In ghiaccio il 6° posto

Il Romagna manda in serie B il Modena ed è ad un solo punto dal 6° posto matematico in classifica.
Le parole di Enrico Luppi
31.03.2019 12:33 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Romagna Handball
In ghiaccio il 6° posto

Serie A2 – 11^ Giornata di ritorno
ROMAGNA HANDBALL-MODENA 29-24 (p.t. 16-14)
Romagna: Martelli, Sami, Andalò 1, Folli 4, Gollini, La Posta, Panetti, F. Tassinari 5, Bosi 3, A. Boukhris 1, Leotta 1, Luppi 5, Medri, Ricci, Babini 2, Rotaru 7. All.: D. Tassinari.
Modena: Hajfrej, Meletti, Ben Henia 1, Barbieri 3, Pieracci, Rolli 4, Memeo 1, Albertini 3, Bassoli, Filippelli 4, Lazzari, Turrini 2, Pugliese, Serafini 6, Soria, Vaccari. All.: Sgarbi.
Arbitri: Faggin e Trevisan

Con il buon successo 29-24 sul Modena, il Romagna mette decisamente le mani sul 6° posto in classifica, staccando ulteriormente la Fiorentina, caduta a Sassari contro la Raimond.
Sabato amarissimo, invece, per i canarini che trovano la retrocessione aritmetica in serie B. Dovendo riposare all’ultima giornata, infatti, i ragazzi di Sgarbi non potranno rimontare le 3 lunghezze di svantaggio su Camerano.

Alla Cavina il Romagna gioca in controllo nella prima frazione, cercando di gestire la veemenza dei giovani modenesi all’ultima spiaggia. Ne esce un primo tempo equilibrato (16-14) con buone cose per Rolli e Fabrizio Tassinari con 4 reti a testa. Bene in porta Martelli che si mette in mostra con 5 parate di alto livello. I locali vanno a segno con 7 effettivi diversi (Bosi, Babini, Rotaru, F.Tassinari, Folli, Luppi, Andalò e Boukhris), evidenziando buone rotazioni anche alla conclusione. A parte lo 0-1 iniziale di Rolli, Romagna sempre avanti nel punteggio.
Ma è nel secondo tempo che i ragazzi di Domenico Tassinari danno corpo alla differenza di valori in campo, allungando progressivamente il vantaggio e mantenendo sempre il pallino del gioco nelle proprie mani. Non grandissime cose dal punto di vista dello spettacolo, ma i bianconeri gestiscono bene le ultime folate dei giovani ospiti trascinati da un ottimo Serafini (5 reti nel parziale). Per i locali buona frazione per Rotaru e Luppi (7 reti complessive) al tiro.
Il ritmo non è esagerato e il Romagna può cadenzare gli attacchi, sfruttando la buona guardia tra i pali di Martelli. La doppietta di Luppi al 10’ firma il +6 (massimo vantaggio) sul 22-16. Ma è l’orgoglio di Serafini, che segna 4 reti consecutive nel finale di tempo, a far rivivere qualche speranza ai suoi. Si arriva a 4 minuti dalla sirena con la rete in tap in di Filippelli che ribatte la grande parata di Martelli per il 26-23 che potrebbe mettere in difficoltà i locali. E’ Alex Rotaru a riportare in carreggiata il Romagna, segnando due splendide reti che mettono sostanza alla vittoria dei bianconeri: sul 28-23 a poco più di 2 minuti dalla fine, Modena alza bandiera bianca salutando match e categoria.
Le ultime reti della gara portano la firma di Leotta e Serafini, per il 29-24 che conferma il 6° posto solitario del Romagna Handball.
Sabato 6 aprile, la squadra di Tassinari tornerà in campo a Rubiera contro il Secchia, alle ore 18,00.

Nel video il commento di Enrico Luppi.

 

11° giornata di ritorno

Romagna Handball-Modena 29-24

Verdeazzurro-Secchia Rubiera 23-31

Raimond Sassari-Fiorentina 43-31

Ambra-Ferrara United 33-27

Rapid Nonantola-Camerano 28-21

Estense-Parma 24-26

Classifica: Raimond Sassari, Rapid Nonantola e Parma 36, Secchia Rubiera 30, Ambra 27, Romagna 22, Fiorentina 19, 2 Agosto Bologna 18, Ferrara United 15, Estense e Verdeazzurro 14, Camerano 12, Modena 9, Carpi 0.