La Csi Clai è eroica

Le ragazze di Turrini disputano una gara che resterà nella storia imolese. Da 0-2 a 3-2.
18.03.2018 22:11 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 205 volte
Fonte: Csi Clai Imola
La Csi Clai è eroica

Serie B2 - 20ª giornata

CSI CLAI IMOLA - LIBERTAS FORLI' 3-2

(Parziali: 23-25, 15-25, 25-20, 25-21)

Csi Clai Imola: Devetag 15, Bombardi 2, Cavalli 2, Ferracci 14, Folli n.e., Ricci Maccarini n.e., Melandri 10, Tamburini, Collet 16, Tesanovic 14, Magaraggia (L). All.: Turrini.

Forlì: Partisani, Peretti 10, Morelli (L), Raggi 7, Stradaioli n.e., Valpiani 11, Balducci 10, Bernabè 13, Contri n.e., Guardigli 1, Gardini 1, Rossi 19, Gramellini (L2). All.: Delgado.

Arbitri: Pernpruner e Bassetto.

 

La vittoria sulla Libertas Forlì resterà negli annali delle migliori prestazioni della storia della Csi Clai Imola. C’è tanto cuore biancoblu sul parquet del PalaRuscello, ma c’è anche tanta tecnica e tattica. La vittoria al tiebreak è un successo per coach Manuel Turrini e per ogni singola atleta scesa in campo.

Dai microfoni di Radio Rcb, ieri mattina, durante la trasmissione RCBar Sport, l’opposta Giulia Collet aveva pronosticato: “Forlì è davvero fortissima. Ha pochissimi punti deboli. Spetterà a noi, in campo, scoprirli, giocando al massimo, dando tutto e cercando di mettere in difficoltà le avversarie, magari fin dalla battuta per impedire palle facili soprattutto alle centrali. Dovremo cercare di non farle entrare a ritmo, perché poi potrebbero scappare”.

Che fosse una delle partite più spettacolari della stagione era una facile previsione alla vigilia, ma dopo quasi due ore di gioco, si è rivelata una delle gare più emozionanti degli ultimi anni.

 

In classifica, la Clai guadagna un punto sulla stessa Libertas Forlì, mentre da dietro recupera una lunghezza Tirabassi e Vezzali. Con la sconfitta 0-3 a Capannori contro BioNatura Nottolini, invece, Vignola scivola a -9 da Devetag e compagne.

 

Comincia male, però, la Csi Clai che lascia il gioco in mano a Forlì. La Libertas non si lascia pregare e ne approfitta (4-8). Poi, però, Cavalli e compagne iniziano a carburare, ma non abbastanza da impensierire le ospiti che, dopo una serie di scambi comunque combattuti, si ritrovano con cinque set point a disposizione (19-24). Col turno in battuta della Melandri Imola rimonta clamorosamente fino al 23-24 prima che l’ennesimo attacco della Rossi (8 punti nel primo parziale) chiuda le ostilità: 23-25.

Anche nel secondo set le ragazze di Turrini lasciano presto il pallino del gioco alle avversarie. Dopo un iniziale punto a punto (4-4), le forlivesi mettono la freccia, costruiscono un vantaggio rassicurante (12-19) e gestiscono tutto sommato agilmente: 15-25. Sullo 0-2 nel computo dei set, la Clai si ritrova sul crinale della disfatta interna. C’è bisogno di una reazione d’orgoglio. E la reazione non tarda ad arrivare.

Imola ritrova d’incanto i meccanismi di gioco e, soprattutto, il servizio. Tesanovic e Devetag guidano la riscossa biancoblu, con la Collet ottima in attacco. È un crescendo di qualità e punti di vantaggio: 8-4, 15-10, 18-11. Fino al 25-20 che riapre la partita.   

Il quarto set è di rara bellezza, per intensità e carico emotivo. Un testa a testa ricco di colpi di scena. Nella bolgia del PalaRuscello la Clai rimonta lo svantaggio iniziale (1-4) e scatta avanti con un minibreak (12-9). Il coach delle ospiti, Delgado è una furia, cambia e ricambia le sue giocatrici, ma Imola sembra in grado di resistere e scappa via (20-14).

Proprio nel momento più bello per le imolesi, qualcosa si inceppa nel meccanismo e Forlì è pronta ad approfittare del blackout mentale delle avversarie, riportandosi in parità (20-20). Serve un doppio muro a firma Melandri e Collet per rilanciare la Clai. E’ ancora la Collet in attacco a fare la differenza insieme  ad alcune difese straordinarie di Magaraggia, chiude il parziale: 25-21.

Ed è tiebreak.

Sullo slancio del 2-2 strappato con un grande cuore, la Csi Clai si presenta in piena trance agonistica al 5° set. Subito 4-1, poi 10-5 e 12-6 sono i parziali che descrivono il dominio imolese nell’ultimo parziale.

Il tripudio dei tifosi si scatena sull’ennesimo attacco di una clamorosa Giulia Collet che firma il 15-11 finale.

 

Una grande Csi Clai Imola ottiene, dunque, 2 punti in classifica al termine di una splendida partita.