Ora si pensa solo ai playout

Il Romagna perde in casa contro l'Arcobaleno che chiude al 2° posto a parimerito (4° per la classifica avulsa). Dopo la Coppa Italia al via i playout
11.02.2018 16:49 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 44 volte
Fonte: Romagna Handball
Il portiere Lorenzo Martelli
Il portiere Lorenzo Martelli

9° giornata di ritorno

Romagna – Arcobaleno Oriago-Padova 23-28 (p.t. 8-13)
Romagna: Martelli, Sami, Chika 1, Folli 5, F. Tassinari 5, Andalò 2, Dal Fiume, Golini, La Posta, Chiarini 2, Filipponi, Panetti, A.Boukhris, Rotaru 8. All.: D.Tassinari
Arcobaleno Oriago-Padova: Cecili, Carraro, Bigon, Bincoletto 4, De Vettor 1, Ferronato, Lazzarin 2, Pittarella 3, Sarto, Zennaro 5, Rossi 6, Nardin G. 3, Nicoletti 3, Nardin N. 1. All.: Leandri
Arbitri: Nguyen e Panetta


Come era prevedibile, al PalaCavina arriva un Arcobaleno Oriago Padova molto  motivato, alla ricerca dei punti necessari per la qualificazione alla poule promozione. Ed infatti i 2 punti conquistati ad Imola consentono ai veneti di qualificarsi a quota 19 punti: il nodo classifica si scioglie solamente tramite la classifica avulsa che premia Cingoli, quindi Cologne e Arcobaleno. Con il pareggio a Cingoli, cede il passo Teramo che sarà costretto alla poule playout.

Per i bianconeri, invece, ultima discreta passerella casalinga di regular season prima della poule playout. Rotaru e la coppia di veterani Folli e Tassinari trascinano i romagnoli verso una continua rimonta ai danni degli ospiti che, però, sono bravi a mantenere sempre almeno 3-4 gol di margine.

Il risultato si compromette nei primi 12’ di gara, quando l’Arcobaleno infila un ottimo 3-11 di parziale. Da questo momento, il Romagna si riprende e gioca praticamente alla pari degli ospiti, recuperando, con piccoli strappi, lo svantaggio. Poco prima dell’intervallo arriva la rete dell’8-12 con la doppietta di Rotaru ed un minibreak di 4-0.

Al cambio campo, il Romagna attacca forte ed accorcia fino all’11-14, subito replicato da un “contro-break” dell’Arcobaleno che torna sul +6 (11-17). Il finale di partita offre qualche spunto interessante da ambo le parti, con i veneti che controllano in tranquillità il vantaggio, con il Romagna intento a non mollare la presa. Fabrizio Folli realizza la rete del 23-28 che manda in ghiacciaia partita e regular season.

 

Ora il Romagna osserverà un weekend di riposo per via dello svolgimento della Coppa Italia di Serie A a Conversano che vedrà in campo le seguenti formazioni:

Girone A: Bolzano, Pressano, Trieste (migliore 3^)
Girone B: Bologna United, Cingoli
Girone C: Conversano, Junior Fasano, Teamnetwork Albatro (migliore 3^)

 

Dal weekend successivo, sabato 24 febbraio, Tassinari e compagni inizieranno l’arduo ma stimolante cammino in poule playout a cui parteciperanno le squadre escluse dalle prime 4 posizioni. L’obiettivo è rientrare nelle prime 4 posizioni della poule per poi giocarsi tutti negli spareggi permanenza.

Questa la classifica iniziale della poule playout in base ai bonus ottenuti in campionato:
Teramo 10 punti, Tavarnelle 8, Carpi 6, Modena 4, Romagna 2.