio: spazio ad Alimi che dopo 4’ segna di testa e poi va a sbattere contro il palo. Per fortuna il giocatore rientra nella propria metà campo senza conseguenze fisiche.
 genoani attaccano subito e cercano la rete con Criscito e Schöne, ma è formidabile il portiere ospite Rossi. A 25’ dalla fine, il Genoa colpisce la traversa con un gran tiro di prima intenzione di Pinamomnti. L’arbitro sorvola su due probabili falli in area imolese su Pinamonti e Kouamè

Momento di commozione allo stadio di Chiavari, al 67’: i tifosi del Genoa espongono uno striscione per ricordare le 43 vittime del crollo del ponte Morandi

Al minuto 73 Schöne suggella una grande prestazione “calando il poker” per i rossoblù liguri direttamente da calcio di punizione da quasi 30 metri. Al 79’Schöne esce fra gli applausi, sostituito da Romulo.

Il Genoa supera 4-1 l’Imolese e passa al 4° turno dove incontrerà la vincente della sfida tra Ascoli e Trapani.