Impresa rossoblu al 97'

Al termine di una vera e propria battaglia l'Imolese supera in rimonta (e in 9 in campo) la Correggese.
05.03.2018 06:38 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 59 volte
Fonte: Francesco Dottori
Impresa rossoblu al 97'

Imolese – Correggese 3-2 (p.t. 0-2)
Imolese:
Mastropietro, Boccardi, Checchi (40’ Borrelli), Torta, Garattoni, Crema, Carraro, Valentini, Guatieri (80’ Zini), Belcastro, Titone (84’ Franchini). All.: Gadda.
Correggese: Sarri, Di Giovanni (74’ Miftah), Cotroneo, Landi, Esposito, Vecchi, Davoli, Del Colle (22’ Tagliavacche, 62’ Puca), Mammetti, Sarzi Maddidini (85’ Laplace), Sereni M. (93’ Lari). All.: Marra.
Arbitro: Cecchin (Bassano del Grappa)
Marcatori: aut. Boccardi (7'), Mammetti (32'), Belcastro (52', 66'), Franchini (97')
Espulsi Belcastro e Crema (66'), Cotroneo (doppia ammonizione, 97').

 

Semplicemente incredibile: l'Imolese compie un'impresa sportiva quasi impossibile, scrivendo nel suo piccolo una pagina di storia del calcio. I ragazzi di Gadda infatti, dopo aver chiuso il primo tempo sotto di due gol con la Correggese, sono riusciti prima a pervenire al pareggio e poi, ridotti in nove uomini, a trovare il gol della vittoria all'ultimo minuto di gioco.
Dopo il doveroso minuto di silenzio in memoria del capitano della Fiorentina Davide Astori, tragicamente scomparso nella notte tra sabato e domenica, si è potuto giocare: quella del Romeo Galli è stata l'unica partita del girone non rinviata, merito -come ricordato dal presidente rossoblù Spagnoli- dello staff dell'Atletica Imola Sacmi Avis che è riuscita a rendere agibile il campo.
Pronti-via e, dopo aver centrato un palo con Marcello Sereni, a portarsi in vantaggio sono gli ospiti grazie alla sfortunata autorete di Belcastro, intervenuto in scivolata sulla pressione di Mammetti (7'); l'Imolese si divora quindi il pari con Belcastro, e viene prontamente punita dal raddoppio di Mammetti (32'). La ripresa è memorabile: una doppietta di Belcastro (52', 66'), servito due volte alla perfezione da Guatieri, vale il clamoroso pari; dopo il 2-2 si accendono gli animi, e a farne le spese sono lo stesso Belcastro e Crema, espulsi. L'Imolese resta quindi in nove, ma accade l'impossibile: al 97', dopo l'espulsione di Cotroneo per doppia ammonizione, Franchini (imbeccato da Valentini) indovina la diagonale del pirotecnico 3-2. Il Galli esplode, l'impresa passerà ai posteri.
Ora il Rimini è momentaneamente a +4, in attesa dei recuperi che si giocheranno la prossima settimana. L'Imolese tornerà in campo per il campionato invece solo domenica 18, allorché sarà di scena in casa della Vivi Altotevere Sansepolcro fanalino di coda; i fari saranno invece puntati sul big match Rimini-Lentigione.