L'Imolese cade a Brindisi

Inizia male la nuova stagione dei rossoblu in Coppa Italia: 1-3 in Puglia.
 di Carlo Dall'Aglio articolo letto 216 volte

Coppa Italia Tim Cup 2017-2018

Virtus Francavilla Calcio: Albertazzi, De Toma, Abruzzese (12’st Gallù), Prestia, Pino, Folorunsho (24’st Biason), Buono, Turi, Viola, Saraniti (31’st Rossetti), Nzola. A disp.: Battaiola, Ayna, Valotti, Colonna, Diagnè, Delvecchio, Salatino, Di Nicola, Boschetti. All.: Gaetano D’Agostino

Imolese Calcio 1919: Mastropietro, Garics, Checchi, Torta, Guatieri (27’st Montanaro), Ferretti S. (7’st Belcastro), Scalini, Borrelli, Tattini (16’st Gavoci), Ferretti G., Titone. A disp.: Luglio, Garavini, Graziano, Vaccari, Bolelli, Miotto, Salvatori, Franchini. All.: Emanuele Filippini

Arbitro: Vincenzo Valiante (Salerno)

Marcatori: 10’ Nzola, 52’ Abruzzese, 65’ Viola, 72’ G.Ferretti (R)

 

Inizia con una sconfitta la stagione 2017-2018 dell’Imolese Calcio, in quel di Brindisi.

Resta la soddisfazione del debutto assoluto in Tim Cup, la Coppa Italia dei “grandi” per una società che ha decisamente intrapreso una strada importante alla rincorsa di categorie superiori.

L’asticella era obiettivamente molto alta, dovendo disputare il primo turno eliminatorio della Coppa Italia in trasferta e con molti uomini giunti da poco a vestire la maglia rossoblu.

Ora mister Filippini potrà tornare al lavoro dedicando ogni sforzo alla ricerca della vittoria del campionato di Serie D.

 

La cronaca vede il successo meritato per il Francavilla allenato dall’ottimo ex centrocampista di Serie A Gaetano D’Agostino. Imolese bene nella seconda parte della prima frazione e dopo il triplice svantaggio, quando mette in mostra un buon pressing e la determinazione a non lasciare nulla di intentato.

Il primo gol arriva al 10’ dal francese angolano Nzola che non perdona con un gran colpo di testa.
Al 7’ della ripresa, su calcio d’angolo di Folorunsho, proveniente dalle giovanili della Lazio, tra i migliori in campo, arriva il raddoppio grazie alla deviazione di destro di Abruzzese. Viola firma, poi, di precisione il 3-0 al 22’ della ripresa.
Al 27’ del secondo tempo, arriva anche la rete della bandiera dell’Imolese che giunge dal rigore per un atterramento ai danni di Titone, Gustavo Ferretti inizia bene il suo rapporto con il gol in questa stagione, trasformando dal dischetto l’1-3 finale.

Filippini schiera un ottimo Mastropietro in porta e propone in difesa Checchi, Garics, Guatieri e Torta, a centrocampo Scalini, Santiago Ferretti e Borrelli ed in attacco Gustavo Ferretti punta di riferimento, con Titone e Tattini sulle ali.

Nella ripresa subentrano Belcastro per Santiago Ferretti, Gavoci per Tattini e Montanaro per Guatieri. In casa pugliese spazio nell’ultimo quarto d’ora anche all’imolese Simone Rossetti.