Mirco Minguzzi ai Mondiali

Il talento imolese gareggerà ad inizio agosto ai Campionati Mondiali Juniores di Tampere, in Finlandia.
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 610 volte
Mirco e Andrea Minguzzi
Mirco e Andrea Minguzzi

L’Unione Sportiva Imolese Lotta è pronta ad affrontare uno degli appuntamenti più importanti della stagione, con la partecipazione ai Campionati Mondiali Juniores di Mirco Minguzzi, atleta di punta della società imolese.

La manifestazione in programma a Tampere (Finlandia) dall’1 al 6 agosto 2017, vedrà impegnata la nuova generazione mondiale di lottatori nella sua massima espressione.

E Minguzzi ci sarà.

Il fratello d’arte di Andrea e Valentina, nonché figlio d’arte di Massimo, butterà sulla pedana nordeuropea tutto il proprio talento ed il desiderio di conquistare un buon risultato finale.

Alla seconda esperienza iridata, dopo i Campionati Cadetti di qualche anno fa, Mirco si sta allenando con la Nazionale Italiana a Faenza, prima di uno stage in Est Europa che anticipa l’ultimo ritiro a Roma alla vigilia dei Mondiali. Il tutto dopo la rinuncia ai Campionati Europei Juniores di qualche settimana fa, a causa degli impegni scolastici dovuti alla maturità. Anche la preparazione tecnica e mentale è stata rallentata dagli esami, ma il carattere e la determinazione di Minguzzi avranno certamente la meglio sulle scusanti scolastiche.

La timidezza davanti a telecamera e microfono fa da contraltare alla furia agonistica riversata in pedana durante le gare. Il titolo di campione d’Italia ne è la controprova.

Al fianco di Mirco, durante l’intervista in esclusiva assoluta rilasciata a Tuttosportimolese, il campione olimpionico a Pechino 2008, Andrea, fratello, sostenitore e guida dell’ultimo genito in casa Minguzzi e tesserato per il Gruppo Sportivo della Polizia.

La medaglia d’oro alle Olimpiadi e pluricampione italiano non nasconde le grandi aspettative sul fratello, anche se ribadisce come non si debba esagerare con la pressione, visto la giovane età e la possibilità di lavorare con calma in vista degli importanti impegni dei prossimi anni.

Mirco Minguzzi, infatti, è già inserito nella lista di possibili partecipanti alle Olimpiadi di Tokyo 2020, ma i tempi non sono ancora maturi per pensare al Sol Levante.

Prima dovrà pensare a Tampere 2017, quindi ai prossimi Campionati Mondiali Juniores 2018, ultimo anno di categoria. Il tutto sotto l’attento ed esperto occhio degli allenatori, il quattro volte campione italiano Saverio Scaramuzzi e Gian Matteo Ranzi, ex lottatore, bronzo olimpico a Monaco di Baviera nel 1972.

Il sorriso, l’educazione e la timidezza del giovane campione imolese lo precedono e lo rendono immediatamente un atleta simpatico e, certamente, da seguire con attenzione nello sviluppo della carriera.

 

La redazione di Tuttosportimolese ringrazia per la disponibilità e l’accoglienza Mirco ed Andrea Minguzzi, l’Unione Sportiva Imolese Lotta e la responsabile della comunicazione Milena Monti.