Occasione sprecata

Belcastro illude l’Imolese: al Romeo Galli finisce 1-3 per la Virtus Verona

26.09.2019 09:55 di Carlo Dall'Aglio   Vedi letture
Fonte: Imolese
Occasione sprecata

Imolese-Virtus Verona 1-3 (pt 1-2)

Imolese: G. Rossi; Garattoni, Checchi, Carini, Valeau (77’ Ingrosso); Tentoni (53’ Latte Lath), Bolzoni (53’ Alimi), Marcucci; Belcastro (58’ Provenzano); Vuthaj (58’ Ngissah), Padovan. A disp. Libertazzi, Seri, Boccardi, Della Giovanna, Schiavi, Maniero, Sall.
All. Coppitelli.
Verona: Sibi; J. Rossi, Pellacani, Curto (46’ Sirignano), Manfrin; Onescu, Danieli (66’ Casarotto), Cazzola; Marcandella (74’ Di Paola); Odogwu (66’ Lupoli), Magrassi (79’ Danti). A disp. Giacomel, Gasperi, Danti, Manarin, Santacroce, Da Silva, Pinton, Lavagnoli.
All. Fresco.
Reti: 21’ Belcastro (I), 26’ Magrassi (V), 36’ Cazzola (V), 61’ J. Rossi (V)

Niente da fare per l’Imolese. Inizio di campionato stregato per i rossoblu che non sfatano il tabù casalingo contro Verona.
Belcastro su punizione lancia la squadra sull’1-0, ma Padovan si becca il cartellino rosso nel momento topico della partita, lasciando i compagni al disarmo a metà primo tempo che provoca il successo dei veneti.
Sconfitta che fa male, anche se dal punto di vista del gioco, l’Imolese mostra l’abito elegante, nella migliore prestazione della stagione.
Domenica 29 settembre, alle 17,30, trasferta al Dino Manuzzi contro un Cesena dal blasone enorme ma che sta rinascendo dopo le peripezie societarie di un paio d’anni fa.

Gara emozionante soprattutto nel primo tempo con l’Imolese subito vicino al gol: al 4’ dalla sinistra arriva la palla buona per Marcucci che spreca sparando in alto.
Al 9’ Padovan viene ammonito per simulazione, un cartellino molto pesante per i rossoblu. Marcandella del Verona scheggia la traversa, prima che Belcastro infili la palla in rete su punizione: al 20’ il fantasista guadagna il fallo, posizionando la palla a circa 25 metri dalla porta. Con un bel tiro e l’errore del portiere ospite, l’Imolese scatta avanti sull’1-0.
La Virtus Verona reagisce subito e pareggia 6’ dopo grazie ad un colpo di testa di Magrassi con Rossi incolpevole.
Al 32’ l’arbitro registra sul taccuino il secondo cartellino giallo a Stefano Padovan e per l’Imolese è notte fonda: il capitano dei veneti è rapido a trasformare in rete la respinta di Rossi sul tiro di Manfrin. Lo svantaggio è sia numerico che nel risultato per i rossoblu e l’intervallo è ossigeno per i locali che chiudono, comunque avanti la prima frazione con il tiro di Belcastro parato dal portiere.
Al 18’ della ripresa la Virtus Verona mette in ghiacciaia il risultato con la rete di Rossi che batte, da pochi passi, l’omonimo portiere imolese. E’ 1-3 e per i ragazzi di mister Coppitelli la gara finisce qui.

LE DICHIARAZIONI DEI PROTAGONISTI 

Mister Coppitelli: “Nel complesso si è vista, almeno per mezz’ora, la migliore Imolese dell’anno. Abbiamo creato tanto, forse per la prima volta, e non potevo chiedere ai ragazzi approccio migliore. Nonostante il goal eravamo in controllo ma l’espulsione, unita alla rete subita, ci ha tagliato le gambe. Un uomo in meno, in una partita infrasettimanale oltretutto, è uno ostacolo molto grande. È un po’ frustrante perché le prestazioni le stiamo facendo ma per tanti episodi non raccogliamo”.

Gian Maria Rossi: “Eravamo partiti bene e stavamo facendo la partita che avevamo in testa. Gli episodi l’hanno girata come anche altre volte. Serve crescere in fretta, continuare a lavorare e migliorare perché, per quanto di buono fai in campo, raccogli sempre meno. È presto per la classifica, dobbiamo guardare partita in partita. Questo è il calcio! L’unica soluzione, ad oggi, è il lavoro che in settimana c’è ma serve migliorare. Da domani si lavora in prospettiva di domenica”.

Lorenzo Checchi: “Oggi, speravamo potessero arrivare i 3 punti. Ogni campionato ha una storia a sé e noi siamo consapevoli del percorso che dobbiamo fare anche l’inizio che avevamo in testa non era questo. Due punti in 6 partite sono ovviamente da migliorare. È sempre difficile parlare di episodi ma anche oggi è così. Il nostro obiettivo era muovere un po’ la classifica con una vittoria ma non ci siamo riusciti”.