Romagna, il morso dei Lions

I bìanconeri cadono in casa contro Teramo al debutto stagionale
 di Carlo Dall'Aglio  articolo letto 54 volte
Fonte: Romagna Handball
Fabrizio Tassinari
Fabrizio Tassinari

Serie A

1° Giornata

Romagna Handball – Lions Teramo 20-26 (9-14)

Romagna: Sami, Martelli, Dal Fiume 3, Folli F. 1, La Posta 1, Chiarini 8, Andalò, Bosi 1, Tassinari 3, Filipponi, O.Boukhris, Golini, Minoccheri 2, A.Boukhris 1. All: Domenico Tassinari

Lions Teramo: Di Marcello P, Di Giulio 8, Leodori 1, Barbuti 1, Di Marcello A. 3, Toppi 4, Giampietro, Savini 1, Bellia, Pieragostino 6, Valeri 2, Di Giuseppe, Collevecchio, Di Marcello M. All: Marcello Fonti

Arbitri: Cardone - Cardone

 

Il nuovo corso del Romagna Handball esordisce con una sconfitta casalinga contro i neopromossi Lions Teramo, squadra senza dubbio pronta per affrontare da protagonista il girone B.

I bianconeri locali riescono comunque a limitare i danni alla prima uscita ufficiale stagionale, fornendo molti elementi positivi alla valutazione dello staff tecnico. Una squadra senza dubbio con ampi margini di miglioramento e con un discreto potenziale tecnico.

La prima rete della stagione porta la firma di Fabrizio Folli, al rientro in Serie A a 43 anni.

Ad inizio gara i romagnoli cancellano le paure della vigilia, dovute soprattutto ai tanti debutti ufficiali in Serie A: grazie ad una buona difesa Fabrizio Tassinari e compagni tentano l’allungo raggiungendo il massimo vantaggio sul 4-2 dopo 10’, ma i dieci minuti di gioco di metà frazione sono completamente a favore degli ospiti che scappano sul 4-9. L’intervallo giunge sul 9-14.

L’inizio della ripresa non regala molte emozioni, se non per gli abruzzesi che scappano fino al massimo vantaggio +8 sull’11-19 a metà frazione. Mentre i numerosi e festanti tifosi biancorossi aprono le danze sugli spalti, la squadra di Domenico Tassinari si affida alla vena realizzativa di Dario Chiarini che infila ben 6 delle 8 reti di serata in circa 15’.

Il tabellone, quando mancano 10’, torna a farsi meno cupo, con i bianconeri di nuovo a -5 sul 15-20. Una piccola speranza resta accesa per i padroni di casa fino al 25’, quando Andrea Di Marcello posa il mattone decisivo (17-23) per la prima storica vittoria in Serie A dei Lions Teramo.

Tanti applausi comunque per i ragazzi del Romagna Handball che parte col piede giusto nel rapporto con i tifosi, nuovamente in buon numero sugli spalti della Cavina.