Lampo di Masciadri

Successo allo scadere per l'Andrea Costa Imola ai danni dell'Urania Milano.
25.11.2019 16:23 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Lampo di Masciadri

Le Naturelle Imola Basket-Urania Milano 77-76
(parziali: 24-22 / 39-40 / 52-69)
Le Naturelle: Bowers 20, Morse 14, Masciadri 13, Fultz 13, Baldasso 7, Ingrosso 4, Valentini 4, Taflaj 2, Calvi, Alberti. All: Di Paolantonio
Milano: Raivio 16, Montano 13, Lynch 11, Piunti 10, Bianchi 9, Negri 6, Benevelli 4, Pagani 4, Sabatini 3, Giardini, Piatti, Lazari. All: Villa 

Grande ed emozionante successo dell’Andrea Costa Imola che rispetta il fattore campo contro una Urania Milano parecchio ostica.
Equilibrio fin da subito, con Morse autore di un bell’avvio spalleggiato da Fultz e Bowers (18-12), ma i lombardi raggiungono i biancorossi allo scadere del primo quarto (24-22). La coppia Ingrosso-Morse si fa largo per il 34-28, ma Milano resiste anche alla sirena dell’ìntervallo (39-40). Alla ripresa del gioco gli ospiti allungano 41-48, mentre per Imola sono Morse e Bowers gli unici ad avere confidenza con il canestro. Lynch registra il vantaggio 43-54. Una tripla di Masciadri dà il là alla rimonta de la Naturelle che resta a meno 7 alla penultima sirena, sul 52-59. Il PalaRuggi diventa una bolgia, mentre i milanesi mantengono il +10 sul 56-66. I biancorossi si aggrappano a Morse e Fultz, mentre gli ospiti replicano con Piunti dalla distanza. Quindi è la tripla di Bowers a dare speranza ai locali sul 68-71 e la schiacciata del pivot americano Morse accorcia sul 73-74. L’Urania si blocca a pochi minuti dalla fine, con Fultz che segna i liberi del vantaggio imolese (75-74). Segna Lynch, ma Sabatini sbaglia il tiro della vittoria, mentre dall’altra parte è Masciadri a realizzare il cesto del successo sul 77-76 allo scadere, per il tripudio dei tifosi imolesi.