Ravens Imola in vetta solitaria

Dopo il pesante successo a Piacenza, i neroviola comandano da soli la classifica del girone
16.04.2018 12:47 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 223 volte
Fonte: Ravens Imola
Ravens Imola in vetta solitaria

Wolverines Piacenza-Ravens Imola 37-60

Touchdown Ravens: Cannata (4), Cattabriga (2), Salvinni, Nanni, Raffini

 

Quella tra Wolverines Piacenza e Ravens Imola è il classico scontro diretto tra le uniche due formazioni a punteggio pieno del girone E di terza divisione nazionale.

La sfida vale, dunque, la testa solitaria del girone. Lo splendido campo piacentino si presenta in perfette condizioni e si rivela la cornice ideale per l’importanza di questo incontro.

Fin dalle prime battute il big match non delude le attese, con i padroni di casa che scappano immediatamente in vantaggio con un buon drive offensivo, concluso con una corsa in touchdown da Compaore (7-0 per i Wolverines). A questo punto entra in campo l’attacco imolese guidato da coach Masi: con un ottimo drive i Ravens firmano il touchdown su corsa con Cattabriga; Cannata trasforma da 2 ed i neroviola mettono la freccia (8-7).

La gara si accende ed i Ravens sono perfetti nel capitalizzare una difesa perfetta, sotto l’attento sguardo di coach Gallucci, che permette ai compagni dell’attacco di centrare un altro touchdown con l’immarcabile Cannata. La successiva trasformazione di Labarile sigla il primo allungo ospite (16-7). Piacenza accorcia subito con un field goal, incassando 3 punti per il 16-10.

Con il ritorno in scena del reparto offensivo, i Ravens trovano un altro touchdown con Nanni che finalizza un fantastico passaggio di un ispiratissimo Labarile (24-10).

La gara si attesta su altissimi livelli tecnici e tattici. I padroni di casa alzano la testa con il quarterback Amadei che invita Fontanelle a realizzare il touchdown che vale il 24-17 per gli ospiti. Cannata sigilla con il touchdown una clamorosa corsa di 50 yards, firmando il 32-17. Poco dopo, la difesa imolese mette a segno una gran giocata con Raffini che forza un funble (palla persa) che il compagno Andrea Salvinni trasforma in touchdown.

Dopo un primo tempo vissuto tutto d’un fiato, gli atleti si fermano per l’intervallo sul punteggio di 40-17 per i Ravens Imola.

Al ritorno in campo, come era prevedibile e complice anche qualche piccolo infortunio, i ritmi di  gioco di abbassano. Nonostante questo, l’imolese Cattabriga si esalta nel secondo touchdown personale nella serata emiliana (47-17). All’inizio dell’ultimo quarto, i locali realizzano un touchdown con Gorlani (47-24 per Imola).

Nell’altra metà campo, Labarile conferma il proprio magic moment pescando lo scatenato Raffini che oltrepassa la linea di meta, realizzando il touchdown personale. Imola “doppia” Piacenza, ma gli ultimi scampoli di gara sono ancora molto vivi e ricchi di emozioni.

I padroni di casa trovano altre due segnature con Bara sul ritorno di kickoff ed un altro touchdown sull’asse Amadasi-Gorlani (54-37).

Imola ha ancora grinta e determinazione per lanciare Cannata che, in finale di match, realizza il 4° touchdown personale. Per lui sono già 12 le segnature in 3 gare stagionali.

Il tabellone, alla fine, registra la vittoria dei Ravens Imola per 60-37.

 

Questo il commento a caldo di Marco Masi, il coach del reparto offensivo dei Ravens:

“Ho visto una buona prova dei Ravens Imola che hanno dimostrato di avere determinazione e carattere.

Trascinati da un Cannata che convince sempre di più e dal quaterback Labarile che dimostra di avere trovato una buona chimica con i suoi ricevitori, i Ravens mettono sul tabellone 60 punti.

Questo attacco ha ancora molto lavoro da fare per arrivare ad un buon livello di football, ma sicuramente la strada inizia ad essere quella giusta.

Qualche problema di troppo invece in difesa, ma coach Gallucci è già al lavoro sui filmati insieme ai suoi assistenti per correggere gli errori.

La squadra è giovanissima e poco esperta ma l'entusiasmo ed il duro lavoro stanno dando buoni frutti”.

 

 

La sfida Ravens Imola-Wolverines Piacenza andrà di nuovo in scena domenica 29 aprile, a campo invertito, ovvero al Centro Sportivo Bacchilega di Imola. Kickoff alle ore 15,30.