La Virtus cade nel big match

Nel big match la spunta Fiorenzuola. Domenica si riparte da San Lazzaro
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 25 volte
Fonte: Virtus Imola
Il fallo tecnico a Tassinari
Il fallo tecnico a Tassinari

Nei video, la photogallery e l'intervista a fine partita a coach Davide Tassinari

 

8° giornata Andata Serie C Gold

Virtus Imola – Fiorenzuola 79-88

(parziali: 17-20; 34-51; 58-70)

Virtus: Dalpozzo, Dal Fiume 2, Boero 12, Nucci 11, Creti ne, Casadei 23, Ranocchi 12, Sassi ne, Sangiorgi 8, Zhytaryuk 11. All: Tassinari

Fiorenzuola: Galli 19, Sichel 8, Resca ne, Zucchi ne, Trobbiani, Zaric 8, Scekic 17, Marletta, Lottici 15, Klyuchnyk 16, Donati ne, Garofalo 5. All: Lottici

Arbitri: Meloni (Salsomaggiore) e Piedimonte (Parma)

Grande clima al PalaRuggi nel big match del campionato tra Imola e Fiorenzuola, con circa settecento appassionati sugli spalti. I tifosi rispondono alla grande, con tanto entusiasmo, accompagnando la squadra nel secondo scontro diretto stagionale, dopo la vittoriosa campagna ozzanese. Questa sera, però,alla sirena finale i sorrisi sono solo sui volti degli avversari che, meritatamente, conquistano la vittoria per 79-88.

Imola, sempre alla rincorsa degli avversari, non riesce nella clamorosa rimonta, dopo essere arrivata al baratro del -22 (36-58 dopo 2’ al rientro dall’intervallo), infatti, la Virtus resuscita e scala il tabellone raggiungendo il -6 sul 64-70 al 2’ dell’ultima frazione, con la roboante tripla di Luigi Boero.

Quando Alessandro Ranocchi recupera palla e scatta in contropiede per schiacciare il 72-78 il PalaRuggi diventa una bolgia e sul cronometro mancano ancora quasi 5’ alla sirena finale. Il popolo giallonero ci crede davvero e l’aggancio sembra alla portata, ma 6 punti di fila in un minuto di Scekic (3 liberi ed una tripla per il 72-83) gela l’entusiasmo.

Gli ultimi giri di lancette servono solo agli ospiti a finalizzare la lunga serie di tiri liberi della serata: alla fine gli emiliani chiudono con un fantastico 83% dalla linea della carità con ben 26 liberi su 31 tentativi (18/18 nel primo tempo).

Fiorenzuola si conferma squadra solida che merita il primo posto solitario, giocando con l’assenza di Donati e Resca e con Garofalo fuori per infortunio a fine primo quarto. Una squadra che realizza 70 punti dopo 30’ in casa della Virtus di questa stagione, ha nelle proprie corde il primato, senza dubbio.

La Virtus ripropone in campo a tutti gli effetti Samuel Dal Fiume dopo il lungo infortunio e si affida soprattutto a Daniele Casadei nel momento peggiore per risalire la china. Dopo un avvio con il freno a mano tirato nelle conclusioni, i gialloneri rientrano in partita con la testa, ritrovando tranquillità e convinzione negli uomini migliori.

Purtroppo non va in porto una rimonta che avrebbe fatto esultare il pubblico delle grandi occasioni.

I risultati 8° giornata:

Virtus Imola-Fiorenzuola 79-88

Salus-Ozzano 72-65

Bologna Basket-Gaetano Scirea 64-62

San Marino-LG Competition 64-59

Arena-Pontevecchio 91-77

Guelfo-Modena 72-59

Fidenza-San Lazzaro 121-80

Classifica: Fiorenzuola 16, Virtus Imola 14, Guelfo e Ozzano 12, Salus e Fidenza 10, San Lazzaro, Pontevecchio, Bologna Basket e LG Competition 6, Gaetano Scirea, San Marino e Arena 4, Modena 0.