Nella battaglia, la spunta Forlì

Ad Imola sfugge un grande match point per la vittoria del girone e la promozione diretta in serie B1. Mancano 5 sfide, di cui alcune delicate.
25.03.2019 00:54 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Csi Clai Imola
Nella battaglia, la spunta Forlì

Serie B2 Girone E 21° giornata

CSI CLAI IMOLA - BLEULINE FORLI’ 2-3

(parziali: 25-18 / 22-25 / 25-19 / 25-27 / 12-15)

Imola: Piva ne, Devetag 21, Bombardi ne, Cavalli 1, Dal Monte (lib), Ferracci 13, Folli, Melandri 8, Caboni ne, Zanotti, Collet 14, Gherardi, Tesanovic 15. All: Turrini

Forlì: Stradaioli 7, Geminiani (lib), Laghi, Morelli (lib), Raggi ne, Valpiani 15, Bettini ne, Balducci 8, Bernabè 13, Grillini 12, Gardini 6, Rossi 1, D’Aurea 9. All: Delgado

Arbitri: Pilati e Barabani

Secondo stop casalingo consecutivo per la Csi Clai Imola che viene fermata 2-3 dalla Libertas Forlì nel derby più sentito del torneo.

Un punto le imolesi lo portano a casa comunque e questo è ugualmente molto positivo: ora mancano 5 giornate alla fine del girone e per la Clai ci sono 9 punti di vantaggio (proprio sulle forlivesi) da proteggere. Alle spalle della Bleuline, ecco Cremona e Riviera Rimini che si sono rosicchiate punti tra di loro nello scontro diretto. Imola ha tutte le carte in regola per ottenere la promozione, ma sarà fondamentale tornare subito alla vittoria già nella trasferta di sabato 30 marzo a Reggio Emilia contro la Us Arbor.

Forlì vince soprattutto perché le proprie attaccanti sono più lucide nei momenti topici del match, ovvero ai vantaggi nel 4° set e negli ultimi punti del tiebreak.

Nel video le parole di coach Fabio Ghiselli, primo assistente di Turrini.

 

La cronaca

Coach Manuel Turrini spedisce in campo Sofia Cavalli in cabina di regia, Giulia Collet opposta, Sofia Dal Monte libero, Elisa Ferracci e Matilde Melandri al centro e la coppia Sofia Devetag e Alice Tesanovic.

Inizia forte Imola sul 3-1 con Tesanovic e Melandri. Quindi il 4-4 firmato Bernabè, ma Devetag mette  (8-5) di potenza. Le locali tengono le distanze 10-7 e Melandri non perdona sotto rete (11-8). L’ambiente si infiamma subito, vista la posta in palio. Devetag mura in solitaria per il +4 (13-9). Coach Delgado ferma il gioco per il primo timeout di serata. Dall’altra parte, Ferracci sporca il proprio tabellino con un gran bolide (14-10). Ed è sempre la colonna marchigiana a realizzare l’ace del 17-13. D’Aurea segna nel contrasto a rete, ma nell’azione successiva spara fuori. Collet da zona 2 trova il primo punto, pesantissimo, della partita per il 19-15 che obbliga Forlì a rifugiarsi nel secondo time out. Devetag segna l’ottavo punto del proprio set (21-17). Zanotti al servizio al posto di Melandri, ma la veterana sbaglia le misure. Tesanovic risolve dalla seconda linea un’azione molto lunga (23-18). Il set si chiude sugli in palleggio di Gardini e in pallonetto di Balducci. La Csi Clai Imola va al cambio campo sul 25-18 e 1-0 nel computo dei set.

Starting 7 identico per Imola che inizia subito con l’ace di Cavalli il secondo parziale. Altro ace di Tesanovic (3-2), poi il primo vantaggio di serata di Forlì (4-5), subito impattato da Devetag. La stessa banda va in doppia cifra person-ale con un pallonetto ed un ace di potenza. Dall’altra parte Bernabè attacca forte per il +1 ospite (8-9). Il pareggio 10-10 è un’autentica magia di Sofia Devetag dalla seconda linea. In campo c’è battaglia vera con tutte le bocche da fuoco impegnate a superare i muri avversari. Si procede punto a punto (11-11, 12-12, 14-14), con l’equilibrio più totale sotto rete. Sul 14-16 giunto dopo l’attacco di Bernabè in lungolinea e l’errore di Devetag, Turrini chiama il time out e Tesanovic premia il coach con l’attacco sull’errore della difesa locale. Forlì scappa sul 15-18, ma Collet alla banda infila in parallela sorprendendo la retroguardia ospite. Sul 17-19 Zanotti in battuta per Melandri, ma sbaglia. Folli per Collet sempre in battuta, ma Valpiani attacca in fast per il 18-21. Il punto di Devetag e l’errore in attacco di D’Aurea porta la Clai sul 20-21, con immediato timeout di Delgado.Alla ripresa del gioco ancora l’errore della banda ospite impatta il punteggio, ma Gardini subito dopo vince il contrasto a rete (21-22). Ace della stessa palleggiatrice ospite porta Forlì 21-23. Timeout Turrini. Tesanovic accorcia, ma Grillini manda sul 22-24 le forlivesi. Il set si chiude sull’errore in secondo tocco di Cavalli (22-25). Forlì impatta 1-1.

Il terzo set è bagnato dal punto di Collet, poi 2-2 e 3-2 col muro della stessa opposta, seguito dall’ace di Melandri. Clamoroso e fragoroso il muro di Devetag su Bernabè che vale il 6-3 e il timeout di Delgado. L’errore in palleggio di Gardini regala il 7-3 a Imola che insiste. Il doppio muro di Melandri porta la Clai sul 12-6. Forlì attraversa un momento di confusione (13-7). Ancora Melandri con la veloce e la gran botta di Collet (perfettamente servita da Cavalli all’indietro) portano Imola sul 16-9. La bordata da zona 2 di Giulia Collet firma il 17-10. Sul 18-14, dopo due errori delle imolesi, Turrini chiama il time out. Tesanovic riporta Imola sul +5. Tesanovic segna ancora abbattendo Valpiani in difesa per il 20-14. La Clai non si ferma più con Melandri in gran spolvero con la veloce perfetta servita da Cavalli (21-15) e con Devetag dalla sua mattonella (22-16). Il 24-17 ha la firma di Collet e Devetag in rapida successione. Bernabè tenta la miracolosa rimonta con un attacco ed un ace (24-19), ma Devetag non ci sta e chiude il set sul 25-19. La Clai conquista il primo punto della serata sul 2-1

Al cambio campo si riparte in equilibrio (2-2, 3-3). La doppietta di Ferracci impatta Forlì sul 5-5. E’ Tesanovic a dimezzare lo svantaggio e l’invasione ospite pareggia i conti sul 7-7. Ancora la forte Valpiani riesce a passare il muro locale con una bella doppietta (7-9). Stradaioli prima in attacco, quindi con l’ace fa allungare le ospiti sull’8-11. Time out dello staff tecnico imolese. Ancora Tesanovic dalla seconda linea, il doppio errore offensivo di D’Aurea, l’errore di Valpiani ed il doppio in palleggio di Laghi permettono alla Clai di rimontare con un break di 5-0 (13-11). Time out di Delgado e D’Aurea frena la corsa delle locali al ritorno in campo. Elisa Ferracci scalda il pubblico locale con una potente doppietta (15-12). Gardini rilancia Forlì e Stradaioli firma il pareggio sul 16-16. Il muro di Tesanovic su Bernabè e la veloce successiva di Grillini impattano sul 17-17. L’aria è frizzante al PalaRuscello. Melandri segna, risponde Stradaioli per il pareggio 19-19. Lo sprint finale si avvia con due attacchi dubbi delle ospiti sotto rete. Time out Imola sul 19-21. Pallonetto Collet, Gardini in secondo tocco: 20-22. Il PalaRuscello è una bolgia: Devetag di potenza e Ferracci a muro pareggiano sul 22-22 in un clima surreale. Time out Forlì. Al rientro in campo le ospiti non riescono a superare la rete, poi Grillini impatta sul 23-23. Arriva il setball sul pallonetto di Balducci (23-24), ma Bernabè spara fuori mandando la contesa ai vantaggi. Bernabè, poi un errore ospite (25-25). Ferracci spara lontano la battuta, poi, al termine di un’azione interminabile, Bernabè conquista il 25-27 con un ottimo lungolinea. Si va sul 2-2 ed al tiebreak.

Quinto set che inizia con qualche errore di troppo da ambo le parti (2-2), quindi Collet e Devetag affondano i colpi giusti  (4-3), ma Valpiani risponde al centro, impattando il punteggio. D’Aurea e Collet realizzano il 5-5. Ferracci impatta sul 6-6. Sul 7-7 entra Zanotti per Devetag. Il punto che manda al cambio campo lo realizza a muro Ferracci. Impatta ancora Bernabè. La stessa banda rifila due muri consecutivi a Tesanovic (8-10) che viene sostituita da Gherardi. Melandri accorcia sul 9-10, ma Bernabè continua lo show personale (9-11), prima di sbagliare la battuta. Rientra Devetag al posto di Zanotti, autrice di ottime difese. Imola commette due errori e lancia Forlì sul 10-13. Dopo il timeout di Turrini sbaglia anche la Libertas (11-13), ma la Valpiani offre il match point alle sue compagne. Ferracci a muro segna il 12-14. Sul velenoso servizio di Folli, le ospiti mettono a terra il punto del 12-15  con un perfetto lungolinea di Balducci. Finisce 2-3 per Forlì.

21° giornata

Csi Clai Imola-Forlì 2-3

Campagnola-Stella Rimini 3-1

Calerno-Us Arbor 1-3

Liverani Lugo-My Mech Cervia 3-0

Riviera Rimini-Cremona 3-2

Gramsci Pool-Us Rubierese 0-3

Rovigo-VTB Bologna 3-1

Classifica:

Csi Clai Imola 55, Forlì 46, Cremona e Riviera 45, Liverani Lugo 37, Us Arbor 35, Us Rubierese 33, Gramsci Pool 31, Rovigo 30, VTB Bologna 27, Stella Rimini 22, Campagnola 18, My Mech Cervia 17, Calerno 0.