Mossa la classifica

Nonostante il ko interno, la Clai Imola aumenta il vantaggio sulla zona retrocessione. Sabato trasferta a Castelbellino che evoca la finale di Coppa Italia di B2 della scorsa stagione
17.02.2020 10:48 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Sofia Cavali in regia
Sofia Cavali in regia

Campionato Nazionale Serie B1 15° giornata

CSI CLAI IMOLA-FGL CASTELFRANCO 2-3
(parziali: 25-17 / 12-25 / 25-11 / 18-25 / 12-15)
Imola: Vece 17, Devetag 11, S.Cavalli 2, Dalmonte (lib), Ferracci 13, Folli 16, Melandri, Bacchilega ne, Rizzo 11, Collet ne, Gherardi 2, Tesanovic, E.Cavalli (lib). All: Turrini
Castelfranco: Ristori Tamberli 19, Crisari 2, Tamburini (lib), Colzi 12, Lippi 4, Zonta 3, Andreotti 6, Bertelli, De Bellis 16, Tesi (lib), Mengazioli ne, Bernardeschi ne, Scandella 4. All: Menicucci​​​​​​​
Arbitri: Bassetto Nicola e Maritan Marco

In un PalaRuscello incandescente la Csi Clai Imola perde 2-3 contro il forte Castelfranco. Gara altalenante con Imola avanti 1-0 poi 2-1, prima di cedere il passo in un finale davvero ad alta tensione.
L’obiettivo di incamerare punti è stato raggiunto: ora la terz’ultima (zona retrocessione) è lontana 5 lunghezze. Sabato 22 febbraio trasferta delicatissima a Castelbellino nelle Marche.

La cronaca
​​​​​​​Coach Manuel Turrini spedisce in campo Vece e Devetag alla banda, Rizzo e Ferracci al centro, Folli opposta, Sofia Cavalli in cabina in regia e Dalmonte libero. Dall’altra parte coach Menicucci sceglie Ristori, Colzi, Lippi, Zonta, capitan Andreotti, De Bellis e Tamburini libero.

Folli e  Devetag trovano buoni spiragli in apertura (3-1), ma Ristori reagisce (4-4), quindi scambio di buone conclusioni tra Rizzo e De Bellis (6-5). Primo break Imola con il “monster block” solitario di Elisa Ferracci su Colzi. L’attacco potente di Vece mantiene il distacco (9-7), quindi le ospiti regalano qualcosa con qualche errore di troppo (11-7) e la coppia di centrali Ferracci e Rizzo mantiene Imola sul +5 (14-9). Il timeout di coach Menicucci non ottiene gli effetti sperati con le ospiti che sbagliano troppo, facilitando la fuga di Imola sul 18-11. Zonta ci mette una pezza con una buona pipe, ma Rizzo replica con una fast imprendibile per la difesa ospite (19-12). Ferracci segna e Menicucci interrompe nuovamente il gioco. Lo spettacolare diagonale nei 4 metri da zona 2 di Folli chiude, in pratica, i giochi nel primo set (22-15) che termina poi sull’attacco di Rizzo (25-17).

Il secondo parziale si apre con Castelfranco nettamente più in partita, trascinato da capitan Andreotti che firma il 2-4 ed il 2-6 con il muro su Folli. La veloce di Ferracci rallenta le ospiti, cosiccome il colpo d’esperienza a rete di Devetag (4-7). Ma le toscane ora hanno l’inerzia del match in mano, con Ristori che infila la pipe del +4 (5-9), anche se Vece cerca di accorciare (7-9). Coach Turrini chiama il timeout sul 7-12 giunto a causa di tre errori filati delle locali. Il ritmo si alza con Ristori e Colzi da una parte e Vece e Ferracci dall’altra a segno rapidamente (10-14). Ma due errori in attacco di Imola fanno allungare le ospiti sul 10-16. De Bellis gioca sul muro imolese e pesca il +7 (11-18). Dopo un altro timeout (11-19), Turrini tenta la carta del doppio cambio con Tesanovic per Folli e Gherardi per Cavalli. Ma Castelfranco è ormai lanciato verso l’1-1 nel computo dei set, con Scardella che segna il +11 (11-22). Colzi chiude il parziale sul 12-25.

E’ veemente la reazione della Clai ad inizio del 3° set: in un amen Imola vola sul 4-0 (doppietta di Vece), quindi sul 7-1 con l’attacco di Devetag ed il doppio ace di Ferracci. Capitan Cavalli mura un rigore avversario e firma il 9-2. Castelfranco appare frastornato dal gioco veloce costruito da Cavalli che inventa soluzioni importanti per le attaccanti. Sull’11-6 si teme per Sofia Devetag che, però, si rialza, continuando a lottare. Folli e Devetag dalla banda infilano punti decisivi per mantenere lontano le toscane sul 15-9. Dopo il timeout ospite, Imola infila punti a ripetizione con Devetag, Rizzo e Folli che ottengono il 20-9. Sul 21-10 Gherardi entra per Folli, mentre Imola prosegue verso la conquista del set: Devetag e Gherardi (ace sul nastro), lanciano Rizzo che mette a terra la fast del 25-11. La Clai ottiene il punto in classifica sul 2-1.

Quando si torna in campo la battaglia alza i ritmi e la tensione è evidente con il punteggio che non si sblocca (2-2, 4-4, 7-7), con Rizzo e Vece a segno. Dopo la veloce di Ferracci, Castelfranco alza il muro (9-12), ma commette poi qualche errore gratuito: Devetag e Folli (pipe) firmano il 14-14. La giovane ala sbaglia, però, il servizio successivo e le toscane trovano lo spunto giusto per tentare la fuga (14-16). Turrini tenta di interrompere il buon momento ospite chiamando il timeout. Devetag esce per Gherardi ma un errore in ricezione lancia Castelfranco sul 14-18. Gherardi tenta di accorciare (15-19), quindi rientra Devetag. Vece segna il 16-21, ma ormai le ospiti hanno il set in pugno, anche grazie a qualche errore di troppo delle imolesi. Il parziale si chiude sul 18-25.

Tutti pronti per il tiebreak. Clima caldo al PalaRuscello con i tifosi di entrambe le formazioni pronti alla volata finale.

Avvio shock per Imola che subisce un veloce 1-5. Sembra fatta per Castelfranco, ma la Clai ha uno scatto d’orgoglio e ribalta l’inerzia raggiungendo il vantaggio sul 7-6 con Rizzo. Folli sbaglia il servizio, ma Imola comanda 8-7 al cambio campo di metà parziale. Rigore di Lippi, Rizzo e Colzi impattano a quota 9. I decibel surriscaldano l’impianto imolese. Vece pesca il 10-9, con il tocco del muro. Dall’altra parte Colzi sfrutta il muro per il controsorpasso sul 10-11. Scendendo dal muro, Ferracci tocca la rete (10-12) e si accascia per un dolore alla caviglia. Fortunatamente riesce a rialzarsi ed a rimanere in campo per il finale di gara. Vece da zona 2 chiude a terra un diagonale stretto che rianima Imola. Gherardi in campo per Folli. Scardella da opposta rimette 2 lunghezze di distanza tra le due formazioni. Devetag lascia andare completamente il braccio nel colpo in parallela che mantiene a galla Imola (12-13). Ma i due muri finali su Gherardi e Devetag condannano la Clai al 2-3 finale.

15° giornata

Csi Clai Imola-FGL Castelfranco 2-3

Moncaro Moie-Casal de Pazzi 0-3

Lucky Wind Trevi-Termoforgia Castelbellino 0-3

Città di Castello-3M Pallavolo Perugia 0-3

Megabox Battistelli-Timenet Empoli 3-0

BluVolley Quarrata-Angelini Cesena 0-3

Riposa: Bionatura Nottolini

Classifica:
Casal de Pazzi 30, Termoforgia Castelbellino e Megabox Battistelli 27 Lucky Wind Trevi e Fgl Castelfranco 24, 3M Pallavolo Perugia 22, Timenet Empoli 21, Angelini Cesena 20,  Bionatura Nottolini e Csi Clai Imola 19, Moncaro Moie 14, BluVolley Quarrata 13, Città di Castello 10.