Poker rossoblu in Coppa

Super Imolese in Coppa Italia, si qualifica ai sedicesimi contro la Lucchese

10.10.2018 22:12 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 119 volte
Fonte: Imolese
Poker rossoblu in Coppa

Coppa Italia di Serie C - 1º turno

Imolese - Pistoiese 4-2 (p.t. 1-1)

Imolese: De Gori; Sciacca, Checchi (c), Tissone, Zucchetti; Hraiech (dal 78’ Giannini), Bensaja, Rinaldi (dal 54’ Gargiulo); Mosti (dal 72’ Tattini); Rossetti (dal 78’ Giovinco), Lanini (dal 78’ De Marchi). All. Dionisi (a disp. Rossi, Ricci, Tattini, Valentini, Belcastro, Giannini, Boccardi, Gargiulo, Carraro, Fiore, Giovinco, De Marchi).

Pistoiese: Crisanto; Dossena (dal 78’ Picchi), Terigi, Dosio; El Kaouakibi (dal 56’ Cagnano), Rafati (dal 56’ Regoli), Tartaglione, Luperini (c) (dal 56’ Forte), Cerretelli (dal 78’ Latte Lath), Fanucchi, Cellini. All. Indiani (a disp. Meli, Cagnano, Latte Lath, Muscat, Regoli, Viti, Luka, Sallustio, Pagnini, Tempesti, Forte, Picchi).

Marcatori: 15’ Luperini, 43’ Lanini, 50’ Mosti, 52’ Fanucchi, 68’ Lanini (rig), 73’ Gargiulo

Arbitro: Paterna di Teramo

 

L’Imolese non vuol perdere neanche a briscola ed allunga la sua striscia vincente in stagione. I rossoblu di Coppa Italia, totalmente diversi rispetto al bel pareggio di domenica contro Pordenone in campionato, non mollano la presa e conquistano sul campo il passaggio ai 16esimi di finale, in cui sfideranno la Lucchese.

 

La cronaca.

Pochi minuti e il giovane De Gori viene subito chiamato in causa dal mancino di Cerretelli, la cui punizione dal limite trova pronto il portiere classe 2001 rossoblu. L’Imolese risponde con Rossetti, che impegna Crisanto con un destro da posizione defilata. Al minuto 11 ci prova ancora la squadra rossoblu: Lanini trova la risposta di Crisanto, la palla arriva a Mosti che calcia dal centro dell’area, ma la palla viene deviata in corner. La partita è viva e la Pistoiese prima sfiora il vantaggio (destro di Cerretelli respinto fuori da De Gori), poi lo trova sul seguente calcio d’angolo (stacco di Luperini e carambola in rete). L’Imolese non ci sta e cerca il pari con Lanini, ma Crisanto è ancora attento. Ancora Imolese e ancora Lanini: cross rasoterra da destra e girata del numero 17 rossoblu, che trova ancora un ottimo Crisanto. La pressione rossoblu si fa a sentire e al 25’ arriva la grande occasione per fare 1-1: calcio di punizione di Bensaja, l’arbitro vede una trattenuta su Tissone e fischia il rigore. Dal dischetto si presenta lo stesso Bensaja, ma Crisanto (con l’aiuto del palo) dice di no. L’Imolese continua a fare la partita: al 37’ splendida doppia combinazione tra Sciacca e Hraiech sull’out di destra, palla dietro per Checchi che, dopo un rimpallo, spara a botta sicura dal dischetto del rigore, senza però centrare la porta. Ancora Imolese: Mosti col destro, Crisanto a chiudere ancora la saracinesca. I rossoblu meriterebbe almeno il pareggio e lo trovano al 43’ con la perla di Lanini su calcio di punizione. Esecuzione pregevole del numero 17, uno dei più attivi tra gli uomini di Dionisi nella prima frazione. Si va così all’intervallo sull’1-1.

La ripresa inizia come era finito il primo tempo, cioè con l’Imolese all’attacco. Al 5’ imbucata di Hraiech per Lanini, palla strisciata in mezzo e destro vincente di Mosti, per il meritato vantaggio rossoblu. Vantaggio che però dura solo due minuti: calcio d’angolo da destra, palla che sfila per tutta l’area piccola e zuccata vincente di Fanucchi da due passi. Al 23’ azione devastante di Lanini sulla sinistra: l’attaccante rossoblu entra in area dopo aver dribblato due uomini e viene steso. Rigore netto e stavolta l’Imolese non sbaglia, con lo splendido cucchiaio dello stesso Lanini. Questa volta l’Imolese non spreca subito il vantaggio, anzi aumenta ancora il gap: sinistro di Gargiulo e 4-2. La Pistoiese prova ad accorciare, ma sale in cattedra De Gori con una doppia parata. Non succede più nulla. L’Imolese vince 4-2 e si guadagna l’accesso ai sedicesimi di finale di Coppa Italia di serie C, dove affronterà la Lucchese allo stadio Porta Elisa (30 ottobre).

 

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA

Alessio Dionisi, allenatore

«Abbiamo fatto una buona partita, peccato aver preso due gol su palla inattive, ma oggi voglio guardare le cose positive, che sono tante. Sono contento per i ragazzi: oggi ha giocato chi finora aveva trovato meno spazio in campionato, ma mi hanno dimostrato che tutti sono in grado di dare un buon contributo ed è stata la risposta migliore che potevano darmi. I complimenti vanno fatti a loro, non è facile allenarsi sempre bene e non giocare. Godiamoci questa vittoria, ma da domani testa al Gubbio».

 

 

Nicola Mosti, trequartista

«Stasera era importante vincere. Non abbiamo sottovalutato l’impegno e abbiamo reagito bene al gol subìto. Ci godiamo questa vittoria, vogliamo continuare su questa strada sia in campionato che in Coppa. Questa è una bella competizione, l’anno scorso sono arrivato in finale con la Viterbese e spero anche quest’anno di fare più strada possibile. Il mister è molto bravo a tenere tutti sulla corda, ci sentiamo tutti titolari e questa sera è la dimostrazione del buon lavoro svolto finora».

 

Lorenzo Checchi, difensore

«Dopo quasi 7 mesi sono riuscito a tornare in campo, finalmente. Ho passato un’estate particolare, ringrazio la società per avermi sostenuto nel mio percorso di recupero. Questa sera abbiamo fatto un’ottima partita, siamo riusciti a dare buone risposte al mister e la conferma che può contare su tutto il gruppo anche in campionato. L’Imolese ha un’idea di gioco ben definita e si è vista anche stasera, nonostante siano cambiati gli interpreti. Per quanto riguarda me, sono davvero orgoglioso di aver indossato la fascia di capitano questa sera».