Mauro Monti e la SoloVolley Pallavolo Imola

Il responsabile tecnico svela i programmi della società in vista della nuova stagione agonistica
 di Carlo Dall'Aglio articolo letto 283 volte
Fonte: SoloVolley Pallavolo imola

La SoloVolley Pallavolo Imola ha già programmato ed ufficializzato la stagione sportiva 2017/2018, grazie all’analitica spiegazione del responsabile tecnico ed organizzativo Mauro Monti. Questo il comunicato:

 

“FEMMINILE:
Prima divisione in stretta collaborazione con la Pallavolo Sesto Imolese. Obiettivo un campionato di vertice allenamenti 2 ad Imola ed uno a Sesto imolese, giornata di gara il sabato a Sesto imolese.
Terza divisione: questo gruppo sarà aperto a chiunque voglia giocare con una organizzazione societaria e federale leggermente superiore ad un campionato amatori. Sarà un gruppo aperto a chiunque voglia aggregarsi nel rispetto dei valori sportivi che ci contraddistinguono. Due allenamenti settimanali. Inserisco una postilla per garantirmi la modificabilità di quanto sopra qualora dovessimo ricevere richieste di ingresso nella realtà Solovolley Pallavolo Imola di un gruppo molto giovane di atlete che andrebbe giocoforza a modificare i piani attuali di lavoro. 
 

MASCHIILE:
Continua la relationship con Pallavolo Sesto Imolese con una piena collaborazione, sicuramente con il contributo della Solovolley Pallavolo Imola di un cospicuo numero di tesserati alle sorti del campionato di serie D. Oltre ai giocatori il sottoscritto è l’allenatore della serie D maschile a Sesto Imolese cosa che come leggerete più avanti potrà comportare inserimenti e lavori comuni per i giovani emergenti di Imola. Lo spirito e la visione dello sport delle due società è pressoché identico e non nascondo la mia ambizione di addivenire ad un nome unitario come per la prima divisione femminile.
Prima divisione Imola: sarà composta dalla maggior parte degli atleti che hanno partecipato alla seconda divisione lo scorso anno ed il lavoro del tecnico che li guiderà avrà lo scopo di una costante crescita durante la stagione che porti il maggior numero di giocatori ad essere pronti per il medio livello. La gestione delle sedute di allenamento volgerà principalmente a questo e l’inserimento di alcuni atleti di età superiore garantirà l’apporto di esperienza necessario per raggiungere l’obiettivo nel minor tempo possibile. La ricerca della crescita tecnica consentirà all’allenatore, con il quale chiuderemo a giorni, di lavorare in maniera proficua per gli obiettivi che la società si pone anche nelle giornate a numeri ridotti. 

I giocatori in età parteciperanno anche al campionato under 18 federale e nel periodo della fase a gironi la preparazione di questa squadra comporterà un allenamento o una amichevole al di fuori del programma di crescita sopra descritto.
Under 15: a questo campionato parteciperà il gruppo 2003/4/5 che come grande novità questa stagione avrà una giornata di allenamento alla palestra Volta. il tecnico che guiderà la squadra secondo il sistema di lavoro affinato lo scorso anno sarà Alessandro Alaimo che si avvarrà della mia collaborazione continua in palestra. 
Under 14: a questo campionato parteciperanno i ragazzi del gruppo 2004/5/6 .Il responsabile di questo campionato sarà ancora Alessandro Alaimo coadiuvato da Carla Costagliola.
Under 13: a questo campionato, che inizierà nella seconda parte della stagione parteciperanno gli atleti nati nel 2005/6/7 e nascerà una collaborazione con la Pallavolo Sesto Imolese. A guidare questo gruppo sarà Carla Costagliola. Per gli atleti partecipanti ai gruppi soprascritti prevedo una sorta di camp con partenza ad inizio settembre che prevederà momenti di volley, momenti di svago e momenti di studio.
Tre vs tre, Quattro vs quattro Sempre Carla avrà la responsabilità di questo gruppo che sarà da formare ad inizio stagione.
Gli allenamenti dei ragazzi partecipanti ai campionati 15-14-13 saranno modulati a seconda del campionato in corso e delle attuali o divenute capacità sportive degli atleti. Anche qui il lavoro tecnico per una crescita che dia futuro ai ragazzi esula dal numero di ragazzi in palestra e una oculata gestione di spazi e lavoro che con i miei collaboratori Carla ed Alesandro abbiamo già iniziato a fare porterà ad ottenere ottimi risultati.
Sulla fascia 2005 abbiamo tentato un accordo con la UISP che ha bloccato ogni cosa asserendo che andranno avanti da soli creando a tutti gli effetti un secondo polo maschile.
A questo proposito ci tengo a sottolineare un modus operandi che è imperativo in Solovolley Pallavolo Imola: fino alla under 14 gli atleti convocati in panchina debbono entrare tutti in campo. 


CORSI: 
La mia volontà e con me di Remondini e Pedretti è di non avere situazioni conflittuali con nessuna società imolese, per questo motivo metteremo in campo un nuovo sistema di lavoro: non faremo corsi di sola pallavolo ma offriremo a chi verrà da noi la pratica e l’insegnamento di tutti gli sport, con cambiamento dello sport praticato periodico. Il Multisport sarà il must per l'attività delle bimbe e dei bimbi della scuola primaria. Ovviamente la pallavolo sarà un momento che non mancherà mai ma ritengo che uno sviluppo motorio globale possa dare un futuro lungo e divertente a tutte le bimbe e bimbi che si avvicineranno a noi”.

 

In conclusione di questo esaustivo e molto dettagliato comunicato stampa, Mauro Monti intende sottolineare e spiegare la propria posizione all’interno della società, onde evitare equivoci:

“Come sapete mi trovo a sostituire Pedretti che per motivi lavorativi deve rallentare l’attività. Cercherò di dare il mio meglio anche dal punto di vista logistico organizzativo. Mi piacerà ascoltare e condividere consigli ed opinioni tutti volti alla crescita degli atleti e della società. Perché questo è il motivo per cui mi sono accollato anche la parte organizzativa. Dal punto di vista tecnico la ideazione del programma che avete letto sopra pur nella sua apparente semplicità è volta alla crescita di tutti i ragazzi per accompagnarli al livello migliore cui possano ambire. Sapete che questa cosa la so fare, abbiamo un giocatore che pochi anni fa ho recuperato io dopo che aveva smesso di giocare che calpesterà i parquet della massima serie, La selezione femminile bolognese conta sei giocatrici provenienti dalle mie due annate di direzione tecnica nella femminile Clai, un giovane atleta si allenerà tre volte settimanali sotto la guida di Stoichev a Modena. Questo negli ultimi quattro anni di attività senza parlare della migrazione di quasi un sestetto verso Bologna maschile. Scusate la digressione personale ma vedo troppo spesso tecnici attribuirsi meriti altrui grazie alla mia eccessiva silenziosità, altri spingersi al dileggio e a volte ho colto un pizzico di perplessità nei confronti delle mie scelte. Io lavoro con i giovani in modo che possano arrivare, con divertimento, al massimo livello che è nelle loro possibilità. Senza mai dimenticare che è un gioco, bellissimo, ma è un gioco”.